in

Suona la campana a morto per l’Unione europea

Segniamo pure la data di oggi tra quelle che hanno fatto la storia. La firma del trattato di Aquisgrana tra Francia e Germania apre un capitolo inedito. Nemiche giurate dai tempi di Carlo Magno, con l’apice della rivalità nelle due guerre mondiali, Francia e Germania rinsaldano la propria alleanza. Il nuovo trattato rafforza quello dell’Eliseo sottoscritto il 22 gennaio 1963 – esattamente 56 anni fa – dall’allora cancelliere Konrad Adenauer e dal presidente francese Charles De Gaulle. Inutile mettersi col bilancino a stabilire se l’accordo vada più a vantaggio di Macron o della Merkel. Il trattato resta storico per molti motivi.

Eccone alcuni.

1. La Francia si batterà perché la Germania abbia alle Nazioni Unite un posto nel club dei Paesi con diritto di veto, finora riservati ai vincitori della Seconda guerra mondiale: si chiude definitivamente il XX secolo.

2. Francia e Germania si propongono di elevare «i loro rapporti bilaterali ad un nuovo livello» per prepararsi «alle sfide che stanno dinnanzi ai due Paesi e all’Europa nel XXI. secolo». E questo nell’ambito del convinto riconoscimento «di un ordine internazionale fondato sulle regole e sul multilateralismo, al cui centro stanno le Nazioni Unite”. Tradotto: con questo asse portato a un nuovo livello è chiarissimo chi prenderà le decisioni in Europa e chi le dovrà accettare.

3. «I due Paesi approfondiscono la loro collaborazione nel contesto della politica europea. Si impegnano insieme per una efficace e forte politica estera e rafforzano nonché approfondiscono l’unione economica e monetaria». Tradotto: faremo un esercito europeo e la moneta comune non si tocca.

Tirate le somme, suona la campana a morto per l’Unione europea come l’avevano sognata i fondatori. Almeno adesso è chiaro chi comanda, nero su bianco. Gli inglesi hanno capito prima di tutti che era tempo di tornare a essere una nazione pienamente sovrana. Quale sarà la reazione degli altri Paesi? E soprattutto: i nostri politici che polemizzano per motivi surreali con la Francia hanno capito la portata di quello che sta accadendo? Perché nessuno o quasi ne parla?

Alessandro Gnocchi, 22 gennaio 2019

Condividi questo articolo
  • 15.1K
    Shares

61 Commenti

Scrivi un commento
  1. bisogna far mrcia indetro e rifastrsi aalle considerazioni una condescrizione ddella demopcrazia e e de i suoi propositii essenziali come esposposto nella prima delle conerenze di Cardenomt
    I una democrazia il governo nopuo amministrare , nondeve amministrar lr lelazioni politici sociali che possamo affettare negativamente il tessuto siciale del Paese.Il metodo é determinato dal tira e molla tra Welfare e preferenceperomali i esto é variablie ad paese a paese ma la difficoltña piú grande é rappresentata dalla velociá dello sviluppo tecnologoco che presenta il futuro come una autpista senza freni.(Segue)

  2. Sono contento di vedere alla fine che non solo noi italiani siamo dei cretini, ma anche i nostri cugini d’oltralpe. Che da tempo se la ridono alle nostre spalle in quanto ci stiamo svendendo a loro. Moda, aziende agricole (vino soprattutto), tecnologie ecc. A Torino il lingotto è in mano a loro, per pochi spiccioli.
    Ora però si sono svenduti ai crucchi. I quali pensano di poter di nuovo fare un fagotto della Francia. Vedremo. Con questo contratto, l’accordo di Aquisgrana. (Carlo Magno lo hanno resuscitato?) storica sede di sacro e profano (strano che il papa non sia stato chiamato per la benedizione, che i tempi cambiano), alle spalle della EU. E l’Europa che fa? applaude a questo inciucio. Infatti come si può conciliare un’accordo del genere, addirittura con la creazione di un esercito interno alla Nato e alla EU. Incredibile. Ma che io sia uscito di senno? La cosa è strana davvero. A breve ci saranno nuove elezioni e la Francia è sul bilico di una rivoluzione (media silenziosi), per cui non so veramente a cosa si stia puntando.

