L’accusa inconsistente del Salvini fascista (Pietrangelo Buttafuoco)





Condividi questo articolo


Una delle caratteristiche che mi hanno sempre affascinato di Pietrangelo Buttafuoco, sia come scrittore sia come giornalista, è il fascino che su di lui esercitano le minutaglie. Ha un modo piuttosto originale di descrivere la realtà: si aggrappa ai suoi ordinatissimi appunti su blocchetto, che, in palese evidenza, non contengono mai il tutto ma una parte che viene appunto impiegata per spiegare al meglio il primo. Appare maniacale nel non vedere il panorama, per cercare il particolare.

E se vi capitasse per le mani Salvini e/o Mussolini (edito da PaperFIRST) ve ne rendereste conto immediatamente. Più di tanti altri suoi libri, quest’ultimo rende bene l’idea di questo originale modo di procedere e di scrivere. Il recensore svogliato potrebbe finirla là con l’introduzione e con il pippozzo sull’inconsistenza dell’accusa del Salvini fascio-leghista, ben scritta, per carità. O con il brillante saggetto conclusivo genialmente titolato: Da “Rita Hayworth a Elettra Lamborghini, ovvero il Salvini prima di Salvini”.

E in fondo pensare che ci si trovi di fronte all’ennesimo, inutile libro sul leader politico del momento. Una sorta di risposta al royal baby di Rignano, o qualcosa di simile, che fece Giuliano Ferrara, innamorato di Renzi. Il libro vero e proprio è invece, per chi scrive, quello che inizia a pagina 21 e gioca ritmicamente con le coppie di Oggi e Ieri, di Salvinismo e Mussolinismo, scelte con estro da Buttafuoco. Dal Dolcevita di oggi all’Orbace di lana grezza di ieri. Da Bella Ciao di oggi, icona sbiadita della Casa di carta, al Ciao Biondina della Gil. Dalla ferocia di Bibbiano in salsa Pd, alla ricerca di un capro espiatorio con Girolimoni.

In un passaggio di tempi, ma soprattutto di dettagli e di sfumature, tra leghismo e fascismo, che non hanno contatti, hanno solo descrizioni in comune. E che dire della favolosa Violet Gibson (penso che in pochi si ricordino) figlia del primo barone di Ashbourne e Lord Cancelliere d’Irlanda, che certo non aveva i dreadlock di Carola, ma piazzò un bel colpo in faccia al Duce.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


27 Commenti

Scrivi un commento
  1. Ho vissuto il fascismo e ripensandoci era meglio di oggi, periodo di drogati e smidollati purtroppo non ci voleva l’influenza di Hitler, in compenso abbiamo la dittatura del globalismo.

    • ma che fascismo hai vissuto…magari hai fatto in tempo a fare il balilla…lolololol!!!! anch’io se vogliamo..ma ricordo solo i bombardamenti e la fame

  2. ma quale Mussolini, e nemmeno prende ispirazione dal fascismo, E’ vero solo che per il popolo Salvini è il baluardo contro le sinistre che nessuno vuole più al governo, da qui nasce il populismo; questa è la sola ragione che lo tiene a galla. Al Pd non rimane che dichiararlo fascista, l’unica strategia ormai consolidata che ha con l’approvazione di tutti i vassalli rossi pronti per la guerra contro il Crociato. Non si può mischiare il diavolo con l’acqua santa, Salvini come Mussolini, costoro sono due menti differenti., anche dovuto a tempi della politica differente. Mussolini è riuscito con l’autarchia messa in atto contro le sanzioni all’Italia da parte degli Usa e massoni europei, che l’avevano isolata, quindi ha avuto molto coraggio sfidare le potenze di allora, lui si è chiuso a riccio e ha portato a termine la sua politica tutta rivolta al popolo e ricostruire l’Italia ridotta in macerie da una parte debole politicamente Salvini invece ha tradito, da basta euro a cambio l’Europa, non più sovranista ma colui che sfida l’Europa incasinando ancor più il quadro politico dell’impossibile, Naturale che poi i sinistri vecchi volponi, non si sono fatti sfuggire l’occasione per rimpiazzarlo.

  3. …Salvini dice solo quello che pensano la maggior parte degli italiani….che non sono quelli con un pensiero limitato dei tempi di Mussolini….rimango sempre meravigliato(anche se non più di tanto) che ci siano ancora cattocomunisti che non arrivino a capirevisto la loro intelligenza(Q.I=0).

  4. Secondo mail leggiamo e il calvinismo non è fascino.

    E’ più grave porro perché si sa o si dovrebbe sapere cosi sia stato il fascino tutto ciò che si accompagna con il leaderismo soprattutto se ufficiato da ignoranti defla storia.

    con affetto gmb

  5. Come fate a non rendervi conto che SALVINI è un BUONISTA ???

    Salvini siche che tutti quelli che scappano dalla guerra sono suoi fratelli e che è pronto ad accoglierli tutti senza rendersi conto che bastano questi a sommergerci o come quando dice di voler accogliere tutti i minori non accompagnati che si presentano ai nostri confini. Minori dai 16 ai diciotto anni, quasi tutti  di sesso maschile e di provenienza africana ove stanno moltiplicandosi in modo incontrollato. Alla fine la scelta che dovremo fare sarà tra la guerra o l’invasione.

      • Ti ringrazio per il “Bravo” che mi hai rivolto ma non condivido l’idea di “buttare” Salvini per via che non ha cognizione effettiva e dei pericoli della immigrazione incontrollata, specialmente africana. Salvini è pur sempre il “migliore” dei buonisti ed è da preferire a tutti quelli di sinistra che, non capisco, come fanno a vederlo come il Demonio. Sono proprio ciechi. Riconosciamo a Salvini di essersi esposto personalmente e di essersi messo contro le nostre obsolete Leggi da cambiare rischiando il cercare nel corso dei suoi pur timidi tentativi di difenderci dall’invasione. Ma la scelta da fare sarà più traumatica e coraggiosa. Non si rischia il carcere ma si rischia molto di più se si vuole fare qualcosa di serio.

    • Concordo. Vista la situazione ci vorrebbe Gengis Khan, altro che Salvini. Salvini è un moderato a parole e addirittura un buonista nei fatti. Le generazioni future italiane, se esisteranno, malediranno tutti i politici di oggi, nessuno escluso.

      • I politici sono sole degli esecutori. hi comanda ha la forza delle armi e del denaro e riesce a distorcere la Democrazia usando tutte le armi e senza scrupoli arrivando anche a distorcere la giustizia e la verità.

  6. Salvini non è un fascista 8 (ci mancherebbe) è solo uno stupido ignorante, giustamente detto “Capitan….Fracassa! “

  7. buttafuoco pietrangelo risulta convertito all’ “islam” però NON si è fatto mutilare del prepuzio. probabilmente se lo è tenuto in nome di una più forte passione….. .

  8. buttafuoco pietrangelo risulta convertito all’ “islam” però NON si è fatto mutilare del prepuzio. probabilmente se lo è tenuto in nome di una più forte passione….. .

  9. Ognuno esprima il proprio pensiero liberamente ma è il caso di ricordare alla maggioranza degli italiani che almeno Salvini è stato eletto mentre gente presuntuosa come il cosi detto giuseppi è arrivato ad imporsi da non eletto e non mi sembra che i risultati siano eccellenti per noi comuni immortali che vediamo i risparmi sparire nelle parole e nel vento provocato dalle decisioni di questo signore che predica sicuramente in parte “pene” MA RAZZOLA SENZ’ALTRO MALE

  10. Ognuno esprima il proprio pensiero liberamente ma è il caso di ricordare alla maggioranza degli italiani che almeno Salvini è stato eletto mentre gente presuntuosa come il cosi detto giuseppi è arrivato ad imporsi da non eletto e non mi sembra che i risultati siano eccellenti per noi comuni immortali che vediamo i risparmi sparire nelle parole e nel vento provocato dalle decisioni di questo signore che predica sicuramente in parte “pene” MA RAZZOLA SENZ’ALTRO MALE

    • salvini e’ stato eletto..come di maio..i due inutili disoccupati nullafacenti..Poi nella kloro suprema ignoranza hanno scelto uno che sapesse leggere e scrivere..e non sbagliasse congiuntivi e non sbandierasse crocefissi e rosari..e si limitasse col cibo..un certo CONTE….Dunque l’hanno legittimato loro in congiunto…

  11. Marzo 2020   : La banca tedesca Kreditanstalt für Wiederaufbau

    emetterà 550 miliardi di euro nelle casse della Germania

    https://www.youtube.com/watch?v=DxbOv1nnITs

    https://www.maurizioblondet.it/la-germania-si-consente-tutto-cio-che-la-ue-vieta/

    All’italia 20 miliardi, anche se potrebbe farlo tramite Cassa Depositi e Prestiti

    E poi si parla di fascisti…per cortesia

    • eppure a me sembrava di aver visto uno che ti assomigliava a volare sulle note delle trombettate mediatiche del felpone

      • Lorenzo, cerca di recuperare il controllo della ragione. Ora mi sembra molto scarso. Eviterai cosí commenti puerili, che fanno capire che razza di persona tu sia.

  12. Concordo sul fatto che dare del fascista a Salvini è un errore… un grosso errore. Salvini, come tanti in Italia, è un furbacchione che non vuole lavorare e vuole essere mantenuto. Sfrutta la debolezza mentale e l’ignoranza degli italiani, copia situazioni e le propina alla parte meno erudita della popolazione. Quanti giornalisti sono passati da sinistra a destra pur di portare a casa la pagnotta. e quanti hanno capito che restare nel ventre molle di una parte era l’unica soluzione per loro?

    • Caro scikamo, Lei mi ha dato del debole mentale e dell’ignorante e del poco erudito. Io non so se sia vero ma lo trovo irrilevante quando combatto per i miei interessi e per essere ascoltato nelle mie sensibilità. Salvini lo fa, sia pure in modo parziale. Salvini sarà come lo descrive lei ma è l’unico, oltre alla Meloni, che ascolta le miei lagnanze e le mie difficoltà con certa immigrazione. Per quanto riguarda i giornalisti li vedo quasi tutti a sinistra (la 7, RAI, La Repubblica). Giornalisti di sinistra sono sempre ben accolti e sponsorizzati e capita, come dalla Gruber di assistere al terzo grado della Meloni circondata dalla conduttrice e giornalisti tutti sfegatati di sinistra che le fanno domande a trabocchetto e sgradevolezze di ogni genere. Certi giornalisti sono eruditi ma anche molto attenti a mettersi con chi gli da lavoro e carriera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *