in

Nessuna lezione di democrazia dagli amici di Hamas - Seconda parte

Dimensioni testo

Questo perché per molti italiani il rispetto dell’avversario politico e la dialettica democratica sono fondamentali, e poi, diciamocelo chiaro, le lezioni di democrazia da chi, per sua stessa ammissione è nata da una famiglia palestinese cioè da un popolo che appena ha avuto delle terre su cui comandare ha partorito da una parte, la Cisgiordania, un presidente a vita, cioè un dittatore, e dall’altra, a Gaza, la dittatura religiosa di Hamas che, non dimentichiamolo mai, è arrivata al potere dopo un colpo di stato manu militari che costò centinaia di vittime, sono difficili da digerire. La risposta a questi insulti è che in una democrazia come quella italiana, basata sulla Costituzione che ha letto ad alta voce, la signora Nibras si è potuta permettere di dire quello che ha detto rischiando al massimo una querela. La stessa cosa fatta in uno qualsiasi dei paesi a maggioranza musulmana, scegliesse lei quale uno vale l’altro, avrebbe avuto ben altre conseguenze.

Lei ha detto con orgoglio di essere musulmana, benissimo, vorrei sapere in quale nazione a maggioranza musulmana esiste una Costituzione che garantisce le libertà come quella italiana, e vorrei ricordarle che se si è potuta permettere di dire quello che ha detto è proprio perché l’Italia è ancora un paese libero, meno di un tempo, ma ancora nella media. Bisognerà vedere se l’aumento della popolazione musulmana in Italia, ma anche in tutta Europa, andrà a intaccare queste libertà, il dubbio è che quest’aumento porterà a un calo delle libertà. Aumento e calo inversamente proporzionati, i segnali già li abbiamo e non sono affatto confortanti.

Nibras Asfa metta in bacheca il suo quarto d’ora di notorietà perché nel futuro, speriamo di no, quello che ha potuto dire non le sarà forse più permesso. Perché ho scritto tutto questo? Perché mi chiamo Michael, sono un uomo, sono ebreo, sono israeliano e scrivo da Israele, l’unica nazione mediorientale democratica perché non ha maggioranza musulmana. La stessa nazione che Hamas, l’organizzazione terroristica amata dal marito e dal papà della Nibras, come da suo Statuto vorrebbe distruggere.

Michael Sfaradi, 16 dicembre 2019