in

“Terza dose inutile”, “Il virus non esiste più”. Panico a La7

giorlandino

Dimensioni testo

Clamoroso a La7. Stamattina, durante la trasmissione “L’aria che tira” condotta da Myrta Merlino, per circa cinque minuti è calato il gelo in studio. E non poteva essere altrimenti.

Tutto è cominciato quando a prendere la parola è stato Claudio Giorlandino, direttore sanitario di Alta Medica, uno specialista con tanta esperienza nella lotta al virus, come ci ha tenuto a sottolineare la stessa conduttrice in fase di presentazione dell’ospite. 

Ma sentiamo cosa ha detto l’esperto di così sconvolgente a proposito della terza dose, del virus in senso lato e dell’esperimento israeliano attualmente in essere.

Siamo sicuri di aver sentito bene? Proviamo a ripercorrere i passaggi principali dell’intervento del medico.

“Noi siamo completamente pro vax – premette Giorlandino – ma io sposo completamente quello che ha detto il Ministero della salute israeliano […] che vaccinare, non serve più tanto. Hanno iniziato la terza dose perché non sapevano che fare ma non perché credono che il vaccino possa fare qualcosa”.

Quindi, concetto numero 1: secondo l’esperto, vaccinare non serve più.

Poi, incalzato dalla conduttrice, aggiunge: “La terza dose ci aumenta la quantità di anticorpi – e questo è innegabile – contro un virus che però in pratica non c’è più.

Concetto numero 2: il virus, per lo meno nella sua prima forma, non esiste più.