Commenti all'articolo L’ultima sparata di Galli

Torna all'articolo
Avatar
guest
179 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Khamen
Khamen
14 Luglio 2021 10:04

Visto come si sta “comportando” la variante delta del covid in Inghilterra Spagna e Portogallo credo tu abbia dei seri problemi!

Patrizia
Patrizia
12 Marzo 2021 12:05

Buongiorno sig. Porro
Vorrei sapere le sue proposte per uscire da questo momento estremamente particolare!
Buona giornata
Patrizia

Andrea
Andrea
11 Marzo 2021 14:39

Per il governo svedese personaggi tipo Galli, Pregliasco, Crisanti, Ricciardi, Capua e compagnia cantante, sono definiti “persone socialmente pericolose” allo stesso modo dei media e della carta stampata conformata al terrorismo mediatico-sanitario.
non nego l’esistenza del coronavirus, ma nessuno fa autocritica sulle procedure adottate. Vi hanno informato di cosa pensa l’OMS sull’uso prolungato delle mascherine, vi hanno detto che un istituto di profilassi svizzero ha trovato lo stafilococco responsabile della polmonite nelle mascherine. E, da ignorante alla latina, domando :nella conta dei nuovi positivi (la parola contagiati è subdolamente usata perché nell’immaginario collettivo equivale a dire malati) vengono considerate quelle persone che vanno a fare il tampone per controllo come fosse la prima volta ? Una mia vicina di casa lo ha fatto sette volte e quindi si può ritenere che lei per sette volte è stata contata come fosse la prima volta ? il metodo, se usato così, è fuorviante e asservito alla logica del terrore sanitario.

Va
Va
11 Marzo 2021 10:26

Ma è un anno che politica, giornalismo e medici amanti dal terrore vanno perennemente braccetto. La dimostrazione che contiamo come popolo sovrano, meno di zero, è palese e innegabile. Questa emergenza è stato il trampolino di lancio per tutti quei dottorini da strapazzo che non vedevano l’ora di diventare delle celebrità. Ora, il vero problema sono i programmi che danno loro spazio o tutti i creduloni che si bevono i loro sproloqui? Intanto abbiamo medico, virologi e ricercatori seri che cercano invano da un anno di spiegare che il virus anche se portatore di disagi e ahimè di morte non è la peste nera e non si deve vivere nel terrore. Risultato: nel 2021 siamo nella me**a come un anno fa. Questo grazie alla politica che abbraccia il pensiero terroristico di certi virologi, e di alcuni che nemmeno lo sono ma che sentenziano morti a non finire. Sinceramente, mi sono rotta le pa*le!