Commenti all'articolo L’Isola delle Rose: perché stravolgere una storia incredibile?

Torna all'articolo
Avatar
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Sandra
Sandra
27 Gennaio 2021 14:17

Ho visto il film su Netflix e per quanto divertente e di intrattenimento non l’ho trovato coerente con la vera storia!
Prima di vedere il film sulla piattaforma ho voluto leggere il memoriale scritto dall’ing. Rosa e meno male che l’ho fatto! Se posso vorrei consigliarlo a chiunque voglia informazioni di “prima mano”, il libro si intitola “L’Isola delle Rose – la vera storia tra il fulmine e il temporale”.

OS
OS
25 Gennaio 2021 10:41

Tempo fa ne ho parlato anche qui…
https://youtu.be/UWJbUjdu76c

Alessandro Caroli
Alessandro Caroli
25 Gennaio 2021 1:13

Conosco entrambi gli eventi. Per il primo, meno: avevo 12 anni e in famiglia si parlava più di Praga che di Rimini; per il secondo, ero animato da simpatia per chiunque lottasse apertamente contro le tossicodipendenze. Attualmente, dopo tanti anni non faccio mancare il sostegno a San Patrignano in tutte le forme possibili.
Per quanto riguarda netflix, ho visto il film dell’isola. Una irreale favoletta. Non ho voluto guardare, viceversa, l’altro, per i motivi di cui sopra.

Gianluca
Gianluca
24 Gennaio 2021 23:10

Conosco la storia, non ho visto il film, per me è una regola aurea, mai uno sceneggiato ispirato a fatti o persone realmente accaduti o esistite ha un minimo di verosimiglianza. Ho letto anche delle polemiche sul docufilm (si dice così?) trasmesso dalla stessa Netflix sulla figura di Vincenzo Muccioli, dipinto come una specie di mostro degno di essere perseguitato dalla magistratura. Mostro non era di certo, perseguitato lo fu e anche alla grande. In comune con l’ing. Rosa c’è la romagnolità della location e la sfida al potere, vinta da Muccioli che però si è giocato la salute e persa da Rosa che invece è vissuto serenamente, a quanto pare.