in

Razzismo al contrario: video choc di Black lives matter

Dimensioni testo

Qualcuno lo chiama razzismo al contrario. E probabilmente è così: una sorta di cortocircuito prodotto dal fanatismo alimentato da certi media compiacenti. Nel video, visualizzato online da 1,3 milioni di persone e che potete vedere qui sopra, si nota un gruppetto di attivisti Black Lives Matter che infastidiscono i malcapitati clienti di un locale della Grande Mela. Nella loro arringa, i manifestanti intimano i bianchi seduti ai tavolini all’aperto di “andarsene da New York” e fanno capire loro che i locali di proprietà di bianchi non sono i benvenuti. “Non vi vogliamo qui”. Alla faccia del rispetto e dell’antirazzismo

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
35 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Alessandro
Alessandro
30 Aprile 2021 14:05

Non è razzismo al contrario, è razzismo e basta.

Andrea ardito
Andrea ardito
24 Aprile 2021 12:01

Le persone di colore sono molto più razziste dei Bianchi. Ci sono molti esempi dalla Jamaica e in alcune zone della Francia . Poi che la polizia americana sbaglia a volte ,non è un segreto. Ma il razzismo di colore è tremendo

Marina Vb
Marina Vb
24 Aprile 2021 11:57

Messaggio per l’ex Paolospicchidi@
Le piacciono gli ingredienti diversi comparsi stamattina?
Sono questi che lei si auspica per insaporire la zuppa?
Lei che ha sempre predicato la distensione, non trova che oggi ci sia un ingrediente mirato a scatenare la rabbia e il peggio che si nasconde in ognuno di noi anche se si dichiara antirazzista?

Jimbo
Jimbo
24 Aprile 2021 11:50

LA COLPA E’ UNICAMENTE DELL’AMERICANO BIANCO.
Che porge l’altra guancia invece di combattere.
A forza di porgere l’altra guancia i colored gliela spaccheranno a cazzotti !

Marina Vb
Marina Vb
24 Aprile 2021 10:49

Anche Franco ė un bianco, anche Franco deve pagare!
Tutti coloro che sono stati schiavizzati che vadano anche a casa di Franco a rompergli gli zebedei mentre “ lavora” in dad.
Attenzione però agli assembramenti: Franco appoggia i delatori.

Questo mio stupido commento ben si adatta a quello genitore.
Sempre per restare in tema di insulsaggine, secondo i criteri di Franco.

Franco
Franco
24 Aprile 2021 10:32

Udite udite! Un negro, dopo secoli di vessazioni di ogni tipo (dalla deportazione alla tortura, dalla discriminazione per legge all’omicidio volontario) si è permesso di rompere i cog.lioni ai bianchi che consumavano uno spritz in santa bianca pace!
Razzista!

Valeria Caldelli
Valeria Caldelli
24 Aprile 2021 10:24

Questo fanatismo ha gia’ raggiunto l’ Inghilterra, dove e’ stato chiuso il ristorante della Tate Britain a Londra perche’ l’ affresco di Rex Whistler che lo decora e che racconta di un viaggio immaginario in terre sconosciute e’ stato considerato razzista. Qualcuno ha anche chiesto la distruzione dell’ affresco (!!!!) . A tanto arrivano i talebani dell’ occidente. Attenzione perche’ potremmo ritrovarceli anche da noi: alla stupidita’ non c’ e’ rimedio.
P. S.: Whistler ( ora ritenuto razzista) e’ morto giovanissimo nel 1944 in Normandia per fermare l’ avanzata tedesca

alessandro
alessandro
24 Aprile 2021 9:14

Come può l’America unirsi di nuovo per fare grandi cose se siamo guidati da persone che credono che l’America soffra di una grande malattia dell’anima, un peccato originale che risale alla sua nascita come nazione?
Biden è stato introdotto da Kamala Harris, che ha detto più o meno la stessa cosa:

“L’America ha una lunga storia di razzismo sistemico. I neri americani e gli uomini neri in particolare sono stati trattati nel corso della nostra storia come meno che umani “.