Commenti all'articolo Assassinio sull’Orient Express (Agatha Christie)

Torna all'articolo
Avatar
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Elisa
Elisa
1 Marzo 2019 13:11

Avevo letto questo romanzo alla fine degli anni ’80, con la parte in questione ancora censurata. Agatha Christie è sempre stata la mia scrittrice preferita, anche se questo romanzo, seppur famosissimo, a me non era piaciuto più di tanto. In questi giorni ho appreso la tristissima storia di quelle frasi descritte da lei, e personalmente mi reputo offesa poiché sono delle grandi falsità. A chi chiede ironico ”chissà da dove li hanno presi questi pregiudizi”, io rispondo che se qualche italiano è un delinquente o un nullafacente, non rappresenta un’intera popolazione. Anche tra gli inglesi ci sono molte persone incivili che si ubriacano e fanno le risse, gli inglesi del sud del loro Paese, addirittura additano come nullafacenti quelli del nord dell’Inghilterra, ma io da persona con un po’ di cultura, non mi permetterei mai di generalizzare tutto un popolo. Sì, perché questi pregiudizi descritti in questo romanzo, altro non sono che il parto di una mente piuttosto chiusa e limitata. Lo dico perché, mentre quel personaggio che odia gli italiani e ci reputa accoltellatori e truffatori può benissimo essere una caratterizzazione di un uomo dalla mente limitata, Hercule Poirot avrebbe potuto rispondere in un altro modo, magari pensare tra sé che non gli piaceva questa persona, invece cosa fa? Annuisce. ”Sì, è vero che gli italiani durante le risse… Leggi il resto »