in

Astrazeneca, studio choc: per i giovani più rischi che benefici

Rassegna stampa dell’11 giugno 2021

Dimensioni testo

Astrazeneca, studio choc: per i giovani più rischi che benefici (11 giu 2021)

00.00 Buongiorno ai commensali

00:30 Muore una ragazzina di diciott’anni dopo aver fatto Astrazeneca e adesso che fanno: ci diranno che siamo dei Novax se ci poniamo dei dubbi su questa somministrazione?

2:27 Una tabella allucinante de La Stampa dimostra come il rischio per coloro che hanno tra 0 e 39 anni si è molto superiore nell’assumere un vaccino rispetto a quello di contrarre la malattia

5:44 Parola ai commensali

5:52 Indagati i pm del caso Eni. Ed è la storia incredibile della procura di Milano oggi sotto indagine da parte la procura di Brescia perché avrebbe nascosto delle prove a discarico di un imputato che si chiama Descalzi, e cioè l’amministratore delegato dell’Eni, per credere ad uno screditato testimone di accusa

7:50 Da Malika a Saman: come funziona oggi il doppio standard in Italia? Una foto gigantesca in prima pagina il Corriere della Sera per la storia brutta di Malika, una lesbica che non è accettata dalla propria famiglia, e un piccolo fogliettone senza richiamo in prima per la morte presunta (ma ormai quasi certa) di Saman ad opera dei suoi genitori che la volevano sposare con un pakistano che lei non amava.

10:00 il viaggio di Biden a favore della democrazie contro gli autocrati, secondo il Foglio

10:30 il Messaggero ci avverte che hanno rubato 120 opere d’arte in Rai

10:55 Il Sole24Ore parla del ritorno del redditometro

#RassegnaStampa11Giugno

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
96 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
A.L.
A.L.
12 Giugno 2021 17:59

Per qualcuno, noi esseri umani, noi e i nostri affetti, noi e le nostre libertà, noi e questi bambini e ragazzi, noi e i bambini che verranno (o non verranno), siamo i trascurabili effetti collaterali nell’industria del terrore.

Dai lasciati in vigile attesa ai ventilati per errore perché non erano state fatte le autopsie, agli implicitamente cavie in fila ad una speranza che per scegliere davvero avrebbe avuto bisogno di più risposte di verità…
…E ora i bambini. Che le armi le hanno: l’età e il sistema immunitario. Ma qualcuno ha deciso che debbano essere disarmati e mandati a sacrificarsi in una guerra non loro.
(Continua)

A.L.
A.L.
12 Giugno 2021 17:38

NO, NO, NO: non bisogna fare questi vaccini, non solo Astrazeneca ma NESSUNO, a bambini e ragazzi!!!
E i giovani non hanno bisogno di questi vaccini!!

Caterina
Caterina
12 Giugno 2021 17:20

https://www.bresciaoggi.it/territori/hinterland/trombosi-letale-muore-54enne-di-flero-aperta-un-inchiesta-1.8726709

E’ morto un altro vaccinato. Quanti ne dovranno ancora morire prima di metter fine a questa strage di stato?

Patti
Patti
11 Giugno 2021 23:37

Ah,dimenticato di scrivere nel mio precedente,che in Calabria,sono 2 le morti sospette,post vaccino e,altrettante persone sono in gravi condizioni in ospedale.
https://www.zoom24.it/2021/06/11/psicosi-vaccino-in-calabria-ragazza-morta-dopo-la-dose-di-moderna/
Anche in questi casi,si tratta di donne.L’altra settimana,invece,a Cosenza,è morto un signore che aveva fatto da poche ore il vaccino.
http://www.nuovacosenza.com/hint/21/mag/27/uomomuore.html
Mentre,a marzo,è morto un poliziotto:https://calabria7.it/coronavirus-muore-62enne-dopo-qualche-ora-da-una-dose-di-vaccino-pfizer/
Ma queste notizie,come altre,vengono taciute

Jimbo
Jimbo
11 Giugno 2021 23:11

Giornalisti in tv che non sanno come glissare sull’argomento. Mandano in onda servizi assurdi pur di non parlare di Camilla. Oppure parlano a denti stretti senza nominarla. Come se non avesse avuto un nome.
Maledetti bastardi. Giornalisti della carta stampata (come Feltri,quello incompetente) che scrivono che per evitare la diffusione del covid nel resto della popolazione i ragazzi sono egoisti se rinunciano al vaccino per evitare quel piccolo rischio di complicazioni e che gli adulti al governo e alla guida delle agenzie sanitarie avallino un simile egoismo nel pieno di uno sforzo collettivo di questa portata è, come minimo, diseducativo.

Patti
Patti
11 Giugno 2021 23:05

Sulla morte di Camilla(come anche del carabiniere di Siracusa)qualunque parola venga scritta sui giornalonistrilloni,serve solo ad annebbiare ulteriormente le menti dei più terrorizzati.Ciò che mi chiedo è:quante probabilità avrebbe avuto Camilla,di morire per la patologia(vera o presunta)di cui soffriva,senza vaccino?Quante probabilità avrebbe avuto di morire,beccandosi il covid in forma lieve/acuta,avendo una patologia?Quante probabilità avrebbe avuto,di beccarsi in generale,il covid in forma acuta/lieve senza,per questo,morire…con o senza la patologia di cui presumibilmente soffriva?
Unica certezza:è morta 1 persona.

stefano
stefano
11 Giugno 2021 22:23

Invece di parlare solo di vaccini virus parli del reddimetro riattivato oggi dal ministero delle finanze in mano a quel galeotto di nome daniele e di cognome franco messo li da quell’altro di nome mario e di cognome draghi…. Ma con tutti i mascalzoni disponibili sul mercato proprio queste 2 vecchie rumente?

Davide V8
Davide V8
11 Giugno 2021 21:50

Per gli “scienziati”:
“Ieri in UK oltre a migliaia di contagiati con la variante Delta sviluppatasi grazie ai vaggini, sono morte 42 persone. 12 erano ultraprotetti: avevano ricevuto 1a e 2a dose.”

https://twitter.com/AlfioKrancic/status/1403410021640253441

Quindi, invece di dire scemenze, la realtà è molto semplice: su 42 morti, 12 erano totalmente vaccinati.
23 non vaccinati, 7 con prima dose.
Il rischio relativo è questo.

Finitela di distorcere la realtà peggio della Pravda.

Un giorno capiremo bene il ruolo dei vaccini nella diffusione delle varianti.

PS: grande Alfio Krancic, uno dei pochi degni del Giornale.