in

L’euro è sempre più reversibile - Seconda parte

Dimensioni testo

In pratica né l’Ue, né un qualsiasi stato, subentrerà mai nei debiti di un altro. Potranno essere rilasciate garanzie specifiche e limitate per progetti specifici. Come appunto il farraginoso e praticamente irrealizzabile Recovery Fund. Con tanti saluti al bilancio comune europeo. Chiaro il concetto? E soprattutto come pensa il solito europeista di modificare il trattato visto che serve il consenso unanime di tutti e 27 i Paesi? Fra cui la Germania della cui opinione abbiamo prima parlato? Visco ha certificato la fine prospettica dell’euro provando a difenderlo. Arlecchino si confessò burlando dice il proverbio.

P.S. Tenete d’occhio la delibera con cui ciascuno dei 27 Paesi membri dovrà ratificare la delibera Ue 2020/2053 deliberando l’aumento della quota massima di gettito fiscale da trasferire a Bruxelles. Dall’1,46% del Pil al 2%. Per garantire fondi a sufficienza con cui il Recovery Fund possa essere alimentato. Attualmente hanno approvato in sette (Bulgaria, Croazia, Francia, Cipro, Malta, Portogallo e Slovenia). Senza quella delibera il Recovery Fund non parte.

Fabio Dragoni, 24 febbraio 2021

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
22 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Marlow
Marlow
25 Febbraio 2021 17:47

In Toscana dialettalmente si definiscono micci gli asini

Marco
Marco
25 Febbraio 2021 11:14

Buongiorno @ Fabio Dragoni Partiamo da un dato di fatto. L’Euro ha totalmente distrutto il potere d’acquisto degli Italiani. Quello che una volta si acquistava a mille, oggi lo paghiamo duemila. Tutto questo, grazie ai vari fenomeni dell’economia e della finanza. Uno su tutti Prodi, che non ha saputo gestire, l’introduzione e il valore di una moneta sopravvalutata. Il famoso 1936,27 è stato un errore imperdonabile. Molti economisti (da strapazzo) pensavano che la nuova moneta, avrebbe fatto concorrenza al $ americano. Altro clamoroso errore. Chi ha pagato e continua a pagare, gli innumerevoli sbagli, non sono certamente i personaggi carichi di miliardi delle vecchie lire, ma chi quotidianamente lotta per arrivare alla fine del mese. Gli stipendi degli Italiani, non sono raddoppiati, ma sono stati dimezzati e questo la dice lunga, su una scelta voluta, ma totalmente sbagliata. Non servono concetti incomprensibili di economia e tanto meno, tirare in ballo Angela Merkel, sono i fatti che parlano chiaro. L’Euro è il cancro e l’UE è la metastasi in fase terminale. E non parlo per partito preso, ma da prove concrete. Sono passati oltre vent’anni dall’entrata in vigore dell’Euro e dell’Italia cosa è rimasto ? stiamo svendendo, quello che un tempo era il vanto del made in Italy e prossimamente di quello che una volta era chiamato il Belpaese, rimarrà solo… Leggi il resto »

Carlo Ceni
Carlo Ceni
24 Febbraio 2021 21:04

Immaginate un animale, una tigre per l’occasione, cade in una trappola, incomincia a correre avanti e indietro nella buca cecando di uscire, arrampicandosi sulle pareti, cade a terra, si rialza, corre dall’altra parte, ci riprova ma cade sempre giù fino a quando perde le forze e si accascia al suolo esanime. Questo è l’euro, questa è la trappola in cui siamo caduti grazie a Prodi e ai suoi predecessori. Noi non siamo l’Inghilterra, non siamo la Germania e, se dovessimo uscire dall’Euro, la nostra nuova moneta nazionale perderebbe nel giro di un paio di anni, almeno il 50 per cento del suo potere di acquisto.

alessandro
alessandro
24 Febbraio 2021 18:59

Egregio Fabio Dragoni,

personalemnte dell’EURO, non me ne frega proprio NIENTE, possiedo altre 2 nazionalità, dove l’EURO è considerato 1 concime per il COTONE, ovvero 1 monnezza…………. L’unica uscita dal V/s LAGHER, è l’uscita da quella stramaledetta EUROPA dell’EURO, e basta.
Il resto, son tutte chiacchiere.

alessandro
alessandro
24 Febbraio 2021 18:50

Il vaccino è stato approvato per l’uso di emergenza in Honduras così diventa il 36esimo paese al mondo a registrare il vaccino Sputnik V, che è stato approvato in Russia, Bielorussia, Argentina, Bolivia, Serbia, Algeria, Palestina, Venezuela, Paraguay, Turkmenistan, Ungheria, Emirati Arabi, Iran, Repubblica di Guinea, Tunisia, Armenia, Messico, Nicaragua, Repubblica Serba della Bosnia ed Erzegovina, Libano, Myanmar, Pakistan, Mongolia, Bahrain, Montenegro, Saint Vincent e Grenadine, Kazakistan, Uzbekistan, Gabon, San Marino, Ghana, Siria, Kirghizistan, Guyana ed Egitto.

Andrea G.
Andrea G.
24 Febbraio 2021 18:47

Il punto vero e’ appunto cosa vuole e vorra’ fare la Germania.
Io non credo che i tedeschi per primi vogliano cedere poteri all’UE, quindi mi domando: ma quando l’euro (indipendentemente da Salvini) fara’ (e lo fara’) flop cosa succedera’?
Quelli che, come storia insegna, sanno vederla lunga (il Regno Unito) sono gia’ andati per la loro strada. Ma noialtri?

alessandro
alessandro
24 Febbraio 2021 18:36

Da gennaio 2002 l’Italia ha introdotto l’euro per sostituire quella che era la valuta nazionale: la lira. A distanza di quasi 20 anni il Comune di Ingria, in provincia di Torino, ha iniziato a stampare la lira ingriese.

Sandro Cecconi
Sandro Cecconi
24 Febbraio 2021 18:24

” Chiaro il concetto? E soprattutto come pensa il solito europeista di modificare il trattato ……………..”

E da quel ì che ho ben chiaro il concetto ed infatti considero gli attuali europeisti dichiarati di essere dei falsi europeisti in quanto essere europeisti è proprio ben altro.
Quelli nostrani sono semplicemente delle macchiette non troppo normali.