Esteri

Notizie dagli Usa: per l’immunità non basta nemmeno il 96% di vaccinati - Seconda parte

La maggior parte degli studenti ha frequentato le lezioni di persona nell’autunno del 2020 e gli è stato richiesto di indossare maschere, proprio come quest’anno accademico. L’aumento dei casi positivi non può essere attribuito a un aumento dei test – infatti, più test sono stati somministrati nella prima settimana dello scorso autunno (valori ricavabili dalla dashboard della Cornell University).

Fra i due anni accademici, non ci sono state variazioni sulla prevenzione, il campus aveva annunciato a luglio che avrebbe richiesto comunque a tutti gli individui, indipendentemente dallo stato di vaccinazione, di indossare una maschera mentre sono all’interno. Quindi le stesse misure di sanità pubblica, spesso criticate come troppo severe, che erano in vigore l’anno scorso rimangono in vigore quest’anno.

A causa dell’elevato numero di casi positivi che il campus sta attualmente vivendo, il presidente Martha Pollack ha annunciato che le lezioni possono essere spostate online se la tendenza continua.

Nel frattempo, il campus è stato spostato in “Codice Giallo.” Se l’obiettivo è prevenire l’infezione, il tasso di vaccinazione Covid-19 del 96% nel campus di Cornell non lo ha raggiunto.

Ad agosto, il direttore del CDC ammesso i vaccini COVID-19 non possono impedire la trasmissione:

“Fully vaccinated people who get a Covid-19 “breakthrough” infection can spread the virus to others even if they are not symptomatic…”Our vaccines are working exceptionally well,” she said. “They continue to work well with delta with regard to severe illness and death, but what they can’t do anymore is prevent transmission.”

E il recente aumento dei casi di Cornell ne è un’ulteriore prova.

Conclusioni

Le draconiane politiche Covid-19 della Cornell University hanno fallito, e ora le promesse dell’amministrazione su un normale anno accademico senza maschere in cambio del raggiungimento della “immunità di gregge” si sono schiantate contro la fredda realtà che tutti affrontiamo.

Tornando in Italia, dopo il recente decreto-legge di allargamento del green-pass a tutti i lavoratori, cosa sperano di ottenere vedendo i risultati di simili iniziative in microsistemi (sicuramente più efficienti e controllati che di un intero paese) come questo della Cornell University?

Rincorrere l’immunità di gregge in questo modo rischia di diventare la nuova chimera del XXI secolo.

 

Per altri approfondimenti vi rimandiamo al nostro portale https://infovax.substack.com/

PaginaPrecedente
PaginaSuccessiva
Iscrivi al canale whatsapp di nicolaporro.it

12 e 13 Luglio 2024 a Bari

la grande bugia verde

SEDUTE SATIRICHE

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli