L’islamica in niqab non tollera il gay: sinistra in tilt

Condividi questo articolo


Buongiorno, oggi vi voglio consigliare la lettura di un articolo uscito sul Giornale e scritto dal mio collega Luigi Mascheroni. Tutto parte da un video postato ieri da Giulio Meotti sul suo account twitter. Siamo in un sobborgo a nord di Londra. Una signora in niqab, dunque musulmana, insulta un militante LGBT avvolto nella bandiera arcobaleno. Alla fine, il militante viene allontanato da uno steward. Nessuno si sogna di dire qualcosa alla signora velata.

Morale: le due minoranze coccolate dalla sinistra ben presto entreranno in conflitto e molti scommettono che sarà l’ortodossia religiosa a vincere. Il multiculturalismo ci ha preparato una bella società (in)tollerante… In realtà il video ci dice che è impossibile stare contemporaneamente con l’islam ortodosso e con il movimento LGBT. Presto si imporrà una scelta. Il rischio è che il primo, anche in modo democratico, possa imporre leggi liberticide in cui non c’è spazio per il secondo.

Alessandro Gnocchi, 30 luglio 2019

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


16 Commenti

Scrivi un commento
  1. Remo hai perfettamente ragione. Bisognerebbe non permettere la costruzione di moschee, e quelle che ci sono smantellarle e non permettere le sceneggiate oscene di gay pride.

  2. sono ateo, ma ho il senso del rispetto altrui, non certo per l’ISLAM, religione di sangue e morte, inventata da un pedofilo , MAOMETTO, scopiazzando su testi scritti sempre sa esseri umani……

  3. Mi sembra che manchi in tutta questa confusione un riferimento fondamentale: la scuola. Se il sistema educativo non e’ all’altezza di insegnare ai giovani a ragionare, le cose non cambieranno mai. Ai miei tempi si facevano esercizi di analisi logica, dove bisognava identificare soggetto, predicato e i vari complementi, insomma era un modo per insegnare a ragionare per imparare una disciplina elementare, ma essenziale. Miglioriamo la scuola e anche la societa’ migliorera.

    • quello che dici è triste realtà, dal 1968, con 6 politico, la fatica di insegnare, di apprendere, sono da dimenticare, cancellare la parola MERITOCRAZIA….non serve più

  4. Non cambierà nulla per i gay, quelli ricchi che continueranno a vivere come più gli aggrada nelle loro dorate ridotte iperprotette insieme ai loro sponsors progressisti.

  5. Oh mamma… Gay e Muslim assieme… Scommetto sulla “misericordia” muslim… Problema traditional family vs diritti gay, risolto…. Dite a Luxuria & Co. che sostenere e foraggiare l’immigrazione mussulmana significa suicidarsi… Ma lo capiranno (?) troppo tardi.

  6. Questo, che aggiungo, lo avevo commentato in precedenza nel blog si Porro riguardo la situazione Islamica in Danimarca.
    _______________________________________________________________________

    Oggi incontrai una signora di Asiago, che attualmente vive con la sua famiglia in Danimarca, dunque chiesi se l’articolo di questo blog fosse reale.
    Lei conferma la correttezza di quanto descritto. Eravamo anche in sintonia sul fatto che i mussulmani non vogliono integrarsi con noi, invece vogliono che noi cambieremo per loro beneficio. ( Ricordiamoci che ci considerano “infedeli” da ricuperare nella giusta religione!)
    ______________________________________________________________________

    Come disse Putin, se i mussulmani vogliono vivere in paesi con la Sharia, dovrebbero ritornare da dove sono fuggiti.
    La tolleranza deve sempre essere reciproca, (ma perché perdo tempo a dirlo in un paese come il nostro, che di tolleranza politica deve far ancora tanta strada). Un paese diviso come il nostro, non è in grado di affrontare il futuro per i nostri giovani!

  7. E’ di estrema urgenza identificare codesta arzilla e simpatica signora musulmana ed invitarla ad una delle trasmissioni di Porro per proporle un contraddittorio con qualche alto esponente di UFO PD !!!!
    Temo o spero (?) che Sinistratissima Sinistratia si sottometterà alla UNPOLITICAL CORRECTNESS di matrice islamica. A meno che non opti per una mission formativa o lavaggio del cervello che dir si voglia, nei confronti degli intellettuali tolleranti ed aperti ai modernismi sinistri, che solitamente risiedono in quel di AL AZHAR.

  8. Al peggio non c’è mai fine grazie a quelli che Porro chiama i “filetti” (ho cambiato qualche lettera) del politicamente corretto. SIC

  9. E questo è solo l’inizio.Vi invito a leggere cosa la comunita’ islamica propugi in Ighilterra nel 2019 .Spero di essere passato a miglior vita prima di vedere come l’Europa sara’ ridotta in pochi decenni.https://www.telegraph.co.uk/news/2019/07/28/muslim-parents-refuse-allow-children-receive-flu-jab-council/?fbclid=IwAR0GqyTFqp57N4GjiP_TgwQPN4UPXyP6Ka8_a_FdZCRT01sgETiVT0WtkQU

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *