Commenti all'articolo Chi paga il concertone del Primo maggio?

Torna all'articolo
Avatar
guest
10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
ARMANDO TERRAMOCCIA
ARMANDO TERRAMOCCIA
1 Maggio 2019 11:26

Uno stupro , una violenza su donne , bambini , anziani , va condannato indipendentemente dal colore della pelle o dal colore politico di CHI lo attua. Disgustoso che qualcuno faccia una distinzione tra Komunisti/Fascisti e Bianchi / Neri. Come ho già avuto modo di scrivere qualche tempo fa sono contrario alla castrazione chimica , sono per il taglio netto delle balle e la galera certa e definitiva per gli autori del Krimine. Insomma , io vado oltre , molto oltre quello che vorrebbe Salvini e forse sono molto più fascista di quello che mi ha svelato il fascistometro o non è questione di idee politiche ?

Valter
Valter
30 Aprile 2019 23:36

Peggio del festival di Sanremo c’è solo il concertone del primo maggio. Presumo la rai, con quello che ha speso, lo trasmetta a reti unificate, come il discorso di fine anno del presidente della repubblica, nell’anno di grazia tenuto dal soporifero Mattarella, dopo quelli di re Giorgio Napolitano, preceduto dal patriottico Ciampi e dal suscettibile Scalfaro. E ho detto tutto (per dirla col grande Toto’).

Giacomo
Giacomo
30 Aprile 2019 21:36

Il caso di Napoli ci fa riflettere sulla prudenza. Come ho segnalato dal primo giorno, anche quello di Catania è un finto stupro. Il presunto stupro di san Lorenzo pare non se lo sia inventato neppure la vittima, ma su questo ho trovato meno.
No, non credo ci sia stato nessuno stupro manco in questo caso, troppo “bello” per essere vero. Vedremo.
Ho fatto numerosi tentativi prima di poter commentare, Wordfence è troppo restrittivo, pare.

Marco
Marco
30 Aprile 2019 17:57

Questa mattina ad Agorà, era ben esposto in primo piano il “faccione” di uno dei presunti violentatori.
Molto bene!
Ma perchè non espongono anche i “faccioni” dei presunti violetatori stranieri???