Zuppa di Porro: rassegna stampa del 21 ottobre 2020

Arcuri, l’uomo-flop, vuole multare gli italiani

Condividi questo articolo


 

00:00 Paghiamo il 60% di tasse e chi riceve le imposte ci obbliga a stare in casa.

02:25 I dubbi di Salvini sul coprifuoco della Lombardia.

03:45 Brusaferro pone la questione delle attività non essenziali. Ma lo decide lui quali sono?!

05:30 Il Giornale sposa la decisione del governatore Fontana…

06:25 Domenico Arcuri intervistato da Fubini auspica più sanzioni per gli italiani. Ci vuole coraggio! Mentre Domani spiega i legami tra il commissario e Conte con quei 280 milioni per Foggia.

08:08 Bravo Bonaccini che resiste alle chiusure.

09:25 Il designer Mari e la moglie sono diventati notizia da prima pagina poiché colpiti e uccisi dal virus.

12:10 Guido Bertolaso in pole per Roma. Per me sarebbe il sindaco ideale, basta che il centrodestra non faccia pasticci come nel 2016.

13:29 Capezzone fulmina Conte per le giravolte sul Mes.

13:45 Spunta la norma per cui licenziare costerà…

14:25 Rampini sulla causa tra stato americano e Google…

15:30 Fermi tutti: della baby gang di Lanciano e del giovane in coma non si parla come per il caso Willy, perchè a pestarlo non sono “presunti fascisti” ma una famiglia rom.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


4 Commenti

Scrivi un commento
  1. Domenico Arcuri è lo stesso che ha distrutto il sogno dei siciliani attorno alla ex Fiat, nominato da Conte Commissario per la lotta al Virus, il quale è considerato da molti dell’area industriale della Provincia di Palermo uno dei maggiori protagonisti del mancato rilancio e fallimento del comprensorio ex Fiat.
    Niente da dire, Conte sa scegliere i suoi collaboratori.
    Si dice che chi tace acconsente e Sergio Mattarella presidente della Repubblica Italiana dal 3 febbraio 2015 con a capo del governo Matteo Renzi, ‎Paolo G, resta in silenzio e tace stendendo un velo pietoso su quello attuale.
    Il santo patrono della Toscana è San Giovanni Battista, ma da solo non riesce a tenere in piedi il “rottamatore” che guarda caso cade sempre in piedi.

  2. C’è qualcuno che si rende conto che tt questo è tipico della Romania di Ciausescu… ?? Che la tirannia sanitaria è becero antico comunismo ?? Tra poco sarà proibito sorridere…..

    • A me è evidente.
      Per il nostro bene, per far comandare “quelli bravi”, e così via.
      Ma forse i covidioti pensano che le tirannie arrivino proclamando la volontà di far loro del male, e di far comandare i peggiori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *