in

Unicredit-Montepaschi, l’ennesima operazione a spese degli italiani

mps unicredit

Dimensioni testo

Per uno scherzo della natura, o meglio della Finanza, fu Andrea Orcel a consigliare al Monte dei Paschi di Siena, nel 2007, di acquistare per nove miliardi l’Antonveneta. Oggi Orcel si trova alla guida di Unicredit e per uno scherzo della politica, o del destino, questa volta tocca a lui, e ai suoi azionisti, comprarsi il pacco Mps-Antonveneta. Dopo quell’incauto shopping la banca senese non si è più ripresa: ha bruciato la sua storia, miliardi dei suoi azionisti, e altrettanti dei contribuenti italiani. È la banca più radioattiva in circolazione. E Orcel, che conosce bene l’origine di quella radioattività, ha messo le cose in chiaro. Vediamole, con semplicità.

Unicredit compra solo a certe condizioni. La prima sono i due miliardi di sconti fiscali. Il Tesoro, oggi azionista del Monte, deve inoltre accollarsi possibili contenziosi legali, crediti in sofferenza e dipendenti. Non basta.

Nel mercato tutti sanno, che soprattutto al Sud, ci sarebbero problemi di antitrust sugli sportelli: facile, molto facile, che un buon numero vengano smollati a qualcun altro. Orcel avrebbe dunque fatto bingo? Mica tanto. Oggi uno sportello bancario è un costo, mica un vantaggio. C’è liquidità in abbondanza e le banche non sono così felici di avere sui loro conti miliardi dei risparmiatori parcheggiati in filiale. Alcuni Istituti hanno iniziato a far pagare per depositi sopra una certa cifra. Insomma comprare sportelli oggi serve a poco. Quel che conta per il business bancario è vendere prodotti ai propri correntisti: da fondi a credito industriale, da assicurazioni a gestioni. Insomma non servono le «concessionarie», ma le fabbriche dei prodotti: è lì che si fanno i margini. Ebbene, Unicredit ha venduto tutte le sue fabbriche. E oggi rischia di comprarsi una rete in cui vendere prodotti realizzati da terzi. Non proprio un affare.

Ecco perché l’operazione Unicredit-Mps rischia di essere deboluccia. Quel che è certo è che i contribuenti pagheranno un ulteriore prezzo per la follia della gestione del Monte. Per quanto riguarda gli azionisti di Unicredit la questione è di prospettive. Se Orcel si ferma qua, ha solo tolto una gigantesca castagna dal fuoco al governo e Banca d’Italia. Se invece continua con lo shopping, le cose potranno cambiare e di molto. Ci sono due strade: Bpm o Mediobanca. Nessuna delle due semplice. Anche se il boss di Unicredit potrà far valere una sorta di wild card con il governo.

Nicola Porro, Il Giornale 31 luglio 2021

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
francesco
francesco
2 Agosto 2021 7:17

Se ti vendo una ***** sterile, tu che pretendi? Se non ha latte te la devo ricomprare pregna?

Marco Rossi
Marco Rossi
1 Agosto 2021 17:31

E io pago!!!

luigi
luigi
1 Agosto 2021 11:59

Facciamo come Alitalia, paghiamo sempre per anni e anni? Meglio vendere a Unicredit ad un prezzo congruo che tenere in vita questo pozzo senza fondo.

BONALDO ALGEO
BONALDO ALGEO
1 Agosto 2021 9:10

Una banca fiorente per quasi 500 anni che i comunisti hanno distrutto, ci hanno impiegato 70 anni ma ci sono riusciti. Quanti comunisti si sono arricchiti in questi anni sulle spalle del MPS? Questi sono i compagni, rubare la ricchezza dove c’è per proprio tornaconto. Purtroppo sono tanti perché sono tanti senza la dignità di guadagnarsi il pane con la fatica del lavoro ma cercando nelle fila del partito il posticino comodo nella coop piuttosto che in qualche ente, specialisti nel creare enti (fondazioni Leonardo, ….) dove sistemare amici e amici degli amici.

Roberto
Roberto
1 Agosto 2021 0:17

Grazie ai compagni rossi una banca di antiche tradizioni e solidità si è sciolta come la neve al sole…… x mps sono bastati bastati i rossi amministratori per distruggerla. Logicamente poi gl’italiani dovranno risanare i loro sperperi.

max
max
31 Luglio 2021 18:47

In tutto questo letamaio chi ci sguazza sempre?
Il PD.

Marco
Marco
31 Luglio 2021 17:29

Siamo sempre i soliti! In Svizzera hanno fatto chiudere compagnia aerea e banca senza problemi per fare quadrare i conti con modus operandi Calvinista mentre da noi….no comment….

marcor
marcor
31 Luglio 2021 16:22

Ma padoan che dice?