in

Teoria generale delle stronzate (Giancristiano Desiderio) - Seconda parte

Dimensioni testo

La stronzata come modificazione della realtà, rammentate, è peggio della bugia. La vittima, finta o presunta tale, crea più consenso alla sinistra marziana, dello sfruttato, del proletario. Desiderio prende poi a prestito il delizioso classico di Carlo Maria Cipolla, Le leggi fondamentali della stupidità umana, e ne aggiunge una sesta: «Quando i non stupidi non distinguono più il vero, il falso, il finto, allora, il potere degli stupidi non ha più limiti e conduce inesorabilmente il paese alla rovina». Insomma un manualetto da leggere da cima a fondo, e noi vi abbiamo illustrato solo la cima.

Nicola Porro, Il Giornale 18 luglio 2021