Commenti all'articolo Le peggiori gretinate del venerdì ecologista

Torna all'articolo
Avatar
guest
47 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Marc8
Marc8
10 Ottobre 2019 16:50

art3mide sei un mito, meriti una standing-ovation !!

Cmq per chiarirsi le idee è sufficiente cercare e leggere attentamente quanto c’è in internet, di entrambe le parti, e valutare le rispettive argomentazione e i punti di forza di ciascuna tesi: risulta evidente che i fautori del cosiddetto cambiamento climatico di origine antropica hanno tesi e dati privi di consistenza, quando non alterati ad arte. Prima di fare questa operazione ero convinto anche io che il mondo si stesse pericolosamente scaldando per colpa nostra !
Altra cosa è l’inquinamento (polveri sottili e non, plastica, …) contro il quale tutti, nessuno escluso, dovrebbero combattere per rendere questo nostro mondo più vivibile. Ma certa gente, la gretina in testa, mischia volutamente i due temi per sfruttare la giusta indignazione nei confronti dell’inquinamento contro i mulini a vento della CO2.

Sal
Sal
29 Settembre 2019 15:01

Art3mide non è la dea della caccia. Quindi tu non c’entri niente.
Quando mi chiami troll non insulti? E adesso fai la vittima?
So cosa volevano gli studenti venerdì perché ci parlo ogni giorno.
Tu mai evidentemente.

art3mide
art3mide
28 Settembre 2019 21:42

tra le tante risposte sciocche alle interviste fate ieri ai ragazzini manipolati, esemplare quella di una ragazzina che si lamentava che la scuola non fa niente per la salvaguardia del Pianeta (al che io mi dicevo che per il Pianeta si può fare tanto anche da soli, non hai bisogno della scuola), ma ecco che arrivava immediatamente la spiegazione: la sua preside non ha giustificato le assenze di venerdì! …
Perchè si sa, la giustificazione alla bigiata collettiva è una nota azione per contrastare i supposti cambiamenti climatici

Aldo
Aldo
28 Settembre 2019 20:47

Non solo, gentile Elisabetta, ne era a conoscenza, ma ne parlavano in gruppo passeggiando lungo i viali, trovando argomento di pressante interesse. Si stava insieme fino a sera tardi, per strada, a disquisire di fisica e di altre discipline. Non era raro che, al momento di rincasare, gli ultimi due rimasti si accompagnassero a vicenda presso le rispettiva abitazioni, per prendere tempo e poter terminare la discussione in atto, facendo il pendolo più volte perché nessuno voleva ritirarsi senza aver concluso. Oggi questo sarebbe follìa. Lei ha toccato il punto: la precessione degli equinozi e gli infiniti movimenti che compie questo blocco elastico su cui abitiamo, la cui variazione infinitesimale destabilizzerebbe la vita molto più di quanto blatera questo incomprensibile e furbastro gretinismo. E’ vero, i problemi ci sono, ma non sono di quelli gestibili all’interno della scatoletta cranica della piccola irritante svedese che ancora ha compiuto gli studi, o risolvibili coi concetti velleitari di uno pseudo-ministro che giustifica le assenze. Si capisce che io sono contro la gretina ed il neo pseudo-ministro dell’Istruzione?