L’odio dei “buoni” - Seconda parte

Condividi questo articolo


Il tutto nel giro di pochissime ore dal varo della Kommissione Doubtifre (“Capovaro, vadoooo? Vadi, senatrice, vadiii!”). Di materiale, ce ne sarebbe. Ma, dalla Kommissione, finora neanche un fiato. Forse Mrs Doubtfire non ha saputo niente, non l’hanno informata, del resto lei stessa confessa candidamente di avere appreso per conto terzi dei fatidici “200 insulti al giorno” che la bersagliano sui social: “Nemmeno io lo sapevo, l’ho appreso dai giornali, io non frequento i social”. Ma chi li frequenta, viceversa, si spolmona nel chiedere prova di questi 200 insulti a tassametro e non ottiene risposta. Qualcuno non volendo produce smentite boomerang, ne citiamo uno alla lettera: “Volevo dire a Liliana Segre e ai suoi cialtroni a rimorchio che gli unici che mi hanno attaccato con i bastoni chiamandomi ebreo di merda, mentre sfilavo con la Brigata Ebraica a Roma, sono stati quelli dei centri sociali e dell?Anpi. Quelli che lei difende: gli antifa-propal!”.

Dove facilmente si evince che, tuttalpiù, l’invettiva è non per la Segre, ma per i cialtroni a rimorchio. Ma forse è la sostanza a offendere, e su quella è dubbio che la Kommissione Doubfire interverrà, posto che è stata concepita per tutt’altri motivi: controllo delle idee, di pensieri e parole, messa all’indice di tutto quanto non si allinei al pensiero unico di stampo politicamente corretto progressista. Basta leggerlo, il documento che la insedia, questa insidia per la libertà. All’osso, il varo della Kommissione “sugli stati d’animo”, come la definisce Giancristiano Desiderio, pare avere impresso, come primo effetto, una accelerazione all’amore di chi vuole appendere gli odiatori a testa in giù, ovviamente dopo avergliela spaccata con una mazza. Ma, come si diceva nel ’68, “è solo l’inizio”: come potrà finire, lo scopriremo solo morendo.

Max Del Papa, 3 novembre 2019

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


4 Commenti

Scrivi un commento
  1. GOVERNO: BRAIN DEATH, INCAPACE DI SVOLGERE QUALSIASI ATTIVITÀ

    Il Governo Conte II respira sì, solo perché Mattarella lo vuole? Ripasso delle accuse a Salvini, come la Pelosi al Tycoon Ronald Trump: forse perche credono che i Popoli siano scemi o rin*******iti? Si vuole dare da bere, se Trump da Commander in Chef, Salvini Ministro degli Interni: intanto, Di Mao e Conte e il Governo erano in letargo? Chi non ricorda Nenni: “ Ma cos’ela, Pierìn, questa stansa d’i boton? ” Ed io li pigiavo, i bottoni, ma porca vigliacca non succedeva niente! Per il Nenni il potere era la stanza dei bottoni, una camera dove tu entravi – al palazzo del governo o del re – e c’era un tavolo grande con tutti i bottoni e tu ne schiacciavi uno e partivano automaticamente gli ordini. C’era il bottone delle banche, quello dei negozi, l’esercito, le guardie, la marina, le fabbriche, le centrali elettriche. Per ogni cosa c’era un bottone che diceva sì o no, bastava schiacciarlo e il treno del paese andava di qua o veniva di là. “ Tutto sta ad entrarci nella stanza dei bottoni ” Infatti, chi ha sempre comandato con pieni potei è stato il PCI, poi cambiando pelle non il vizio il PDS e Olivette oggi il PD anche se M5S incapaci persino di sognare danno fastidio. In Poche parole: “ C’era il bottone delle banche, quello dei negozi, l’esercito, le guardie, la marina, le fabbriche, le centrali elettriche. “Tutto sta ad entrarci nella stanza dei bottoni ” diceva il Nenni, “poi li schiacci e li manovri e si fa quello che dici tu”. Insomma, che vi piaccia o no, Pietro Nenni Politico, giornalista italiano, Leader storico del Partito Socialista Italiano; Vicepresidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana e Ministro degli Esteri. In poche parole a confronto di Membri di questo Governo, Di Maio e Conte non valgono manco un’unghia incarnita di Pierìn! https://vincenzoditolve.wordpress.com/2019/12/21/governo-brain-death-incapace-di-svolgere-qualsiasi-attivita/

  2. e tu chi sei’ cosa vorresti sapere?…per chi lavori?…sappi che il comunismo fu ed è una grossa e sciagurata piaga, e quelli che lo seguono sono depistati senza accorgersene…

    • Nicola Porro,gioia, metti su i tuoi articoli su Gianfranco Fini ( il missino)e la casa di Montecarlo, che ci prendiamo su badilate di tolleranza verso chi #lapensadiversamente.Ammaestraci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *