in

Un’alleanza europea per i cristiani armeni - Seconda parte

Dimensioni testo

Non in chiave di una “Santa alleanza”, quanto in nome di una storia e di valori comuni che ci portano ad avere molti più punti di contatto e soprattutto per contrastare la politica neoottomana di Erdogan che, nonostante la situazione economica del proprio paese non certo brillante, è artefice di un’aggressiva politica estera che sta intaccando sempre di più i nostri interessi, dal Mediterraneo alla Libia, dal corno d’Africa ai Balcani. Per questo non si possono lasciare soli gli armeni.

Francesco Giubilei, 1 ottobre 2020