in

Negli Usa le proteste razziali scoppiano a presidenti alterni - Seconda parte

Dimensioni testo

Il segreto per fermare le rivolte di questi giorni è forse tutto lì, basta avere un presidente del Partito democratico, magari di colore, una pinta di birra a portata di mano e una giornata di sole per godersi, davanti a centinaia di fotografi autorizzati, un paio d’ore di chiacchiere sul baseball, sul football, quello americano, o sul basket. Così facendo si freddano istantaneamente tutti i bollenti spiriti dei manifestanti a orologeria. Ma tutto ciò non può accadere la Casa Bianca è occupata da un bianco, scusate il gioco di parole, ricco, biondo e che sta sulle palle sia ai democratici che ai repubblicani.

Michael Sfaradi, 1° giugno 2020