Le prove del complotto dei giudici contro Berlusconi

Alcune conversazioni ambientali inchiodano i magistrati di Cassazione che nel 2013 condannarono Silvio Berlusconi per frode fiscale. Il relatore della sentenza, Amedeo Franco (scomparso nel 2019), parla di “plotone d’esecuzione”, di “porcheria” e “condanna a priori”.

Clip tratte da Quarta Repubblica del 29 giugno 2020.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Condividi questo articolo

19 Commenti

Scrivi un commento
  1. Arzigogoli che mi aspetto da paesi dove non sia mai esistito la stato di diritto . Paesi come ad esempio la Nigeria opiù vicino a noi in Libia .
    Il mio timore é che l’emergere di tutta questa lordura in MD non cambierà di per se lo status quò . Per cambiare davvero ci vuole accordo tra le parti politiche mentre i nostri politici accartocciati e perennemente arroccati mi ricordano La situazione libanese incancrenita da decenni .

  2. Arriva a compimento il piano di Togliatti per la gestione del potere, il quale sparti’ con
    la DC le zone di influenza nelle strutture dello Stato nei primi anni della Repubblica italiana . Rivendico’ per il PCI giustizia ed istruzione. Ragion per cui la magistratura di sinistra ha sempre avuto un ruolo preminente nell’amministrazione della giustizia.

  3. questa non è una sorpresa ma una conferma ufficiale di quanto gia sapevamo sul golpe clerico -giudiziario-comunista. potranno per vergogna cambiare nome e simboli ma sempre comunisti rimango con la benedizione del”Montonero” Bergoglio” Forza Porro Paolo

  4. questa magistratura è fatta di gente che non sa neanche cosa sia l’orgoglio! tutti appecoronati al PD…. 🙂 è la sinistra che li comanda, nonostante la magistratura si dice indipendente (eufemismo )….. 🙂 e solo per questo io sto con berlusconi non 1 volta, ma cento milioni di volte, tante quante sono le vittime della sinistra in tutto il mondo!!!

  5. Kim il tuo commento è esatto se si ritiene che TUTTA la magistratura sia corrotta. Non è così. Solo una piccola parte lo è. Purtroppo è la parte ai più alti livelli politici…

  6. Berlusconi ,Tortora solo due esempi eccellenti di mala giustizia ma quel che grve è che con la condanna infondata a Berlusconi si è stuprata la democrazia in Italia da una parte della magistratura politicizzata al servizio della politica e viene spontaneo chiedersi perché Di Pietro fu fermato sulla soglia di Botteghe Oscure

  7. Poniamoci delle domande e diamoci delle risposte.
    Come mai un ricorso dopo 7 anni da una condanna?
    Come mai la registrazione così determinante è tenuta segreta per tanto tempo?
    Come mai in pieno caos della magistratura?
    Come mai ad un anno dalla morte del Dottor Franco?
    Come mai dietro una sconfitta c’è il capolavoro legale dell’avvocato Ghedini?
    Datevi le risposte.

    • E si è dimenticato che a ‘sparare’ sta notizia è un giornale…tto, con un direttore che sta a cercare ‘finalmente’ il suo posto al sole.E che soprattutto ha come vice quella Deb(orah)by Bergamini che sembra faccia parte del ‘clan’ di Arcorestan oltre che deputata di ‘forza silvio’…si ‘sente’ che il NS ha perso l’appeal se per fargli sapere,1° in assoluto dopo l’intercettatore,certo, quel ‘” Allora abbiamo una banca?” di fassiniana memoria,c’era stata la ‘corsa’,e non certamente in cerca d’elemosine vista negli anni la ‘riconoscenza’ in casi simili(lavitola ed il suo ‘interessamento’ pro S.Lucia?,tarantini?) e sto popopopoò di notiziona,(è proprio il caso di dire ‘a Babbo morto’)che da quel che si ‘vede,sente e legge’, e che certamente sta per aprire le porte alla ‘beatificazione’ e successiva ‘santità’, per la limpidezza dei comportamenti riguardante ‘evasioni e dintorni’ ,come ben afferma,ci son voluti 7 lunghissimi anni.Se non ci fosse stata la ‘dipartita’ al giudice non gli sarebbe stata di certo mancata una prox chiamata al Senato nelle liste di fi, come successo ai tanti che si sono ‘prestati’…NB:Ricordo a ‘lor signori’ che(un film a caso) ‘Hud il selvaggio’ aveva allora un valore commerciale di 25milaeuro…chi ca..volo gliel’ha appioppato a 175mila euri di cui 150mila son rimasti in quel di Barbados o altre Antille?E se son passati da ‘quelle mani’ migliaia e migliaia film…La Verginità dopo persa non può,in nessun caso,fatta ‘tornare’…o il prof.Zarrillo può?

    • Dalle tu le risposte visto che i” Come mai” preludono ad un pensiero ben delineato nella tua mente.Vai fino in fondo, lancia il sasso e fai vedere la mano, siamo tutti golosi di conoscere queste verità.

      • Atreiu ti rispondo che era il classico discorsetto da bar.
        Non di appartenenza politica in quanto non condivido e critico nei miei commenti tutte le parti politiche.
        Sono un profondo sostenitore che l’Italia è un paese profondamente corrotto e ritengo che la stampa di corrente e il fanatismo politico sono diventati l’ombrello dei corrotti e della corruzione. Non parlo solo di Berlusconi. Tutto a discapito dei cittadini.

      • In verità dovrebbe essere il ‘reo’ a far vedere la mano aperta…purtroppo(domanda) LUI sa benissimo di non averla ‘pulita’ e dunque(risposta) mai la farà vedere aperta avendo un solo significato:rinunciare a qualsiasi precedente avvenuta prescrizione e quindi riapertura degli stessi processi finiti a ‘schifio'(aiutini x arrivare alla prescrizione del reato).Ma di che stiamo a ‘parlare’?La domanda ‘limpida’ lo pongo io invece.Assodato che emessa la sentenza il ‘morto’ si ‘prestò’ a dare una sua giustificazione del proprio comportamento nella ‘seduta’,e chissà per quali preventivati ‘vantaggi futuri’ che avrebbero potuto derivare dall’interessato o da ‘amici’ o da ‘amicidegliamici’,e cosa ‘insolita’ per un PARTECIPANTE attivo’ nel misfatto,nella stesura del misfatto finanche,e proprio in casa del REO,come mai uno di quel livello non s’è dimostrato così SVEGLIO da non supporre di essere registrato,”CASOMAI”, più “AVANTI passato a Riformista”,ci fosse il bisogno da parte del reo(anche ‘a sua insaputa’ oohh!,che tutti sappiamo che la ‘gestione’ delle ‘ATTIVITA’ non amatorie vengono affidate all’esterno e da chi se ne intende)di farsi ‘santificare’ per ‘vecchi pallini’ mai usciti dalla sua testa anche(o soprattutto) in età così avanzata….ma quante ca…volo di veline con intercettazioni ha st’ARCHIVIO?Risposta:tante…tante-tante…ma proprio tante-tante c’è da pensare.Chi sarà il prossimo da qui a due anni a ‘venire alla ribalta’?NB:E senza ‘insinuare’ chi potrebbero essere coloro che si ‘presteranno’…a farci venire l’artrosi al dito.

  8. La Vicepresidente del Tribunale penale a Bremen Anni fa ebbe a dire che quando la magistratura è corrotta anche il Paese lo è. Purtroppo i responsabili di questi crimii legali, non saranno mai perseguitati. I danni politici all’Italia, non solo a Silvio Berlusconi sono stati immensi, ci basta ricordare il vile comportamento dei “Merkozy” (Merkel-Sarkozy) e dell’Unione Europea, nei confronti dell’Italia.

  9. Una verità che tutti sapevano è finalmente venuta a galla. Vicenda invereconda che se fosse capitata ad uno di sinistra avrebbe scatenato una rivoluzione. Mi meraviglia il fatto che ci sia tanto pudore nel nominare napolitano vero inverecondo artefice di queste porcherie che in quanto capo del CSM non poteva ‘non sapere’. In quanto alla democrazia oramai è morta, in quanto alla giustizia ormai è morta e questa povera italietta è in mano ad una dittatura di sinistra. E qualche ******** vota ancora pd.

  10. Da qualche parte si legge: … “La corruzione di alcuni magistrati e giudici, quindi, non è cosa nuova. Ma questa giustizia che non è giustizia rovina (e ha rovinato) la vita delle persone. E ha cambiato anche il corso della Storia”.
    Non è corruzione e mafia: è ed è stato un sistema mafioso, il cui mammasantissima stava molto in alto, ma così in alto che i ‘no’ non arrivavano mai e soltanto i ‘sì’ avevano via libera, con le toghe che avevano e hanno il compito che i killer portano avanti nell’organigramma delle criminalità più sanguinarie e pericolose.
    E la cosa peggiore, in questo contesto criminale che ha fatto e fa strami della democrazia, e che ha esercitato ed esercita sull’intero Stivale i suoi poteri dittatoriali, è stata ed è che la cosiddetta stampa libera era ed è il guardiano ufficiale di un sistema di corruttela che in nessun’ultra parte del mondo ha messo piede.

  11. In Italia non solo non ci si dimette ma si grida al complotto, alla persecuzione politica da parte di chi, non avendo letto gli atti è nella totale ignoranza dei fatti ed è acriticamente seguito da milioni di persone. Il solo pensare ad una persecuzione politica per via giudiziaria è una totale idiozia perché presupporrebbe un accordo tra magistrati, ontologicamente gelosi della loro indipendenza, che dalle Procure si estende a tutti i giudici, e sono tanti, che via via si occupano dei processi. Come mai a nessuno degli urlatori e mai venuto il dubbio che non i pm, non i gip-gup, ma al più tardi i giudici dei Tribunali delle Corti d’Appello e della Cassazione possano anche avere qualche ragione?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *