“L’Italia prima sembrava Gotham City”. Un’ambulanza per Franceschini

Condividi questo articolo


Se non ve ne eravate accorti siete dei beceri fascioleghisti: in Italia il clima è cambiato, da quando i giallorossi hanno trovato un accordo di Palazzo per costruire una nuova maggioranza. Prima, quando c’erano i buzzurri, a partire dal Capitano dei buzzurri, il Matteo Salvini al Viminale, “l’Italia sembrava Gotham City”.

Non lo ha detto uno studente gretino che aveva alzato troppo il gomito, ma il Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini, ospite a Otto e mezzo da Lilli Gruber. Ecco la sua “originale” teoria, e la risposta del direttore del Giornale Alessandro Sallusti.


Condividi questo articolo


11 Commenti

Scrivi un commento
  1. Infatti il più grande museo Louvre allestito con le opere d’arte trafugate da Napoleone nei diversi paesi che aveva conquistato . Basta questo per giustificare il rifiuto. Cosa viene a cambio? Qualche decina di quadri di Raffaello. … italianonimi anche lui ! In prestito, naturalmente.Ciascuso ai tenga i suoi. Ma perché questa richiesta? In Francia insegnano agli alunni che Leonardo era francese…. E ci tengono a sostenerlo. Tanto la fabbrica delle bugie è convinceniente, del resto si può capire l’effetto che questo hanno sortito su di lei, più lustro alla Francia, chi se ne frega dell’Italia e dei turisti che visitano nostro museo sperando di vederlo. Dimenticavo, Dario Franceschini è insignito della Legione d’Honeur massimo gagliardetto francese e ai suoi amici Romano Prodi, Massimo D’Alema., Piero Fassino, Enrico Letta, Beppe Sala, Emma Bonino, Giovanna Melandri, Roberta Pinotti., Carlo De.Benedetti, cioè una pletora di serventi che si genuflettono quando chiama il loro padrone. Imparate ad avere un po’di cultura e dignità, pecoroni. …

  2. Ecco, siamo in un regime dittatoriale, quelli che “hanno preso meno voti’ alle ultime elezioni ora dettano legge, conformi ai parametri degli altri dittatori europei, burattini operai delle banche, Nicola porro, pubblicherete questo? Ci credo poco perché ormai neanche i giornalisti fanno più i giornalisti anzi sono loro che fanno politica e che saranno i futuri politici, oramai siete tutti segnati siete proprio voi che dovreste pagare in primis.. Bugiardi che non siete altro voi e le vostre false notizie.. Ora va tutto bene, non ci si accanisce più verso una fazione politica che poi risulta essere sempre la stessa storia che abbiamo ben capito e il gioco delle parti tutti sembrano contro tutti ma alla fine sono tutti amici, mangiano tutti nello stesso piatto, arriverà il momento di pagare il conto e come se arriverà, prima dell’ordine c’è il caos e nel caos si fanno i conti.. Concludo maledicedovi tutti come faccio ogni giorno in ogni momento che trovo a disposizione da perdere con voi xche e solo tempo perso cercare di ragionare con un bugiardo.. La democrazia è una falsità non esiste… Che possiate perire schifosamente e nel peggiore dei modi..

  3. cambiamenti climatici a go go: è cambiato il clima dice Franceschini! Ma che film guarda? Nel suo passato incarico l’ ho considerato uno dei più validi ministri dei beni culturali adesso con la paranoia fritta e rifritta del pericolo di Salvini mi fa la stessa pena di un vecchietto sul viale del tramonto

  4. il genio Franceschini non solo ha firmato per dare in prestito alla Francia 21 opere di Leonardo in cambio di 7 di Raffaello, ma con questi prestiti rischia anche di causare dei danni alle opere stesse:

    https://www.finestresullarte.info/1144n_prestiti-leonardo-raffaello-franceschini-cosa-fai.php

    genio!

  5. Franceschini è un Pidiota e come Pidiota gli interessa solo la poltrona e tutti i benefici che ciò comporta! Da del buzzurro a Salvini, probabilmente non si è guardato allo specchio! L Italia da agosto io la vedo cambiata in peggio e non c è Salvini!!!!

  6. Impagabile l’espressione da pugile suonato di Franceschini. Qui Sallusti si è superato. Grandioso!
    ….peccato però sia tutto vero e ci sia davvero poco da esultare: con la sinistra al governo nessuno più protesta! Anzi.. è #VietatoProtestare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *