La verità sul Mes

Condividi questo articolo


Le fake news sono diventate uno strumento fondamentale per fare stare zitti gli avversari politici di questo governo. Riguardo al Mes abbiamo scritto la cronistoria di come esso è nato e di come sia stato approvato nel 2012 quando al governo c’era Mario Monti eccetto Salvini&Meloni come il presidente del consiglio ha detto in conferenza stampa in prima serata.

Ma siccome molti ancora dubitano. Ed è normale vista la difficoltà della questione. E inoltre nessuno, per usare una metafora, odia le banche in sè, ma evidentemente le condizioni che esse pretendono per darti un prestito, anche per l’istituzione di questo Fondo salva stati (idea buona e giusta) il punto sono i dettagli, le condizioni. E questi sono stati cambiati  in modo a loro favorevole da Germania e Olanda nel 2012 e fatti digerire a Monti, il cui governo li ha approvati. Non credete alla Zuppa di Porro? Leggete la relazione tecnica presentata nel 2012, al momento dell’approvazione, fatta da Monti e dal suo ministro Moavero: si parla chiaramente di una nuova versione.

Onorevoli Senatori, il Trattato che istituisce un Meccanismo europeo di stabilità (Mes) è stato sottoscritto dai 17 Paesi dell’eurozona il 2 febbraio 2012, in una nuova versione che supera quella sottoscritta l’11 luglio 2011 (che non è stata avviata a ratifica in nessun paese dell’eurozona) ampliandone sia l’ammontare massimo di risorse disponibili sia la tipologia delle operazioni consentite. Il Mes sarà un’istituzione finanziaria internazionale, con sede a Lussemburgo, che sosterrà gli Stati membri dell’eurozona nel caso in cui ciò sia indispensabile per salvaguardare la stabilità finanziaria dell’eurozona nel suo complesso e quella dei suoi Stati membri. L’adesione al Mes è aperta a tutti gli Stati membri dell’Ue una volta che questi siano divenuti parte dell’eurozona. Il Mes è destinato prima ad affiancare e poi a sostituire, tra il 2012 e il 2013, il Fesf (Fondo europeo per la stabilità finanziaria) e il Fesm (Fondo europeo di stabilizzazione finanziaria), due strumenti attivati nel 2010 per prestare assistenza finanziaria ai Paesi dell’eurozona come il Portogallo e l’Irlanda sottoposti a gravi tensioni finanziarie che hanno interessato la sostenibilità delle loro finanze pubbliche.

Nelle «Linee concordate di comunicazione» a margine del Consiglio Europeo del 30 gennaio 2012, gli Stati membri dell’eurozona hanno fissato l’obiettivo dell’entrata in vigore del Mes a luglio 2012 e si sono impegnati a rivalutarne l’adeguatezza in termini di dotazione finanziaria nel marzo 2012. A causa dell’indisponibilità della Germania al rafforzamento della dotazione finanziaria del Mes attualmente prevista (il massimale attuale della capacità di prestito congiunta Fesf/Mes, richiamato all’articolo 39 del presente Trattato, è pari a 500 miliardi di euro) il «Vertice dell’Eurozona» del 2 marzo 2012 che avrebbe dovuto trattare il tema è stato annullato.

Il Mes disporrà di un’ampia gamma di strumenti. Potrà concedere prestiti ai suoi membri, fornire assistenza finanziaria precauzionale, acquistare obbligazioni di Stati membri beneficiari sui mercati primari e secondari ed accordare prestiti per la ricapitalizzazione delle istituzioni finanziarie.
Le decisioni relative alla concessione di sostegno alla stabilità saranno adottate di comune accordo. Tuttavia, in situazioni in cui la mancata adozione urgente della decisione di fornire assistenza dovesse mettere a repentaglio la sostenibilità economica o finanziaria della zona euro, le decisioni potranno essere prese a maggioranza qualificata dell’85 per cento dei voti espressi.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


21 Commenti

Scrivi un commento
  1. Per cortesia potreste TUTTI chiamare il presidente del consiglio Giuseppe Conte e non solo con il cognome Conte? Prima del suo avvento in politica il cognome Conte che e’ anche il mio. era un cognome illustre ed ora non desidero che la sua GENEALOGIA venga confusa . il mio è un cognome di chi ha una sola parola e di chi era conosciuto per la sua onestà. Mi è successo che grazie a questo cognome mi fosse detto grazie e vorrei che ciò non cambiasse. Anche io nel mio piccolo ho cercato di far onore a questo cognome per cui mi permetto di insistere: il presidente del consiglio si chiama Giuseppe Conte e Côme TALE va ricordato : GIUSEPPE CONTE.
    La ringrazio. Barbara Conte

  2. Dott. Porro mi scusi se scrivo di nuovo. Sono ignorante in politica ma quello che non capisco è la falsità del signor. CONTE
    A parte quella su Salvini e la Meloni. Ma come si fa ad essere così falsi davanti a milioni di persone ha detto no al Mes ed ora lo vuole. Noi siamo dei pecoroni e siamo sottomessi a Germania ed Olanda. Se cominciamo a non comprare più macchine tedesche e francesi. Forse qualcosa si ottiene. Mi scusi l ignorsnza ma odio le falsità. Grazie

    • Dott Porro sono sempre io ma mi dicono che fatto un messaggio duplicato .sono un ignorante ma non ho mai visto una persona falsa come conte prima dice no al Mes e poi lo vuole. Noi siamo schiavi della Germania e di quella nana olandese. Io dico quello che penso. Grazie e mi scusi.

    • Di che onestà parli perdonami , 3/4 dell’articolo riportano pari pari una relazione tecnica, la lega votò contro il MES nel 2012 quali sono le tue teorie?

  3. Lo volete vedere così? Ormai è passato tempo. La vera balla è che Conte abbia firmato o accettato qualcosa. Porto deve essere onesto prima lei.

    • Se Conte non ha ancora firmato è solo perchè le opposizioni hanno portato tutto alla luce e questo lo sa anche il più ignorante degli Italiani

  4. Ancora con il Mes? Ma ci sono documenti scritti che testimoniano che il governo Berlusconi insieme a chi oggi, dice balle. ECCO la Verità che un giornalista serio dovrebbe fare conoscere ai suoi fan. https://www.facebook.com/ienadinogiarrusso/videos/651548415578414/?t=3

  5. Caro Nicola
    A me piacevi un sacco una volta. Eri persona garbata e moderata. Ora sembri un esaltato e ti sei tirato dentro quel fanatico di Sgarbi. Fai opposizione al governo come un uomo di partito e questo non mi piace. Capisco non essere bacchettoni ma esageri. Ti sei ostinato a difendere Salvini e Meloni con questa storia del Mes quando sai benissimo che Salvini e Meloni al tempo non sapevano nemmeno dell’esistenza del MES. Salvini faceva quello che diceva il Partito e la Meloni uguale. L’articolo sembra uno più scritto difensivo (avv. PORRO per i clienti Salvini e Meloni) che una obiettiva cronistoria di un provvedimento. Peccato.

    • Lei dice? l’articolo se lo avesse letto, non è un articolo ma una relazione tecnica scritta da Monti. Contesti quella non me. E se solo non fosse uhn tifoso, avrebbe sentito quello che dico sul mes. ma è più facile dire che sono un avvocato di meloni e salvini. me ne farò una ragione, meglio comunque che avvocato del popolo

    • Caro Pellizzari, ma ti devo ricordare il tuo delatore e gola profonda di repubblica Lerner oppure il grillino Travaglio. Svegliati signorinella. Sei di SX avrai anche tu i tuoi interessi e utilità non fare la mammoletta.

  6. Grazie x questa dimostrazione senza tema di essere smentita. Credo che bisognerebbe denunciare Conte x queste menzogne, tanto più gravi, perché tendono a manipolare il popolo. Il problema è che tanti hanno interesse nel fare arrivare il Mes.

  7. “Tuttavia, in situazioni in cui la mancata adozione urgente della decisione di fornire assistenza dovesse mettere a repentaglio la sostenibilità economica o finanziaria della zona euro, le decisioni potranno essere prese a maggioranza qualificata dell’85 per cento dei voti espressi.” Questo passaggio non è ben spiegato e non si capisce, a mio modesto parere.

  8. @ ARMINIUS e Rose31
    Credo che Arminius si sia reso conto che il MES senza il Trattato di stabilita’ e’ una scatola vuota e quindi sposta il tiro. L’ italia e’ inaffidabile. Sottoscrivo al 100% quanto da lei detto nel suo ultimo intervento: infatti ho lasciat l’ italia nel 1991 e da 8 anni non ci vengo piu’ neppure in vacanza, E’ il paese di Pulcinella: simpatico ma imbroglione. Ma non di questo si stava discutendo. A Rose 31 lo avevo gia’ detto chiramente: e’ giusto che la Banca ti chieda delle garanzie ma non e’ giusto che governanti al soldo della Banca trascinino un popolo ignaro in un meccanismo infernale i cui risultati si sono gia’ visti in Grecia.
    All’ inizio della crisi greca, i suoi problemi potevano essere risolti con un prestito di 10 miliardi. Alla fine della “cura” della troika, i miliardi sono diventati
    326: per i prossimi 60 anni i greci saranno abitanti di una colonia tedesca.
    Bene, se lo sono meritato: un paese che falsifico’ i bilanci per aderire all’ euro
    con il socialista Simis che sostitui’ Papandreu ammalato, con stipendi e salari che dal giorno allanotte raddoppiarono, con l’ assunzione di decine di migliaia
    di persone nel pubblico impiego improduttivo pe definizione….Era chiaro che sarebbero falliti. E cosi’ e’ stato.Ora fa da hub per i clandestini che sognano la Germania. L’ italia rischia la stessa fine.Se sta bene a voi che ci vivete…..
    Sia chiaro, pero’: esistono delle altrnative.
    Quanto al MES, la discussione verteva su un altro punto: Giuseppi e’ un falsario. Salvini e Meloni NON hanno votato il MES di Monti che comprendeva il TSGC; hanno votato quello di Berlusconi che NON comprendeva ilTSCG votato da Monti SUCCESSIVAMENTE. Che Berlusconi fosse d’ accordo con Monti, lo si sapeva gia’ e la sua presa di posizione odierna non deve destar meraviglia: gia’ nel 2012 voto’ a favore di Monti. Questi, lo vogliate o no, sono i fatti.
    D’ altra parte ciascuno e’ libero di arrampicarsi sugli specchi. Non scrivo qui perche’ gli altri mi diano ragione. Anche se credo che, in particolare Rose31, dovrebbe documentarsi meglio.
    Cordali saluti.

    • La mia vecchia laurea in legge presa nel lontano 1978 mi permette di andare oltre alle sue esposizioni chirurgiche e di parte che non contenstualizzano ciò che afferma. Le semplifico la materia , peraltro complessa del diritto internazionale. Il Mes è un trattato internazionale, con il nome di trattato, convenzione, dichiarazione, protocolli, accordi, patti, si indica genericamente ogni atto giuridico originato dall’incontro delle volontà di due o più soggetti internazionali.Ciascuno degli stati che intende partecipare al trattato nomina dei proprî plenipotenziarî (rappresentanti all’epoca del governo Berlusconi) i quali si riuniscono tutti insieme, e cercano di redigere un progetto di trattato tale da incontrare l’approvazione dei rispettivi stati. Se i plenipotenziarî riescono in questo loro compito, sottoscrivono, per accertarne il contenuto, il testo da loro redatto, e lo trasmettono agli organi competenti dei rispettivi stati, di solito i capi degli stati per la ratifica. A questi altri organi spetta o di non approvare l’operato dei plenipotenziarî, rifiutando la ratifica, o di approvarlo ratificando il testo loro presentato. Il governo in carica da soli 20 giorni all’epoca della ratifica era il governo Monti, che non avrebbe mai potuto stravolgere il contenuto del testo in alcun modo se non aprendo un nuovo negoziato. Non andrei oltre nella mia esposizione, credo che ogni cittadino onesto capisca perfettamente il concetto. Cordiali saluti

      • Perfetto. Vedi. Io lo dico sempre che i giuristi hanno una marcia in più. Altro che nuovo MES. Sottoscrivo ogni sua parola.

        • Sig. Stefano, glelo dico con tutto il rispetto, ma lei nemmeno sa di cosa stiamo parlando. Del resto la cosa non mi meraviglia, visto che ha confuso la relazione tecnica di Monti con un articolo di Porro.

      • Rose31, la ringrazio per il suo excursus suila teoria dei trattati. E’ sui fatti che lei sbaglia pervicacemente.Il disastro Monti non incomincio’ 20 gg. prima della discussione sul MES, bensi’ il 16-11- 2011. Il 2 marzo dell’ anno successivo fu approvato il TSCG e il 20 dello stesso mese, in fretta e furia il MES.
        Lei continua a non voler capire che il MES senza il TSCG e’ una semplice dichiarazione d’ intenti solidaristici che NON PUO’ NEANCHE ESSERE MESSO IN OPERA, NON PUO’ ESSERE APPLICATO. Sono parole di Monti, non ci vuole una laurea per capirlo. Quello che doveva essere respinto era il Trattato di stabilita’ ma Monti non lo fece perche’ era di fatto un impiegato dei poteri finanziari franco-tedeschi.
        Riassumendo. Io non pretendo di convincerla, se a lei piace Monti buon pro le faccia, ma il fatto che ricorra a una bugia, spostando la data della formazione dello sgoverno Monti, non depone a suo favore.

  9. Conte mi sembra l’unica persona seria che lavora per risolvere onestamente i problemi degli italiani. Gli altri compresi alcuni giornalisti della 7 sono incapaci e fanno apposta a non capire.

    • Mauro, caro illuso, sono mesi che conte biascica parole al vento senza senso, mentre la gente muore, lui si perde a deforestare col suo consumo di comunicati cangianti e illeggibile. Salve

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *