Commenti all'articolo L’antiamericanismo delle élite

Torna all'articolo
Avatar
guest
16 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Mario Calvo Platero
Mario Calvo Platero
22 Giugno 2019 10:56

Caro Gervasoni, Mi spiace, ma non ci siamo proprio, non puo’ confondere, rimaneggiare, condire con citazioni storiche fuori campo un tema cosi’ importante come l’antiamericanismo. Si rilegga con attenzione please, e forse si accorgera’ che la Maglie avrebbe fatto meglio ( no pun intended!). E questo lo dice uno che da sempre, dai tempi di Reagan ha fatto della battaglia contro l’antiamericanismo una missione.

adl
adl
21 Giugno 2019 19:21

A mio modesto avviso l’antiamericanismo dei frequentatori di Davos o delle elite OTAN UEIANE è una contraddizione in termini, un ossimoro. Per parlare di cose specifiche, il rinnovo delle sanzioni alla Russia deliberato testè in sede Otan Ueiana, ci suggerisce, che la sudditanza americana esiste eccome e che OTAN UE è fedele esecutrice di ordini dello zio Donald di turno. Le elites europee a mio avviso, sono fedeli sguatterine dei diktat, poichè però sono solite quaquaraqueggiare, sparlano di Trump, ma ne eseguono pedissequamante gli ordini. Piuttosto che schierarsi tra i filoamericani o gli antiamericani, secondo me gli italiani se mai diventeranno un popolo (vedasi Montanelli), faranno bene a dire ciò che è giusto o sbagliato, della politica estera americana. La guerra alla Russia fatta usando come campo di battaglia l’Europa, e come esercito la Nato, è certamente una cosa sbagliatissima, e se qualcuno per questo mi dice che sono anti americano, me ne farò una ragione, ma non per questo cambierò idea.

Andrea Salvadore
Andrea Salvadore
21 Giugno 2019 18:39

Molti commeti di scarafaggi mentali. Le mie congratulazioni al signor Gervasoni.

Alfredo Branzanti
Alfredo Branzanti
21 Giugno 2019 16:06

@Cecco61 Vorrei solo rilevare che, a quelle che Lei ritiene, legittimamente, scemenze non mi pare abbia opposto delle opinioni contrastanti. Posso capire le contumelie contro i democratici (pensi che un tempo se avessi vissuto là avrei votato repubblicano), ma il tema centrale, a mio modesto avviso, resta la natura distorta degli Usa, che immagino per Lei siano da apprezzare (per me non più) e sarei lieto di conoscere le Sue motivazioni. Grazie per la conversazione.