in

Autostrade, vertici senza vergogna

Zuppa di Porro: rassegna stampa del 19 novembre 2018.

00:00 Rifiuti, Giuseppe Conte starebbe con Luigi Di Maio. Per alcuni è crisi, per altri è una commedia.

03:45 Mentre litigano su tutto, ecco il flop dei BTP Italia. Altro che spread. Il Sole 24Ore osserva come l’Italia negli ultimi vent’anni sia stato il paese più virtuoso di tutta Europa riguardo al cosiddetto avanzo primario. Eppure il debito aumenta. Siamo in una trappola micidiale.

05:40 Il Fatto contro Tito Boeri sui conti.

06.45 Lo sketch di cattivo gusto di Angela Finocchiaro contro gli uomini.

07:30 Arrestato, per evasione fiscale, il boss della Renault Nissan. Se volete avere in poche righe tutta la storia leggetevi Bertone sul Foglio.

09:00 Autostrade, vertici senza vergogna

Condividi questo articolo
  • 37
    Shares

17 Commenti

Scrivi un commento
  1. Il debito è una illusione. Sono solo numeri sui monitor, ma riescono ancora a spaventare l’uomo sprovveduto! E’ un’arma usata con metodo violento e mafioso, peggio dei nostri peggiori mafiosi….

  2. Vi avviso che la tassa sulle bibite gasate e/o zuccherate e il tabacco, e i super alcolici, li stanno introducendo anche da noi.
    Che sia una congiura internazionale, fatto da tutti i governi populisti e non?
    Vediamo di affrontare cose più serie.
    Allora il Dott. Chosn è stato arrestato? e chi se ne impippa. Però leggiamo bene la notizia che il buon Nicola ci ha detto. Renault è controllata dallo stato del 15%. la FIAT? come mai la Renault può essere controllata di un 15% dallo stato e in Italia regola il sistema mercato? Vi è stato forse un aumento dello spread per questo? e il suo titolo è caduto?
    Pensateci bene, come noi da soli ci facciamo male. Stiamo a sentire gli altri e ci facciamo influenzare. Lo fanno glia tri stati? ebbene, no!
    l?Italia è e rimarrà uno stato non nazionalista, per sempre. Cattaneo aveva dato il suo progetto di stato federale. Lui si che ci aveva visto bene. E a lunga distanza (c.a 160 anni prima)
    Aufiderzen!

  3. Porro mi sei simpatico sei intelligente fotogenico, piaci alle donne, ma quando fai l’apostolo del liberalismo e vuoi farci credere che è giusto fare palanche a palate omettendo che quasi mai si possono fare onestamente ( vedi Autostrade, nessuna manutenzione) dai tempi in cui si sfruttavano i bambini nelle miniere inglesi e nelle solfare siciliane ai nostri più recenti speculatori, Banca Etruria – Boschi fino a Soros che specula sulla instabilità sociale degli stati per comprare e vendere alle sue condizioni, non ultimo ‘evasione fiscale del caso Nissan Renault, insomma di che cazzo di liberalismo e dei suoi miracoli stai parlando? Tranquillo verrai fucilato con un sorriso.

    • Anche oggi abbiamo il nostro commento del “fatto” quotidiano. Che parla di liberalismo senza sapere cosa sia ed è capace solo di ripetere a pappagallo i triti luoghi comuni del pauperismo cattocomunista da cretinismo parrocchiale. D’altronde non ci si può aspettare niente di più da un seguace di quel genio di Di Battista, l’uomo che ha scritto più libri (2) di quanti ne abbia letti (1, il sussidiario delle elementari, peraltro senza capirlo). E costui minaccia pure fucilazioni ! I liberali non fucilano nessuno, al massimo si limitano a termovalorizzare i pezzi di m…a.

  4. In realtà il btp italia è stato sottocomprato perchè da oltre un mese il sistema bancario sta facendo liquidare ai clienti i vari asset detenuti, anche se sono in perdita, per far acquistare BTP dei loro portafogli

  5. Dott. Porro… Buonasera. Lasci a casa per favore quel Costa (speculatore)!!! Mi è spiaciuto di apprendere della dipartita di Gilberto Benetton, ma…..gli altri, vertici di autostrade compresi???? Sarei altrettanto dispiaciuto, ma almeno questi…..esseri, lascerebbero il tutto!!!

  6. Ci sono giornali che non solo non vanno letti ma addirittura censurati esempio TRAVAGLIO non solo di nome travaglia da tutte le parti, poi ci sono politici che andrebbero mandati a casa a calci in culo senza se e senza ma.!!

  7. Zuppa sempre speciale.Grande serata ieri sera a lV Repubblica. Magistrale come al solito il nostro conduttore Nicola Porro.Simpaticissimo il siparietto con Sgarbi. ..a stasera con Matrix

  8. Carissimo e bravissimo Nicola, ho guardato come sempre la tua zuppa ma solo guardato perché oggi ho mangiato le tagliatelle al ragù bolognese che mi faccio da me essendone cultore.

    Tuttavia volevo liberarmi di un tema (anche se fuori zuppa odierna) che mi assilla da tempo e in tutte le occasioni in cui si dibatte sul lavoro centri di immigrazione eccetera……mi chiedo perché nessuno citi ciò che fece Trump poco dopo la sua elezione quando chiuse tutti i centri di immigrazione degli stati federati, mantenendo solo quello federale con compiti di supervisione ed indirizzo, delegando alle aziende il compito di formare il proprio personale specializzandolo alle attività aziendali.

    Allora le 1500 aziende più grandi americane (del calibro di IBM, Oracle per citarne solo 2) pubblicarono a proprie spese una intera pagina di ringraziamento a Trump su alcuni giornali americani alle quali ovviamente non fu dato il minimo risalto.

    I risultati sono incontrovertibili e sotto gli occhi di tutti.

    All’epoca solo 1 giornale italiano (non ricordo se Il Giornale o Libero) pubblicarono la notizia, come mai qui in Italia nessuno ne parla per controbattere molto efficacemente gli esperimenti disastrosi dei nostri governanti ??
    Ti ringrazio per l’attenzione un caro saluto

  9. Off topic
    Porro è un grande giornalista televisivo. Ha presenza scenica e senso del ritmo, i suoi talk-show non annoiano mai e soprattutto da’ modo di esprimersi anche a coloro di cui non fa mistero di non condividere le opinioni. La puntata di Quarta Repubblica di ieri sera è stata condotta in maniera magistrale dando spazio a tutte le voci, a cominciare dai 5s che non potranno certo lamentarsi di essere vittime della faziosita’ del conduttore, che pure non fa mistero della sua avversione al grillismo. Ha lasciato parlare la Lombardi e un’altra di cui non ricordo il nome: queste parlavano, parlavano ma sembravano solo due pupazzette caricate a molla, capaci solo di ripetere a pappagallo le ricette ideologiche 5s, ancora più demenziali se applicate agli argomenti assai concreti in discussione. Si coglieva l’imbarazzo degli altri interlocutori costretti per contratto a fingere di prendere sul serio le cretinate dette dalle due. Se qualcuno avesse voluto architettare un tranello per rendere ridicoli agli occhi del pubblico i 5s non avrebbe potuto far di meglio: bastava solo dargli spazio per parlare, il resto vien da sé. Lungi da noi pensare che Porro l’abbia fatto con intenzione. O no ?

  10. Caro Nicola

    È risibile il tuo richiamo moralista per una remunerazione in azioni(nn contanti,ma sarebbe stata lo stesso una pantomima la tua),che equivale ad un premio di produzione maturato.
    Sarebbe interessante,invece,seguire il percorso futuro della Tyler-Cagni.
    Magari si potrebbe scoprire che ci sono nuovi orizzonti.
    Oppure soltanto del moralismo e rien d’autre.
    È molto più scandaloso aver messo ai margini(facendogli un favore,tra l’altro!)aspi che il giorno dopo offriva cash 500 milioni di euro per l’emergenza e un ponte nuovo in acciaio 9 mesi dopo lo sbocco burocratico che era l’unica,vera e utile,azione che i due simpatici comici col culo degli altri(pure dei morti!),Salvini e Di maio(con la spalla Conte al seguito)avrebbero dovuto fare.
    Il resto sono connerie!

  11. Io volevo dire solo una cosa, con riferimento alle continue esternazioni di Tito Boeri. A me disturba molto che un dipendente INPS , usi il suo ruolo che dovrebbe essere di attuazione delle scelte politiche , per fare ” opposizione ” politica al governo ….. Si dimetta , aderisca ad un partito , ne crei uno e faccia opposizione politica ma fino a quando fa il dipendente INPS si limiti a fare quello che gli viene detto di fare , magari palesando privatamente i suoi dubbi al ministro competente! Non so per voi ma per me al di la del merito , questo metodo è inaccettabile ….. mi disturba perfino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.