Commenti all'articolo “Volano i coltelli, si detestano”. Cosa succede nella “nuova” Ita Airways

Torna all'articolo
Avatar
guest
26 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Pietro
Pietro
27 Giugno 2022 10:39

Sono d’accordo con te tanto più che viaggio con tutte le compagnie da Alghero dal 2005 , per prossimo viaggio a Roma a Luglio ho pagato cento euro in più rispetto a Volotea nel mese di Marzo malgrado la continuità e sono stato bene con Volotea

Mauro
Mauro
27 Giugno 2022 9:40

Sig. Porro, ci aveva creduto perché non ci ha vissuto in Alitalia e, come tutti, vedete ciò che volete vedere dall’esterno. La maggior parte dei dipendenti ha, da sempre, saputo che la situazione sarebbe stata di gran lunga peggiore. Ah, questi dipendenti che tutti vorrebbero a casa e da molti considerati come zavorra, nullafacenti e raccomandati… Altri 1000 di loro stanno per essere mandati a casa a fine mese e Alitalia, come forse anche Lei ha sperato, fallirà davvero.
Tenetevi la “nuova Compagnia di bandiera”, chiamatela come volete, ma non accostate l’anonima Ita Airways ad Alitalia…

Pam
Pam
27 Giugno 2022 9:04

Ve ne siete accorti della situazione, finalmente.

Nedo Micci
Nedo Micci
26 Giugno 2022 19:28

Come non pensare a Silvio quando si oppose alla vendita ai francesi di Alitalia… e con un sacco di soldi belli sonanti pure per l’erario Italico.

Con conseguente appello ai CAPITANI CORAGGIOSI.. ahah.

Poi si vide cone ando’… una delle piu’ grandi toppate, e cosmiche, di Silvio.

Grida ancora vendetta quella storia.

Pino
Pino
26 Giugno 2022 11:37

Si pensava che con le stesse hostess privilegiate e in sovrannumero, con il resto del personale che si sente “statale”, e con sindacati sessantottini a fronte di un management sempre fasullo e politicante, si potessero avere risultati diversi dai precedenti tentativi?

Andrea G.
Andrea G.
26 Giugno 2022 10:23

Ma il “governo dei (presunti) migliori” non serviva proprio a questo?
Una cozzaglia di sinistra, centro-sotto, centro-sopra e destra puo’ risollevare le sorti di questo paese? O piuttosto servirebbe un governo democraticamente eletto, solido e con una visione del futuro il piu’ unitaria possibile? Io non ho dubbi e spero che il prossimo governo lo sia altrimenti siamo tutti fregati. Anche se ho il dubbio che la chances di salvarci siano ormai finite gia’ da un bel po’.