  3. La Merkel parla papale papale ” urbi et orbi ” : io posso anche andar via, kein Problem ! La Politica, resta la stessa ; e al mio posto ci sarà Macron, fedele europeista, amico della Germania.

    Oggi, io lo nomino MACRON VICE-CANCELLIERE, per la Provincia Francia.

    Della Provincia ITALIEN, auch kein Problem. L’ Italia essendo ” nur ein geographischer Begriff ” ( Klemens Wenzel Lothar von Metternich ! ).

  4. Bravo Gnocchi hai colto il contenuto reale del patto di Aquisgrana ma sulla questione ma sulla questione delle polemiche “surreali” ti lasci guidare da una partigianeria elettoralistica forse mica gratuita. Non c’è niente di surreale sulla questione del Franco afrique. Ti consiglio l’ottimo articolo sul “il giornale” del 24.01.19 : Ecco come Parigi controlla l’Africa di Andrea Muratore.

  5. Non capisco una cosa, come mai hanno firmato un accordo che non potranno mai rispettare. Se fosse, tra Germania e Austria, lo capisco, ma qui le cose sono decisamente diverse.
    Se la Germania crede che siccome con le panzer “divisionen” non sono riusciti a prendere la Francia, ma credono che con la penna si, credo che a qui a poco si dovranno ricredere. Macron è solo una pedina delle solite elite.
    saluti

  6. Prima hanno voluto un allargamento indefinito, sino ad arrivare a 27 Paesi, e adesso si accorgono che il sistema non regge e che gli Stati con cui convenga “mettere in comune” sono molto pochi (e, ovviamente, solo i più ricchi). Prima o poi, Grecia, Italia, Portogallo e chissà quanti stati ancora potrebbero dire o far dire ad un Parlamento Europeo populista (non senza ragione) “ma, se siamo tutti una sola Unione Europea, non sarebbe il caso, oltre alla moneta e forse all’esercito e diplomazia comune, mettere in comune anche il debito pubblico?” Brivido nella schiena ai contribuenti tedeschi. Alla Germania interessa solo l’Olanda, la Danimarca, l’Austria e, ovviamente, la Francia. Di tutti gli altri se ne può fare a meno, anzi, è conveniente ormai farne a meno.
    L’Italia non speri di entrare in questo “circolo privilegiato”. Non c’è speranza. Cominci a guardare altrove.

  7. Ma i nostri politici è da un pezzo che stanno avvisando che la Francia (vedi argomento sovranismo economico in 14 paesi ), Germania per immigrati ..e scriva un articolo in modo imparziale senza porre interrogativi filo sinistroidi.

  8. Condivido pienamente hai colto il sunto piename te, penso vigilare con grande attenzione i prossimi sviluppi, e’ assolutamente necessaria una diversa politica estera, finalizzata a future nuove politiche di contrapposizione al asse Franco tedesco, cercare alleanze con altri partner europei da contrapporre a questa Europa che non funziona, con energia e senza paura. Il tempo delle titubanze e’ finito, non si puo’ piu’ procrastinare, prima che la situazione possa degenerare.

  9. Macron, politicamente finito in patria e nemmeno mai troppo considerato fuori e la Merkel ormai in stato di decomposizione in casa e fuori, hanno firmato un trattato bilaterale. Ed un ricco sticaxxi non lo vogliamo mettere?

  10. 1. La Francia si batterà perché la Germania abbia alle Nazioni Unite un posto nel club dei Paesi con diritto di veto, finora riservati ai vincitori della Seconda guerra mondiale: si chiude definitivamente il XX secolo.

    in Germania non c’è stata la resistenza !!!!!! i nipoti forse non ancora informati di cosa è successo…..

  11. 1. La Francia si batterà perché la Germania abbia alle Nazioni Unite un posto nel club dei Paesi con diritto di veto, finora riservati ai vincitori della Seconda guerra mondiale: si chiude definitivamente il XX secolo.????
    Germania Ancora di serie B troppi grossi peccati da espiare …….ci mancherebbe

  12. Me la vedo la Russia e gli USA dare un posto permanente alla Germania alle Nazioni Unite. Me la vedo la Germania avere un posto prima ancora dell’India, del Brasile. Me la vedo la Germania avere un posto per se stessa e non per l’intera Unione Europea.
    Bene Salvini, non mollare, perché’ presto ce ne dobbiamo andare dall’Europa, siccome l’europa e’ Francia e Germania.

    • Osservazione che rivela che in effetti l’europa non esiste e che prevalgono comunque sempre gli interessi particolari . Che la Germania possa avere un posto permanente con diritto di veto alle Nazioni Unite può anche essere perché le Nazioni Unite non contano un cazzo , mica da oggi. Mica pensiero di Mao, ma pensiero di Trump.

  13. Non si capisce perché la Germania che da sola sconfisse inghilterra, francia e russia non debba stare al consiglio di sicurezza dell’Onu, mentre inghilterra e francia si! La russia è un caso a parte!
    In definitiva chi è l’Onu? Se uno stato dittatoriale e teocratico si deve interessare di diritti umani, all’Onu?
    Yankees lungimiranti dicono: l’America fuori dall’Onu e l’Onu fuori dall’America!

  14. Francia e Germania più unite che mai. Forse perché condividono gli stessi interessi nei paesi africani come in Nigeria e Libia?

  15. La Francia, a cui qualcuno dovrebbe spiegare cosa è successo dopo il 1814, che ha conseguito una vittoria di Pirro nel 1918, che si è fatta piegare dalla Wehrmacht in poche settimane nel 1940…..insomma, quella Francia di cui sopra che però si culla ancora di una grandeur che non esiste più da più o meno duecento anni, si aggrappa alla Germania per mantenersi ancora forte. Ma attenzione perché nel sudest asiatico non gli andò bene quando si legò agli USA per ottenere l’appoggio nella guerra di Indocina. E questo accordo quanto meno ha il “merito” di rendere evidente che ciò che si scrive Europa, si legge Germania.

  16. La situazione e da addebitare a tutti i governi populisti,sovranisti,di destra che non fanno altro che alimentare odio e muri. Poi comunque vedrete che l’Inghilterra non uscirà perché sono state tradite le promesse menzoniere di chi la voleva fuori.

    • Non so quali studi lei abbia fatto, ma nella mia opinione, Le chiedo quali siano state le promesse menzioniere di chi la voleva fuori, perché a me risulta che la Theresa May ha chiesto, legittimamente, di non sottostare alle leggi di una UE non eletti da nessuno e di poter esercitare quel potere legislativo che gli elettori inglesi danno con la loro manifestazione di voto. In parole semplici: a casa mia mi faccio le leggi che ritengo più opportune e questa si chiama LIBERTÀ. Termine mal digerito dalla sinistra per statuto.

  17. L’UNICA SOLUZIONE PER NOI ITALIANI VERI… E’ USCIRE “IMMEDIATAMENTE” DA QUESTA buffonata di finteuropa ormai putrida…E RAFFORZARE LA ALLEANZA CON TRUMP E PUTIN ESSENDO IN EQUILIBRIO TRA LORO…

  18. Gentile Porro, non ne parlano perchè hanno l’ignoranza incorporata, oppure perchè son farabutti. Noi ne parliamo e siamo colti da rabbia, tanta rabbia verso i balordi di professione.

  19. CASADO in Spagna, nel suo ultimo convegno :RIARMO IDEOLOGICO per una
    EUROPA NUOVA DX LIBERALE la voleva:
    LIBERALE IN ECONOMIA
    CONSERVATRICE SU QUESTIONI TERRITORIALI
    CRISTIANO DEMOCRATICA NEI VALORI.
    era un pò quello che chiedevamo con ns voto del 4 marzo.
    Ma di fronte a questi nuovi eventi, chiedo a SALVINI (chè gli altri sembra non stanno ancora capendo la serietà della GESTIONE DI UNA NAZIONE)
    di RAFFORZARE ALLEANZA CON L’AMERICA DI TRUMP
    RILANCIARE UNA SERIA PROPOSTA DI RISCRITTURA DEI TRATTATI DI MAASTRICHT
    e per noi, basta far chiacchiere su un economia da promesse elettorali con i soliti slogan e,
    SBOCCARE TUTTI I CANTIERI CHIUSI che sono circa 270 per un valore di circa 21miliardi, chè solo così “LE AZIENDE” possono ripartire e quindi assumere, altro che cantare “solo le aziende possono assumere, bisogna aiutarle con i crediti”
    NOOO, BISOGNA FARLE RICOMINCIARE A LAVORARE, SOLO COSI’ POTRANNO RIPARTIRE e bisogna abbandonare la politica dell’elemosina, inventata, ricordiamocelo dalla DC e le sue pensioni d’invalidità ai cechi che poi facevano gli autisti o gli arbitri…
    QUESTO NUOVO TRATTATO E’ STORIA VECCHIA, NON CAPISCO PERCHE’ SOLO ORA TUTTA QUESTA ANSIA E STRACCIAMENTO DI VESTI.
    MA L’ANNO SCORSO QUANDO L’ABBIAMO SAPUTO CHE CI SAREBBE STATO?

  20. Caro Porro,
    Sono due galli in un pollaio!
    Puo’ esser l’inizio della loro finta amicizia, che esiste nel loro dna culturale diverso. MACRON ha spinto per mettersi una medaglia, ma é un fantoccio, degno dei 5 stelle piu bulli!
    Occorre solo individuare un Pomo x la Discordia.
    Forse gia dopo le elezioni di maggio si troveranno un un diverso contesto.!

  21. Povero Altiero Spinelli! Siamo ormai passati ufficialmente dai sogni alla realtà: la UE è stata creata da Francia e Germania per dominare unite quell’Europa che da sole non erano mai riuscite a dominare, ovvio che un grande Paese orgogliosamente indipendente come il Regno Unito se ne sia andato. E noi? Forse a causa delle tante nostre debolezze, da quella di avere un Vaticano in corpo, come diceva Montanelli, a quella di avere una sinistra terzomondista e anti-italiana a quella di avere un Sud con tutti i suoi ben noti problemi di sottosviluppo e di malavite varie, forse ci conviene restare a fare la ruota di scorta.

    • NEANCHE A PARLARNE…RUOTA DI SCORTA…DI CHI?
      SIAMO ITALIANI, dobbiamo riprenderci la NOSTRA IDENTITA’
      siamo stati un FARO PER IL MONDO! SEMPRE, fino a che soggetti
      tipo PRODI/AMATO/CIAMPI/ANDREATTA non si sono letteralmente
      consacrati a questo GRUPPO FINANZIARIO che li ha convinti, vai a vedere come, che UNA MONETA UNICA CON NIENTE INTORNO, poteva significare UNIONE EUROPEA, e, per loro stessa ammissione, tanti ECONOMISTI DI VARIE NAZIONI COMPRESA L’AMERICA avevano cercato di avvertirli ma, come dice AMATO, LORO CI CREDEVANO!
      Pensare che prima dell’€ vestivamo da STILISTI CON FIRME RICONOSCIUTE NEL MONDO, AVEVAMO SECONDE CASE e stavamo bene…per star meglio…
      guardatevi intorno, ancora OGGI, se c’è una scoperta su qualunque ramo c’è un ITALIANO, siamo ancora primi nelle costruzioni di navi, insomma un POPOLO COSI’ NON PUO’ FAR DA RUOTA DI SCORTA DEVE SOLO ESSERE RISVEGLIATO E…
      GLI DEVI DARE UNA RAGIONE PER VIVERE E LOTTARE!
      CIAO GRAZIA

      • È vero, sappiamo fare tante cose, anche molto belle e importanti. Ma una cosa non abbiamo mai saputo e ancora non sappiamo fare: gli italiani !

        • VERO!
          non a caso ho chiuso col dire che
          gli devi dare (agli Italiani)una ragione per vivere e lottare

          E’ “QUELLA” RAGIONE, CHE I NS AVI AVEVANO, CHE CI PUO’ RIPORTARE A SENTIRCI UNITI NELLA NS STORIA E CULTURA.
          Oggi i LAUREATI non sanno usare ( distinguere) la ha di avere dalla a particella.
          la PATRIA è da deridere come la FAMIGLIA ( tradizioni vecchie)
          poveri noi non mi piace, vorrei il RISVEGLIO DEI VALORI.
          ciao
          grazia

  22. Sono completamente in disaccordo con lei. Francia e Germania hanno semplicemente capito che all’interno dell’Unione Europea bisogna cambiare marcia, e anche dare un esempio concreto di cosa significhi integrazione. Il Regno Unito non vuole saperne di rinunciare alla sua moneta, gli Italiani fanno tanto chiasso per avere un ruolo di leadership che non si meritano (lo dico da Italiano). L’unione Europea è sempre stato un progetto volto alla creazione di un soggetto politico, ma pare che alcuni paesi di rinunciare alla propria sovranità non ne vogliano sapere, come se l’identità nazionale ce l’avessero da 3000 anni e senza non si possa vivere. Io semmai parlerei di più dell’ipocrisia insopportabile di Italia, UK e paesi di Visegrad (quelli che sputano sull’Europa ma sui soldi no). Per me Aquisgrana é un evento positivo nel suo complesso.

    • Questo accordo è estremamente pericoloso soprattutto per il fatto che è stato siglato da due nazioni dalla reputazione volgare e disgustosa. La Francia ha avuto nella storia un solo un vero leader e tante macchiette tanto che due donne italiane, le Medici, allorquando divenute regine hanno saputo dare forza e determinazione ai coglioni dei mariti ed al popolo transalpino famoso per essere geneticamente idiota. La Germania ha avuto anch’essa dei regnanti e leader stupidi, fatto salvo Federico Barbarossa, e financo dei veri malati mentali che hanno sempre sognato di cambiare il nome del continente dove viviamo con il nome della loro Nazione ma sono una banda storica di sfigati e ubriaconi che non è mai riuscita nell’intento. Il vero declino dell’Europa sul palcoscenico del Mondo è da imputare a questi due paesi pieni zeppi di idioti da sempre. L’Italia deve uscire dall’ UE e farsi fondatrice, interprete e gerente di una Unione degli Stati Mediterranei lasciando fuori preventivamente la Francia e cosí facendo si ricostruirebbe in modo sano, politicamente e culturalmente, quello che divenne l’Impero Romano al suo apogeo. God burnst France and Germany

    • Mi perdoni signor Alighiero, ma lei è proprio il prototipo dell’italiano, anti italiano ed immagino che voti PD! Quando scrive che l’Italia non merita un ruolo di leadership, sbaglia e di grosso! Se non la meritiamo noi che siamo un paese fondatore e, nonostante tutto, il secondo per importanza manifatturiera del continente, chi se la merita? Se la prende con i sovranismi dimenticando di dire che, se sono diventati così forti negli ultimi anni, è perché si è creata una reazione ad una Europa che sta tradendo tutti i suoi valori ed oggi, con la firma di questo trattato, ha reso chiaro a tutti (o quasi purtroppo) quali erano le reali mire di questi due paesi. Forse si è dimenticato che fino a qualche anno fa, la popolazione italiana era la più europeista del continente con percentuali di consenso altissime. Provi a fare un referendum oggi e se la faccia una domanda! Purtroppo chi ne farà le spese maggiori saremo noi italiani che vedremo, nel giro di qualche anno, il totale smembramento del nostro paese, noi eravamo il vero pericolo per loro, con le nostre industrie, le nostre imprese, gli altri, essendo paesi più marginali, con livelli di benessere minori, si accoderanno in buon ordine garantendosi una certa magnanimità da parte di questi due paesi che gli consentiranno di vivere decentemente a patto che non alzino troppo la testa, in pratica per loro non cambia niente. Spero che un giorno si faccia giustizia, soprattutto in nome della Grecia, la culla della civiltà distrutta dai discendenti dei barbari, un esperimento, una cavia da testare per poi mirare il vero obiettivo, l’Italia! Come giustizia andrà fatta in Italia, riportando sui futuri libri di storia, i nomi di chi ha tradito questo paese provocando un disastro. Prodi, Amato, Monti, Napolitano……

    • che strano concetto che ha di integrazione.
      All’interno di un Unione, due dei paesi partecipanti, si ergono sopra gli altri e fanno un patto a due …
      sì Aquisgrana è un evento positivo (al di là della forte contestazione ai due personaggi) perchè ha portato alla luce una verità inconfutabile:
      L’UNIONE EUROPEA NON è MAI ESISTITA!
      è solo un’unione economico/finanziare a favore di qualcuno.
      magari qualcuno si sveglia …

  23. Anzitutto cosa penseranno Russia , Cina e USA !! Gli Usa hanno basi militari in Italia , il Presidente Conte dovrebbe prendere contatti più importanti con il Presid. Trump per impedire di far entrare nel Consiglio di Sicurezza un Paese come la Germania che stà facendo la sua guerrra economica, con la Francia ai suoi piedi , distruggendo l’Europa di Monnet,Shcumann, De Gasperi e Adenauer !! E gli altri Paesi cosa fanno ? Sono spazzatura!! La Francia ha un “bambino” capriccioso e la Germania un “Hitler” in economia , come puo’ esistere l’Europa???

    • Dubito che la Russia accetti di sedersi allo stesso tavolo con una nazione che ha causato 20 milioni di morti. Per i russi la “guerra patriottica” e’ una ferita non ancora rimarginata. La Germania freme per avere un ruolo di superpotenza, la risposta e’ Brexit e i dazi doganali di Trump.
      La nuova alleanza finira’ come il III Reich e il governo di Vichy. I tedeschi hanno nel loro DNA il complesso di superiorita’.

      • D’accordo in fondo il nome “Francia” viene da un popolo ,i Franchi, d’origine germanica !!

        Sono d’accordo con lei . I francesi hanno dimenticato ,che quando l’Italia ha dichiarato la guerra alla Germania ottobre 1943 ( mio padre Capitano si é ritrovato dal settembre 1943 nei campi di concentramento per due anni!) in Francia c’era la REP di Vichy!! In fondo se si pensa bene alla storia il nome ‘FRANCIA” deriva da un popolo germanico!!

  24. Si, effettivamente questo comportamento franco tedesco fara riflettere molti. Personalmente penso per esempio alla situazione economica e social della Francia. Debito oramai destinato a superare il 100% de PIL e una situazione di difficoltà sociale (di cui gli attuali disordini sono un primo preoccupante segnale) che renderà difficile l’attuazione di ulteriori provvedimenti necessari per il riequilibrio dei conti. La Francia, secondo me, non è in grado da sola di competere con la Germania. Sta commettendo un grossolano errore di supponenza. Finirà vittima della Germania.

  25. Gnocchi, Oriana Fallaci lo aveva capito circa 15 o 20 anni fa, che la UE era ed è una bugia, ora questi due ce lo hanno detto chiaro e tondo. Non si capisce allora il tanto parlare e straparlare di Brexit visto che la UE è morta. O forse ora il gioco è cambiato e si fa a gara a chi esce prima e chi resta avrà in mano il tizzone incandescente ????!!!!!
    Comunque stanno facendo i conti senza l’oste, ovvero l’America. Se la UE è morta chi pagherà la NATO ????

  26. Io vedo come unico pericolo l’ Euro ad alti livelli che potrà impedire al l’ Italia valori ottimali di export fuori UE, ma questo varrebbe anche per la francia, mentre se si liberalizzasse e/ o si sburocratizzasse i lacci del l’ economia nazionale e si rimettesse nella norma la ingerenza della magistratura, sono sicuro che la germania prima e la francia subito in coda, chiederanno di avere rapporti aperti e lucrosi con l’ Italia che ovviamente, per vincere, deve puntare la sua produzione sulla qualità e sulla differensazione. E poi anche mettere da parte le azioni e le idee degli ambientalisti di poltrona- come ormai si chiamano – che hanno distrutto la chimica la siderurgia ed hanno reso l’ Italia solo un ambito mercato.

  27. Caro Gnocchi,avresti potuto parlarne tu di tale accordo.
    Ma nn l’hai fatto perché troppo impegnato a raccontarci il “sovranismo”?
    Guarda che l’Europa a due velocità nn è una trovata dell”ultimo minuto,come i due clowns Salvini-Di maio ci stanno abituando,ma risale al minivertice di Versailles nei giorni che anticipano il 60° anniversario dei Trattati di Roma svoltosi il 5 marzo del 2017.
    L’Italia ne era pienamente coinvolta anche con la proposta,insieme alla Francia,di armonizzare la fiscalità tramite il ministro delle finanze UE.
    Ad oggi le cose sono decisamente cambiate e Banfi Lino è membro della commissione Unesco.
    Credo che nn ci sia null’altro da dire.

    • considerato la buffonata che rappresenta quel carrozzone inutile e costoso che è l’Unesco, Lino Banfi è al posto giusto.

  28. Caro Gnocchi, alla tua spiegazione manca l’asset più importante: la Difesa comune tra Francia e Repubblica federale tedesca. Macron in dote alla Merkel porta il suo arsenale atomico, soprattutto navale. Questo è un dato imprescindibile di tutta questa manovra, tesa soprattutto a far fuori la NATO a trazione USA. A fare da corollario al Trattato in tema di Difesa, la clausola della comune politica commerciale ed economica sulla vendita delle armi all’estero.

  29. si son sempre detestati ora sembrano, dico sembrano, “culo e camicia”. Ma la storia non mente. La salvezza viene dall’est Europa. Prima baffone ora …

  30. Esatto. Due paesi fondatori della cosiddetta Disunione Europea non possono stipulare accordi facendo fuori gli altri. Dico ma ci vuole tanto a capire che questa Europa non esiste anzi (Non è mai esistita). È proprio vero stavamo meglio quando si stava peggio. Poveri noi

  31. Speriamo che non siano rintocchi per un’altra sanguinosa guerra, avvezzi come sono da sempre Germania e Francia a provocarne per antonomasia.
    …acci loro!

  32. Mi pare ovvio che a Mcron piacciono le donne anziane es é pur certo che lo accalappiano. Una l’ha sposata ma la seconda lo scarterá una volta che l’ha usato per stabilire la sua sovranitá sulla Germania del Nord. Da mia madre tedesca e sopratutto dalla sua famiglia ho imparato la terrificante capacitá del tedesco di credere fermamente in parole e iniziative prive di senso comune e di significato. La loro certezza in seguire le fantasie dell’ONU dove le maggioranze sono di paesi senza cultura, ovvero privi di secoli di sviluppo,
    dove regna l’equivoco del multicolturalismo dell’accoglienza indiscriminata obbligatoria é da temere, questa é la mentalitá di chi ha propiziato due guerre micidali in Europa.

  33. Suona la campana a morto per l’ Europa !!! Si e non solo .
    Questa data segna l’inizio della fine del sogno Europeo con tutti i gravi risvolti commerciali e di potere, financo alle relazioni diplomatiche. In poche parole sara’ guerra su tutti i fronti.
    Ci auguriamo che i popoli di questa Europa alle prossime elezioni di Primavera 2019 capiscano il grande errore-imbroglio della politica tedesca con l’avallo francese e consegnino nelle urne il loro voto di cambiamento.

  34. Questo accordo è tra Macron e la Merkel, bisogna vedere quanto piacerà a francesi e tedeschi. Inoltre durerà oppure finirà con la prossima fine sia di Macron che di Merkel???

  35. Un accordo di questo tipo rivela la evidente volontà di difendersi meglio; ma da chi? Se nell’europa dei 27 ce ne sono due che sentono i bisogno di stipulare un accordo di questo tipo, è proprio contro gli altri 25 ed è evidente che questa difesa è proprio il segno che l’europa sta andando allo sbaraglio. Sarà meglio che noi ne usciamo il più presto possibile.

  36. Ding dong, ding dong, suona la campana che annuncia la fine dell’UE e l’inizio della nuova dittatura franco-tedesca. L’ antico popolo dei franchi sembra voler far ruttare tutto il loro male ai loro discendenti tedeschi e francesi: la storia si ripete.

  37. Perché sono tramortiti. In poratica l’accordo tra Francia e Germania, con buona pace del Colle, decreta la fine della UE.

  38. In effetti nessuno ne ha parlato. Anche se l’avvenimento non fa che rendere esplicito quel che già si sapeva: a tutti e due è sempre piaciuto comandare in europa e non essendo in grado nessuno dei due eterni nemici di battere l’altro hanno seguito la regola millenaria di allearsi col nemico che non puoi sconfiggere. Ricorda il patto Ribbentrop-Molotov, che peraltro non porto’ bene ai due firmatari, il primo giustiziato a Norimberga ed il secondo esautorato ed espulso dal Pcus al’epoca di Kruscev. Quel che possiamo dire è che la storia tragica che segui’ quel patto, se mai si ripeterà, lo farà non come tragedia ma come farsa, visti anche i protagonisti.

  39. Rapporti tra uomini e nazioni regolati solo ed esclusivamente da rapporti di forza…sempre…trattati si fanno e si disfano sempre solo per cercare di angariare o di approfittare. I geni che sfoderando improbabili pacifismi hanno creduto e fatto credere alla bontà delle controparti si rivelano infine per quel che sono stati…scemi o venduti.
    https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.