Salute

Ricciardi vuole il green pass eterno: “Diventi la nuova normalità” - Seconda parte

Il consigliere di Speranza vuole il lasciapassare per tutto il 2022: “Il virus non scomparirà”

Come visto, per Ricciardi i due “perni” della lotta al covid sono obbligo vaccinale e lasciapassare. Nel primo caso Ricciardi suggerisce di prolungarne la scadenza, ora fissata al 15 giugno, fino alla fine del 2022 condannando di fatto alla fame chi legittimamente non intende sottoporsi a Pfizer. Lo stesso dicasi per il green pass, in teoria valido solo fino al 31 marzo. Mentre lo stato di emergenza si potrebbe pure non rinnovare, salvo mantenere in piedi “tutte le strategie che ci fanno controllare il virus”. Quindi in sostanza non cambierebbe nulla. “Siamo ancora in un anno di passaggio – dice Ricciardi a Repubblica – Va visto cosa succederà ad ottobre per capire se il virus si ripresenterà e con quale veemenza, così è fondamentale avere già attivi gli strumenti che ci permettono di combatterlo nel modo più efficace”.

E quindi, scusate: dovremmo abituarci a mostrare un pass ogni qual volta prendiamo un caffè? È a questo che vogliamo arrivare? Al controllo del lasciapassare in eterno? Dopo aver sparlato di “zero morti” ora puntiamo all’obiettivo degli “zero contagi”? È così? Beh, qui in realtà di “normale” non c’è nulla. Ci sia permesso dissentire.

PaginaPrecedente
PaginaSuccessiva
Iscrivi al canale whatsapp di nicolaporro.it

12 e 13 Luglio 2024 a Bari

la grande bugia verde

SEDUTE SATIRICHE

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli