in

La corsa al voto

Letta “pesce lesso”, Serracchiani “vispa Teresa”: le pagelle Pd di Bisignani

pagelle pd

Dimensioni testo

: - :

di Alberto Maggi 

Su Affaritaliani.it le pagelle di Luigi Bisignani sulla travagliata vicenda delle candidature del Partito Democratico alle elezioni del 25 settembre.

Letta 3: peggio delle alleanze ha fatto con le candidature. Si conferma un pesce lesso da cucinare a Natale.

Franceschini 10: tienefamiglia. Nessun democristiano nella Prima Repubblica avrebbe candidato la moglie.

Bettini 8: da Bufalini a Conte, meglio quindi essere rimasto in Thailandia.

Orlando n.c.: Una campagna senza ‘brio’.

Guerini 4: un piccolo Badoglio che ha abbandonato i suoi soldati migliori.

Lotti 10: nella prima repubblica sarebbe stato difeso con i denti e veniva eletto con i suoi voti.

Madia 8: “piagni e fotti”, sempre in lista.

Serracchiani 7: un’aspirante Vispa Teresa, buona per tutti i collegi.

Zanda 10 e lode: per essersi tirato fuori dal mercato delle vacche.

Zingaretti 10: senza essere più capo corrente è capolista. Il primo ad aver capito che il Pd faceva schifo.

Fassino 4: un piemontese in gondola, dal suo Piemonte al Veneto.

Bonaccini 7: un Doroteo in salsa comunista 2.0.