Commenti all'articolo Mamma li turchi: Erdogan trasforma Santa Sofia in moschea

Torna all'articolo
Avatar
guest
24 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Mansur Muhammad
Mansur Muhammad
12 Dicembre 2021 12:38

Decisione discutibile, ma presa da uno stato sovrano,cari sovranisti

Giancarlo Rolandi
Giancarlo Rolandi
14 Luglio 2020 20:14

Santa Sofia in Istanbul vicino al Museo Top khapj era già Moschea da moltissimo tenpo io ci sono stato molte volte e mi sono tolto le scarpe prima di entrare non vengano a raccontare favole di Aladino io lavoravo a Istanbul e alla domenica si andava a visitare la città

Riccardo
Riccardo
12 Luglio 2020 13:19

Le Moschee non mancano , a Istanbul , Moschea Azzurra , Solimano il Magnifico dell’omonima moschea. Santa Sofia cattedrale Bizantina , Greco Ortodossa , Romana , Cristiana , islamica , centralità emblematica di riferimento . La mossa di Erdogan , del cambio di destinazione d’uso urbanistico , da museo , come laicamente dal presidente Ataturk , a luogo di culto islamico , ha la valenza comunicazionale di come la concezione di stato e sue leggi con quelle religiose siano la stessa cosa . Al netto delle sensibilitá di culto che nei secoli si sono succedute , il dato incontrovertibile rimane la caratterizzazione di un potere e della sua natura . Interpellate per maggior sicurezza l’eredità profetica di Oriana Fallaci , della sua erede Maria Giovanna Maglie e , in men che non si dica , vi sveleranno l’arcano . Cosa è dunque oggi l’Europa , Eurabia , Eurasia , Ottomana , Saracena , Giudaico Cristiana ? Qualsiasi cosa essa sia l’OPA islamista e conseguente concezione pone l’imprimatur indicativo che ne certifica il destino . La governance europea , power money , in linea perfetta con Begoglio , accogliente fratelli musulmani nel tempio di Pietro e Paolo . Atti ambigui , simbologia , tattica , indicizzazione , esegesi d’nversione escatologica stravolta rispetto a quel sentore di fede verso l’anima giusta ed… Leggi il resto »

Ivano
Ivano
12 Luglio 2020 0:55

È stata moschea per 400 anni. Ignoranti