Commenti all'articolo Quelli che vogliono “spegnere” il Congresso delle famiglie

Torna all'articolo
guest
15 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Giacomo
Giacomo
20 Aprile 2019 14:17

Per i posteri.
Ecco cosa scrive al Presidente della Repubblica Italiana un’associazione contraria al congresso delle famiglie:

Il Congresso Mondiale delle Famiglie è stato definito “gruppo d’odio” dalle maggiori Associazioni che si battono per i #DirittiUmani. Tra i partecipanti il Vice Premier e Ministro degli Interni Matteo Salvini, il Ministro della Famiglia, Lorenzo Fontana e il Vice-presidente commissione infanzia e adolescenza, Simone Pillon. Fra i relatori del convegno personaggi che si battono per l’introduzione della pena di morte per gli omosessuali e che ritengono le donne lavoratrici la causa della “distruzione della famiglia tradizionale”.

Angelo M Pero
Angelo M Pero
2 Aprile 2019 14:07

Citazionismo da Tommaso D’Aquino? Nel 2019? Sono passati almeno quattro secoli dalla caduta dell’ipse dixit (conosci?)

Valter
Valter
30 Marzo 2019 23:33

Volevo farmi del male ed ho ascoltato la Cirinna’ a Porta a Porta. Al di là dei contenuti opinabili, espressi sempre con una rigidità della postura e della mimica facciale e la tonalità di una sentenza inappellabile, era inquietante il suo viso deformato da una espressione di puro odio quando veniva inquadrata mentre altri ospiti argomentavano diversamente da quelli che evidentemente lei ritiene dogmi indiscutibili. Se la fisiognomica lombrosiana avesse voluto un volto che rappresentasse il tipo femminile affetto da fanatismo potenzialmente lesivo del prossimo non ne avrebbe potuto trovare uno migliore.

Emilio
Emilio
30 Marzo 2019 23:20

Purtroppo è stata data troppa visibilità al congresso delle famiglie, e come sempre anche chi protesta … Cosa c’entra la famiglia con patria e Dio… La prima esiste in molteplici forme, patria e Dio sono due invenzioni abbastanza ridicole nel 2019!

Nuccio Viglietti
Nuccio Viglietti
30 Marzo 2019 16:44

Ognuno inalbera i cartelli che si merita.
https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

Roberto
Roberto
30 Marzo 2019 16:08

Chiaro come il sole. Non posso che condividere l’opinione di Gnocchi. La libertà di espressione, di parola e opinione vale per TUTTI.
Parafrasando il Califfo : tutto il resto è noia.