in

Lo strano caso dei “malori improvvisi” - Terza parte

Dimensioni testo

Si accumulano quindi nel mondo gli studi e le prese di posizione contro questi vaccini, che vengono anche fermati per i giovani in diversi Stati.  Negli USA la vaccinazione dei giovani è stata approvata dall’FDA contro il parere quasi unanime del suo comitato di esperti, caso estremamente raro in cui il direttore si sovrappone agli esperti. in UK per approvarla il governo ha sostituito uno degli scienziati del comitato scientifico che era contrario.

Non intendiamo discutere le eventuali motivazioni di questo accanimento nel voler vaccinare i giovani contro ogni evidenza scientifica riguardo ai benefici e una evidenza statistica e scientifica invece dei rischi di attacchi e problemi di cuore e finanche di morte. Ma esiste il semplice fatto, verificabile da tutti, che le cronache riportano tanti morti giovani per “improvviso malessere”, spesso in casa o nel sonno, come non è mai successo prima. Ed esiste un’incredibile omertà nel non volere menzionare mai il legame con la vaccinazione, che è l’unico elemento in comune di questi casi di morte improvvisa di giovani sani.

In qualunque altra circostanza e per qualunque altro farmaco o prodotto si sarebbe sollevato uno scandalo e come minimo si sarebbe sospeso la sua somministrazione. È tardi adesso per farlo e intanto questi casi tragici si accumulano, ma è intollerabile che non se ne possa parlare pubblicamente e che tutte le persone in posizioni di responsabilità fingano che non esista questo grosso problema. Di vaccini si muore e la morte tocca in particolare i giovani che son stati risparmiati dalla Covid-19.