Zuppa di Porro: rassegna stampa del 19 novembre 2020

Con la stampella ai giallorossi, Forza Italia si fa male da sola

Condividi questo articolo



00:00 Nuove regole per Natale, siamo talmente assuefatti che godiamo se aprono i bar.

02:20 Il Messaggero e la storia incredibile dei pazienti campani che fuggono per farsi curare dalle strutture laziali. E quella straziante vicenda del paziente morto a Cassino che veniva dalla regione di De Luca dopo ore di viaggio in ambulanza privata.

03:35 L’importanza di vaccinarsi. Cari no vax siete liberi di non farlo.

04:40 Fermi tutti: dovete leggere, senza fermarvi al titolo, l’articolo sul Corriere della Sera che spiega che se vi siete presi la malattia anche blandamente, poi siete immuni.

07:00 Mentre Domenico Arcuri pontifica sul vaccino, la Verità tira fuori le commissioni milionarie, 60 milioni di euro, pagate dalla sua struttura per le mascherine: altro che liberisti con il cocktail in mano.

08:44 La bufala del Fatto Quotidiano sulla Moncler e quella odierna su Bertolaso.

10:00 Manovra, le sirene corteggiano il Cavaliere che sembra caderci.

12:43 Recovery fund, per Repubblica l’Europa è preoccupata per i nostri ritardi sul piano. D’altronde non sappiamo nominare un commissario…

13:15 Le risposte alle domande dei commensali.

14:55 Lezioni a distanza, la protesta favolosa degli studenti di Torino, raccontata dalla Stampa e ignorata dai più. La zuppa è con loro.

17:20 Favoloso pezzo di Gnocchi su Orwell e sul suo anticomunismo che molti ignorarono.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


12 Commenti

Scrivi un commento
  1. Perché le persone che non vogliono fare il vaccino antinfluenzale/covid-19, si definiscono “No Vax”? Esistono anche i “FREE VAX”, proprio perché ci sono moltissime, anzi, milioni e milioni di persone nel mondo che pur avendo fatto i vaccini (abbligatori e non) pensano semplicemente che si debba continuare ad essere LIBERI – e ripeto LIBERI – di scegliere il metodo di cura da seguire per la propria salute. LIBERI di SCIEGLIERE come,quando e perché vaccinarsi o non vaccinarsi. L’articolo 32 della COSTITUZIONE parla chiaro.

    VERGONOSO SEVERGNINI CHE CHIEDE AL GOVERNO – con quell’aria da saputello ed esponendo argomenti senza cognizione di causa oltre che in maniera distorta – di intervenire verso chi si rifiuterà di vaccinarsi…
    Ma dov’è andato a finire il GIORNALISMO VERO?

    • Perchè è propaganda di regime, che punta solo a ridicolizzare e screditare chiunque non si allinei al pensiero unico.
      La stessa che chiama Porro “negazionista”: ciò che stupisce è che Porro non lo capisca, visto che invece è consapevole della maggior parte delle “malefatte” che stanno avvenendo.

  2. Salto a piedi pari tutta la serie di numeri, percentuali, incidenze et similia riferite al Covid perchè, sinceramente, diventa estremamente difficle, se non impossibile, commentare serenamente questa marea di dati contraddittori.
    Brevemente, invece, sulla questione Berlusconi e su quanto si ipotizza vorrebbe fare spinto, si dice, addirittura da mattarella.
    Berlusconi si sta giocando gli ultimi voti a sua disposizione con una uscita degna di una pièce di Feydeau, ultimo colpo di scena dopo una vita piena di colpi di scena.
    Qualcuno prima di me ha detto che proprio perchè proveniente da mattarella, l’invito deve essere rifiutato; ebbene, chi l’ha scritto non ha solo una ragione, ne ha un quintale.
    Porgere il braccio a gente come i 5S-PD-LEU-IV significa tradire pesantemente i suoi elettori; quelli che hanno contribuito a non farlo sparire dopo le imboscate ordite dalle sinistre, dalla magistratura, con la supervisione proprio di mattarella e prima ancora di napolitano.
    A meno che le sinistre abbiano abbandonato l’idea prodi e gli abbiano fatto sventolare con le luci al neon la sedia del Quirinale.
    Con quella gente lì tutto è possibile.

    • E se invece Berlusconi lo faccia per difendere Mediaset con una legge ad hoc dalla scalata di Vivendi? Un minimo dubbio non le viene?

      • “ E se invece Berlusconi lo faccia (facesse) per difendere Mediaset… un minimo dubbio non le viene?
        Bella domanda, che andrebbe rivolta a chi confida ancora in Berlusconi… l’imprevedibile

  3. Mattarella ha chiesto l’intervento di FI con Berlusconi e ci credo, ma l”eccesso di bontà ha solo un nome.
    Non gli è bastata la fregatura che gli ha passato Napolitano e come lo ha “ciulato”, lo ha anche preso a schiaffi negandogli la grazia quando oggi sappiamo come sono andate le cose.
    Adesso ci ricasca con Mattarella, magari è effetto dell’età.
    Gli italiani chiedono il Silvio Berlusconi del 1994
    Antonio Tajani, fai suonare le campane, visto mai che si riprende.

  4. In merito alla tua considerazione sui recenti avvenimenti politici, riferiti al Cavaliere, posso dire che sei un bel chiacchierone.
    Non avete ancora compreso (uso un termine educato e morbido) che la situazione è drammatica e tragica, sia da un punto di vista sanitario sia economico. Perché lo stesso intercalare non è stato utilizzato quando Mister so tutto io si è alleato con i five stars?
    Quello non era uno sgarbo (sempre termine educato) al cdx?
    Tra le altre cose un anno perso per nulla …
    Ce ne sarebbero da dire ma ormai parlare di politica è solo diventato un gioco a chi urla di più e a chi è più bravo ad aizzare le folle, personalmente a questo gioco non ci sto perché ci sono persone morte e altre che stanno morendo sia di Covid sia di fame per mancanza di lavoro. Buona giornata Nicolino e non urlare che le persone ci sentono lo stesso.

  5. Berlusconi vincendo le elezioni nel ’94 mantenne la promessa di salvare il paese dalla gioiosa macchina da guerra della sinistra di Occhetto. Oggi promette di “salvarci” nuovamente dando verosimilmente il suo aiutino a questo governo. Purtroppo quella di Berlusconi, che nel ’94 era una promessa di salvezza, oggi, con la sinistra e i 5s al governo, diventa solo una minaccia. Dice che glielo ha chiesto Mattarella: appunto, é il miglior motivo per rifiutare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *