in

“Mostro!” Mughini contro lo studente bullo

I video degli studenti minorenni dell’Itc di Carrara che bullizzavano il professore 64enne di italiano e storia, hanno fatto (come normale che sia) clamore. La magistratura, dopo l’individuazione da parte di polizia postale e Digos, farà il suo corso, mentre l’istituto provvederà i provvidementi disciplinare del caso. Rimane l’amarezza per l’ennesimo caso di violenza e maleducazione nella scuola italiana.

Un episodio che scuote e che ha portato l’opinionista e scrittore Giampiero Mughini a scagliarsi contro gli autori del fatto, ma anche contro la stessa idea di realizzare video virali.

L’estratto da Matrix del 18 aprile 2018

2 Commenti

Scrivi un commento
  1. Cosa fare in questi casi che, purtroppo, si stanno diffondendo con molta rapidità? Le soluzioni esistono.
    In primis,sospendere tutta la classe e far loro ripetere l’anno scolastico, senza si e senza ma.
    Secondo, mandare i genitori in un centro di rieducazione mentale, terzo, punire questi delinquenti mandandoli in un centro rieducativo.
    Quando i giovani della ns. epoca, si comportavano in maniera poco educata nei confronti dei ns. professori, la paura non quella di essere sospesi dalle lezioni, ma quella vera, era la reazione dei ns. genitori nei ns. confronti., che certamente non erano baci e fiori. E il momento di rivoluzionare il concetto punitivo. Niente Democrazia, ma punizioni esemplari al fine di impedire il ripetersi di simili e scandalosi atti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *