in

Quei pescatori italiani sequestrati di cui nessuno parla

Dimensioni testo

C’è una brutta storia di cui parlano poco giornali e tv. Da oltre un mese, esattamente dal 1° settembre, ci sono ben 18 pescatori, 8 dei quali italiani, che si trovano sequestrati in Libia e di cui nessuno ha notizie. La loro colpa sarebbe quella di essere entrati nelle acque territoriali libiche per la pesca del gambero rosso. Per questo i militari libici del generale Haftar li hanno bloccati e portati a Bengasi.

È stata poi fatta trapelare la notizia che all’interno dei pescherecci ci fosse anche un carico di droga. Ma la verità che sta affiorando è che i libici vorrebbero fare uno scambio: i nostri pescatori in cambio di 4 scafisti condannati in Italia. Il servizio di Quarta Repubblica.

Dalla puntata del 28 settembre 2020