in

Paradosso Covid-vaccini: muoiono più giovani che vecchi

Dimensioni testo

di Paolo Becchi e Giovanni Zibordi

Milena Gabanelli sul Corriere ha riassunto l’ultimo report dell’Istituto Superiore di Sanità che mostra come siano i non vaccinati in maggioranza (e in percentuale) a finire in terapia intensiva e anche a morire con Covid. Questo ovviamente per portare l’acqua al mulino dei vaccini. Questo report è però non solo irrilevante, ma fuorviante, perché quello che conta per i cittadini e la società è quante persone muoiono e a che età, non quante persone muoiono con una determinata etichetta. Se ad esempio calassero i morti sopra gli 85 anni per Covid e aumentassero quelli sotto i 50 anni per tutte le altre cause, anche se il saldo fosse positivo (meno morti in totale) in realtà umanamente e socialmente sarebbe peggio. Ed è esattamente quello che succede ora con la vaccinazione. Ci sono più morti dai 14 ai 64 anni e meno morti sopra gli 85 anni. Se questo è un risultato positivo bisogna che l’Istituto Superiore di Sanità e la Gabanelli ci spieghino perché, visto che in termini di anni di vita persi il saldo è circa venti volte peggiore.

Il problema dei dati dei morti con Covid è sempre stato che la maggioranza aveva più di 80 anni e tre patologie e quindi la loro classificazione come morti Covid si prestava ad ambiguità. Il problema dei morti post vaccinazione è che molti sono giovani, ma dato che non si fanno di solito le autopsie vengono classificati come “morti improvvise” senza nessuna spiegazione. Esiste quindi ambiguità nei dati di morti “con etichetta”. Vengono attribuiti a volte al Covid decessi di ottantanovenni già molto malati e non vengono attribuiti ai vaccini Pfizer decessi di ventinovenni sani. Questo Gabanelli non lo può scrivere, ma è la realtà.

Il problema della vaccinazione è che i morti post vaccino hanno in media 30 o 40 anni di meno dei morti con Covid e che questi morti esistano è dimostrato dal fatto che nel 2021 ci sono più morti nella fascia di età giovane e degli adulti che lavorano. Come si può vedere dai dati dell’Osservatorio Europeo sulla Mortalità (perché purtroppo l’Istat non dà gli stessi dati solo per l’Italia) è successa una cosa clamorosa nel 2021 di cui nessuno vuole parlare. La mortalità totale è leggermente calata, ma solo perché i morti sopra gli 85 anni sono diminuiti di 56 mila circa. Invece i morti sotto i 64 anni sono aumentati di 32 mila circa. In tutte le fasce di età sotto 64 anni ci sono nel 2021 più morti non solo della media storica pre-Covid, ma anche rispetto al 2020.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
81 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Stefano
Stefano
28 Ottobre 2021 20:51

Qui c’è un addetto ai lavori che LAVORA CON LA STATISTICA il quale smaschera le fandonie dei due imbr@glioni.
Andatelo a leggere.

https://www.medicalfacts.it/2021/10/28/contro-le-fake-news-controllare-le-fonti-e-mantenere-lucidita-di-giudizio/

Stefano
Stefano
23 Ottobre 2021 13:44

Tucker Carlson fa le solite fake news
https://www.politifact.com/factchecks/2021/may/06/tucker-carlson/tucker-carlsons-misleading-claim-about-deaths-afte/

Davide V8
Davide V8
22 Ottobre 2021 16:32

Casca a fagiuolo Tucker Carlson, che nota questi aumenti in molti paesi:
https://www.detoxed.info/fox-news-in-alcuni-paesi-del-mondo-i-decessi-stanno-crescendo-e-nessuno-sa-il-perche/

sergio
sergio
22 Ottobre 2021 9:43

L’articolo cerca di confutare i numeri della Gabanelli con altri numeri non comparabili, ma questa è solo ignoranza in matematica. La parte finale è clamorosa sostenendo che la mortalità è calata (in realtà l’eccesso di mortalità è 400mila nel 2020 e oltre 200mila nel 2021) e insinuando che i vaccini uccidono più del covid. Nessuno ne parla perché siamo al trionfo della cialtroneria

Antonino
Antonino
22 Ottobre 2021 0:35

Cerchi di arrampicarti sugli specchi senza ventosa. La verità è semplice le vittime ricadono principalmente tra i non vaccinati e la percentuale dei vaccinati minore e tra i giovani.

Stefano
Stefano
21 Ottobre 2021 23:09

Siete dei mentitori e sapete di mentire (segue)

Maria B.
Maria B.
21 Ottobre 2021 16:26

Guardi @paolo che gli anziani hanno già ripreso a morire, il farmaco smette di far produrre anticorpi, e per questo si è già partiti con la 3 dose.
Ciò non toglie il fatto che le persone sane vaccinate al di sotto di una certa fascia d’età sviluppino malattie e decedano causa vaccino.

paolo
paolo
21 Ottobre 2021 15:49

Cioè davvero ho letto questo articolo?!?
i vecchi (che si sono vaccinati in misura maggiore rispetto ai giovani) smettono di morire di covid ( o cmq muiono molto meno). uno dovrebbe dire “bene!”. invece no… ci devono spiegare come mai i giovani muoiono di più dei vecchi….eh mi sembra evidente. Perchè i vaccini FUNZIONANO E PROTEGGONO. le fasce di età meno vaccinate rispetto alle altre fasce di età più vaccinate muoiono di più (rispetto a prima dei vaccini).Cosa dovremmo fare? smettere di vaccinare i vecchi? così ne morirebbero una bella caterba però avremmo dati coerenti con chi ha scritto questa vergogna di articolo?! ma dai, vergogna!