Commenti all'articolo Palamara racconta i segreti della magistratura

Torna all'articolo
Avatar
guest
11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Io
Io
6 Febbraio 2021 22:25

I magistrati fanno i forti con i deboli ed i deboli con i forti….. Chi li controlla? Perché non timbrano il cartellino? Io ero in tribunale pochi giorni fa citato per le ore 13 sono arrivato in anticipo alle 11:30 circa dopo 10 minuti è arrivata dall’esterno del palazzo di giustizia una pm …. è quella l”ora di arrivare su posto di lavoro? Chi controlla! Io se tardo un minuto a lavoro mi richiamano loro?

Enrico Brogneri
Enrico Brogneri
6 Febbraio 2021 8:32

TRATTO DA 《AI MARGINI DI USTICA 3 – LA COMBINE SOTTACIUTA DA PALAMARA》 “…
<>
<>
<>
<>.
Tonino a questo punto perse il filo.
<> Domandò incuriosito.
<> gli spiegai <>
<>
<>
Tonino sorrise, poi mi fissò beffardo e… “

Gianluca
Gianluca
5 Febbraio 2021 20:47

Nessuno si faccia illusioni, a sinistra i pentiti di strada ne fanno poca, non è un caso che Palamara il libro abbia dovuto scriverlo con Sallusti e presentarlo a Quarta Repubblica. Lo schema è collaudato e non ricordo chi l’abbia raccontato per primo, più o meno è il seguente: prima ti ignorano, poi ti insultano, indi ti infangano e se non basta ti processano. Quando ti hanno distrutto, passato un congruo numero di anni, ti riabilitano. Con Palamara procedono coi piedi di piombo, lo temono, sa troppe cose, faccia attenzione al caffè corretto.

Guido Moriotto
Guido Moriotto
5 Febbraio 2021 20:42

Leggete il libro intervista. È sconvolgente. La riforma di fondo della magistratura, fatta dal Parlamento, è urgente, ineludibile, fondamentale per il progresso civile, politico, economico dell’Italia.
Cominciamo dal CSM con il sorteggio tra i magistrati che hanno i requisiti. Già da questo primo passo partirà un segnale fortissimo contro le correnti e contro la degenerazione politica e partitica della magistratura.
Un libro che dovrebbe stare sul comodino di tutti. Da leggere attentamente. Se cominciare a leggere, non vi fermerete fino a che non siete arrivati all’ultima riga.
Mostra tutte le incredibili degenerazioni cui siamo arrivati, capovolgendo e inquinando il voto e le scelte politiche dei cittadini.