in

Le cooperative che creano schiavi

Cari amici, nei giorni scorsi vi ho raccontato alcune storie che dimostrano uno degli effetti perversi dell’immigrazione di massa: la introduzione della schiavitù dovuta a una offerta pazzesca di manodopera a prezzo stracciato. Braccianti e fattorini pagati una miseria per giornate di lavoro di 10-11 ore, senza alcuna tutela o garanzia; clandestini che pur di lavorare pagano il pizzo a chi cede loro le credenziali necessarie per fare le consegne a pagamento.

A schifo si aggiunge schifo, come racconta Luigi Ferrarella sul Corriere della Sera, edizione di Milano (scommettiamo che la notizia arriverà presto alle pagine nazionali). La procura di Milano ha convocato l’intera filiera della logistica per un’indagine per ora esplorativa. Si occupano di logistica le aziende che vi fanno arrivare a casa i pacchi e le merci acquistate su internet; più in generale chi trasporta merce da un luogo all’altro, anche in grandi quantità.

Bene, anzi malissimo. Alcuni grandi gruppi subappaltano le consegne a una rete di cooperative, una vera e propria nebulosa nella quale è facile perdersi. Il quadro disegnato dalla Procura è il seguente: alcune cooperative si avvalgono di manodopera a bassissimo costo. Il solito scenario: paghe ridicole, eccessive ore di lavoro, nessuno straordinario in busta paga, nessuna tutela. Non si specifica se la manodopera sia legale o illegale, se siano cioè italiani, immigrati regolari o immigrati irregolare.

Fatto sta che ormai non è difficile capire quale sia il motivo per il quale assistiamo a questa compressione dei salari e dei diritti: l’immigrazione irregolare trucca l’offerta di manodopera a vantaggio delle aziende che poi possono chiedere gli stessi sacrifici ai lavoratori in regola. È anche per questo che vogliamo i porti ben sigillati. Non vogliamo continuare ad assistere alla introduzione silenziosa della schiavitù.

Alessandro Gnocchi, 21 settembre 2019

La cronaca smaschera le ipocrisie degli immigrazionisti

Condividi questo articolo

5 Commenti

Scrivi un commento
  1. Il miglior aiuto per gli africani è aiutarli a uscire dallo sfruttamento dei paesi europei in africa.
    Le colonie esistono ancora, aiutiamoli nella loro terra.

  2. Ma come ti permetti? Ma quali affari! Guarda che ancora esistono gli esseri umani. La compassione. La pietà verso il dolore degli altri.
    Tu non sai cosa sono ma esistono.

  3. E dopo che ce l’hai detto?
    Guarda che se vuoi arrivare alle “coop rosse”,ti avviso che troverai in maggioranza realtà molto più legate alla malavita organizzata trattare la “carne umana”.
    Però codesti interrogativi sono stati tirati in piedi,con una raccolta firme di 100mila italiani,o dagli onorevoli Massimo Caleo e Stefano Vaccari(entrambi del pd)già dal 2015 presentarono un disegno di legge contro le false cooperative,ma nn so che fine abbia fatto.
    Di recente,il 2 maggio 2019 per l’esattezza,la lega attraverso la sua esponente Elena Murelli di cui è stata prima firmataria (nn so se ci sono state anche seconde e via dicendo,altre firme)di una proposta di legge sull’occupazione e sulla tutela delle imprese, presentata alla Camera,si impegnava a far approvare una legge in cui fare rientrare anche il contrasto alle false cooperative.
    Pure di codesto disegno di legge nulla ho visto.
    Ma anche nel 2018 ci furono raccolte firme della alleanza delle cooperative.
    Insomma,diciamo che i buoni propositi,bipartisan come si usa dire,ci sono.

  4. Gentile Gnocchi,
    tutto vero tutto chiaro e, però, come facciamo farlo capire a chi, semplice cittadino, tifa invasioni?
    Il governo, alcuni partiti hanno interesse danaroso per questo schifo ma non si capisce come ragiona il pro-clandestini , che non vuol vedere quel che accade e che lo condannerà alla povertà e sfruttamento.
    Ben strana e stolta gente sono tanti italiani che anelano a diventar schiavi per un falso bugiardo e balordo senso d’umanità inventato da truffatori , oggi al governo.
    Credo che ormai le menti, le meningi di troppi siano atrofizzate dal politicamente corretto che ha fatto presa assieme all’ignoranza.
    Ci potremo salvare tenendo i porti chiusi e le menti sveglie, tutto il contorno è fuffa per abbindolar scemi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.