in

Se pure Draghi chiude, la democrazia non ha speranza

Dimensioni testo

Dunque, anche con Mario Draghi al timone, prosegue la linea dura per contenere la diffusione del Sars-Cov-2. Sebbene i numeri globali dimostrino sempre più chiaramente che il virus se ne infischia altamente delle mosse dei vari governi, tant’è in molti Paesi nei quali lo si è lasciato circolare più liberamente –vedi il caso della Svezia- si riscontrano risultati più brillanti rispetto ai nostri.

Emblematico il caso di belgi e olandesi, con i primi che registrano più del doppio dei morti per milione di abitanti rispetto ai secondi, pur avendo adottato misure decisamente più restrittive rispetto a quelle prese nel confinante Paese dei tulipani. Ciononostante l’ennesimo esecutivo dei miracoli ha addirittura imposto un ulteriore giro di vite all’attuale regime sanitario basato su una gamma impressionanti di divieti. Divieti in massima parte insensati e che sono stati arricchiti da alcune demenziali novità.

In sostanza, è stato prorogato fino al 27 marzo il divieto di uscire dalla propria regione se non per motivi contingenti; mentre chi si trova in zona rossa non potrà più far visita ad amici, parenti e congiunti. In tutti gli altri casi invece resta confermata, bontà loro, la possibilità di spostarsi verso una abitazione privata una sola volta al giorno, tra le 5 e le 22, in due persone al massimo e con figli minori di 14 anni.

Ora, il fatto che persino il personaggio italiano che gode di maggior prestigio internazionale si sia piegato ad avallare simili provvedimenti, i quali risultano quasi impossibili da recepire per qualunque individuo dotato di un minimo di spirito critico, la dice lunga circa lo stato dell’arte della nostra democrazia. Una democrazia costituzionale, se così vogliamo ancora definirla, nella quale sembrano letteralmente scomparsi quei fondamentali contrappesi che sono tali per la sinistra italiana solo quando governa la destra.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
56 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Marco
Marco
24 Febbraio 2021 14:06

Buongiorno @ Claudio Romiti Non credo che il problema fondamentale, sia quello di riaprire o chiudere il tutto. Esiste una pandemia che in molti casi, porta alla morte di chi ne viene colpito. E credo che questo sia un dato di fatto, che nessuno può negare. La maggior parte delle persone, vive con la paura di essere contagiata, sopratutto chi ha raggiunto una certa età e con malattie pregresse. Quelle poche settimane che abbiamo riaperto molte attività, il calo delle presenze è stato costante. Locali semi deserti e altrettanto per i negozi. Per molti è stata una boccata di ossigeno, per altri è stato un totale disastro economico. Siamo alla frutta e questo è un altrettanto dato di fatto. Quando torneremo alla normalità dei tempi passati ? personalmente, non so cosa rispondere. Ma di una cosa ne sono più che certo. Fino a quando la nostra classe politica e quella fottuta organizzazione chiamata UE, non si daranno una mossa, saremo condannati alla mercè degli stessi manipolatori. Dall’inizio di questa pandemia, gli errori commessi dalla nostra classe politica, sono stati evidenti come il sorgere del sole. Milioni di vaccini, sono in mano alla mafia e vengono venduti a prezzi gonfiati. Un classico esempio del fallimento della politica. La nostra Costituzione è molto chiara, quando definisce il “popolo sovrano” ma chi decide… Leggi il resto »

andrea
andrea
24 Febbraio 2021 4:52

Vi eravate illusi che con Draghi le cose migliorassero? poveri ingenui….saràpeggio di Conte e peggio di Monti. Il tempo sara giudice.

Ermete
Ermete
23 Febbraio 2021 23:49

Giusto
Infatti l’ECDC dice:
The evidence regarding the effectiveness of medical face masks for the prevention of COVID-19 in the community is compatible with a small to moderate protective effect,
Le mascherine hanno da un piccolo a moderato effetto protettivo (che resta comunque da validare) .
Sono al 90 % un placebo ma esistono ancora gli ipocondriaci (per non dire di peggio) che si credono convinti della loro assoluta necessità all’aperto. E probabilmente calcolando l’effetto negativo che producono alla respirazione l’effetto totale è pari a zero!

Nicola
Nicola
23 Febbraio 2021 22:23

Dopo averli invocati per molto sia da destra che da sinistra alla fine un po’ di poteri forti sono arrivati e sembra che non dispiacciano a tanti.

Giovi
Giovi
23 Febbraio 2021 21:22

Mi dispiace tanto per gli “ aper turisti “, avevano tanto sperato che una volta fatto fuori Conte, gli odiati colori sarebbero stati cancellati, invece………..più colori per tutti.
Eppure c’è Salvini/Giorgetti/Brunetta e la crème della dx al Governo, possibile che prima abbaiavano ed ora muti come pesci ?

Gianluca
Gianluca
23 Febbraio 2021 20:50

Oggi un luminare bolognese in tv spiegava che, grazie all’uso della mascherina urbi et orbi, sono scomparse alcune malattie fra cui la comune influenza, il raffreddore e pure la meningite, per cui ne raccomandava l’uso anche nei secoli a venire. Ecco, il livello della scienza medica è questo, tutte le malattie respiratorie scompaiono grazie alla mascherina tranne ovviamente il virus cinese, più arzillo che mai nonostante il delirio di “misure contenitive”. Ribaltiamo la prospettiva: non è che la mascherina serve a poco o a nulla e l’influenza è semplicemente variata (in peggio, certo) nel virus cinese? Fra qualche mese, con l’arrivo della bella stagione, cesserà la pandemia come nel 2021 e dovremo ringraziare Speranza e Draghi, che ci hanno salvato a suon di restrizioni. Oltre al danno, la beffa.

Emanuele
Emanuele
23 Febbraio 2021 20:36

Non avete capito niente di cosa sta affrontando Draghi. Prima speranza che fa il gallo. Poi ricciardi. Se non c’era Draghi c’era il lockdown totale. Le serpi vanno gestite ammaestrate ed infine eliminate

Nedo Micci
Nedo Micci
23 Febbraio 2021 20:00

@Romiti….urge precisazione.
Non entriamo nel merito della utilita’ o meno delle chiusure….che Dio ce ne scampi.
Facciamo un altro discorso.
L’articolo di Romiti ci parla di Draghi.
La precisazione e’ questa :
Se Draghi e’ antidemocratico , cio’ non puo’ NON valere anche per :
– SANCHEZ
– MACRON
– JOHNSON
– MERKEL
– KURZ….+ gli elvetici , e qui ci fermiamo.
Per l’esattezza eh ; e’ tanto che non lo dico…TUTTI FESSI….e , nel caso che ci occupa, negatori delle nostre e delle loro liberta’ in ossequio alla tesi sostenuta dall’autore dell’articolo.

P.S. Tra le ” new entries ” degli ” antidemocratici ” Moratti e Fontana , oggi anche loro hanno deciso di baloccarsi con nuove restrizioni.