in

“State facendo morire l’economia”. Lite Capezzone-Pedullà

Dimensioni testo

Nonostante sia arrivato il momento di ripartire, molti amministratori continuano ad avere atteggiamenti da sceriffi, contribuendo a creare seri problemi ad un’economia già in forte sofferenza.

Lo scontro a Quarta Repubblica tra Daniele Capezzone, il sindaco di Pesaro, Matteo Ricci e il direttore de La Notizia, Gaetano Pedullà.

Dalla puntata del 25 maggio 2020

 

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
41 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Claudio
Claudio
29 Maggio 2020 10:50

Oggi su TGCOM : Covid, un gruppo di medici al governo: “Revocare i provvedimenti prudenziali, mancano i presupposti di fatto”
Gli esperti hanno inviato unʼistanza in autotutela in cui chiedono contezza delle delibere alla luce delle evidenze sullʼepidemia che si è rivelata “una forma influenzale non più grave di altri coronavirus”

Letizia
Letizia
29 Maggio 2020 8:24

Cretina che nn sei altro ma chi ha mai detto che e’ cretino?
Falsaaaaaa
Siete una banda di falsi
Suvvia postami commento mio
Allora, a questo punto, mi devo ricredere questo e’ pure cretino per affidarsi ad una cretina bugiarda come te che inventa palle sul mio conto

stefano
stefano
28 Maggio 2020 20:19

Sè dal giorno 1 luglio ma 1 giugno meglio, non viene eliminato lo smartworking i danni al economia del paese saranno non quantificabili.
A prescindere dalla resa del lavoro a casa piuttosto ch in ufficio che certamente produce effetti negativi,tutto l’indotto che ruota attorno:
mezzi di spostamento,uffici (canoni molto spesso sono in affitto),autorimesse,bar,ristorantimtavole fredde,tavole calde,adetti alle pulizie e ,chi più ne ha più ne metta inevitabilmente perderanno lavoro .
Allo stato attuale si vive in città fantasma.

FABRIZIO MELI
FABRIZIO MELI
28 Maggio 2020 13:57

SAL,
se non ti piace La Zuppa vatti a leggere il vangelo del sostituto
procuratore Travagliato…..

gianluca
gianluca
28 Maggio 2020 11:44

Capezzone: “Primo… , Secondo…., Terzo…”

mauro
mauro
28 Maggio 2020 10:44

“senno succede come in Germania……”
In Germania hanno una sanitá che cura i malati non uno stato dittatoriale che si preoccupa di scaricare la colpa del male ai cittadini! Hanno messo in piedi 40000 posti di terapia intensiva e un organizzazione capillare per i tamponi.
E se ci sono qualche caso di contagio c´é sempre il sistema sanitario che regge!
In Germania c´é un Governo che applica una strategia per uscire da questa emergenza con provvedimenti chiari e efficenti no chiacchere e cavilli burocratici.
Il signor Matteo Ricci prima di fare paragoni dovrebbe leggere tutte le notizie

Andrea
Andrea
28 Maggio 2020 10:23

Spiegate a Capezzone (se vi lascia parlare) che in Germania il cliente deve rilasciare le generalità, l’indirizzo è fianco il numero di telefono. E ci preoccupiamo se in Italia viene presa qualche precauzione per la sicurezza. Ma per favore!

Andrea
Andrea
28 Maggio 2020 10:08

Ma quelli che minacciano di rivolgersi alla Polizia postale non sono quelli che dicono che Conte è un dittatore che viviamo in uno stato fascista e in uno stato di polizia?