Commenti all'articolo Le tre blasfemie (rosse) di Natale

Torna all'articolo
Avatar
guest
71 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Michele Genova
Michele Genova
27 Dicembre 2019 22:16

Condivido un post della prof.ssa Maria Carolina Campone ordinario presso scuola militare “Nunziatella” Napoli “Quote La rivincita del Liceo classico ai tempi dell’analfaetismo funzionale … Saviano e la sinistra, crassa ignoranza. Di lui si fa bene a non parlare…di lui ogni persona colta dovrebbe tacere…eppure a volte lui -il perseguitato dalla “camorra de noi altri”- la fa troppo grossa anche per i suoi esilaranti standard.  Questo il messaggio di Natale di Saviano, messaggio che tanto è piaciuto a tanti analfabeti funzionali e non … “Stanotte la nascita di un bambino, nato tra contrazioni, dolori e sangue, come tutti. Da una madre carica di una responsabilità troppo grande, come tutte le madri. Con un padre spaventato, incerto su ciò che è giusto fare, come tutti i padri. Nato povero, in una famiglia costretta dalla burocrazia del censimento a un viaggio sfiancante.  Celebro la nascita del Gesù uomo che, come tutti, viene scaraventato senza chiederlo nella vita e che, a guardarlo così, mi fa sentire meno solo.  Buon Natale!” Da dove iniziare?  1. Gesù non nasce povero e non lo era. Il termine greco per indicare il mestiere di Giuseppe (tekton. Mt 13.55) fa capire che si trattava di un carpentiere, mestiere che, nella Galilea del tempo, consentiva di vivere decorosamente. Addirittura alcuni studiosi (D.A. Fiensy, Jesus the Galileian, Gorgias Press 2007) ipotizzano un’attività imprenditoriale di… Leggi il resto »

ivo lami
ivo lami
27 Dicembre 2019 10:01

quel che c’è di buono però è che la sinistra italiana (ma non solo italiana) a continuare a dare credito a simili campioni si sta riducendo ad una bocciofila isterica ed irrilevante; forza ragazzi continuate così dateci dentro che di questo passo sarete presto talmente confusi che vi ci vorrà il gps per andare in bagno

ZORZ.zorz
ZORZ.zorz
27 Dicembre 2019 8:24

Buon giorno e auguri.Ultimamente assistiamo al paradosso che i sedicenti cristiani non amano più il prossimo ,ma solo il proximo, mentre gli anticlericali mangia preti sono gli strenui difensori del papa. Si accomunano solo dal fatto di non andare in chiesa. Saluti

Gabriel
Gabriel
27 Dicembre 2019 7:11

Come mi è piaciuto leggerti! Sono ridicoli e li hai descritti molto bene: delle nullità arroganti che occupano cattedre di demenze.