Commenti all'articolo Cosa c’è dietro il dialogo con l’Europa

Torna all'articolo
Avatar
guest
15 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
vincenzo idone
vincenzo idone
24 Novembre 2018 16:33

Mi ripetererò sempre ‘sei grande Nicola Porro ‘

Marco
Marco
23 Novembre 2018 17:49

Sugli alimenti non biologici ad esempio le mele o l’uva testate raccogliendo campioni nei supermercati sono stati riscontrati quantitativi enormi di pesticidi. 10/12 tipi di pesticidi diversi su tutti i campioni TRANNE IN QUELLI BIOLOGICI. Quindi che la Cattani la smetta di dire scemenze. Ci sono perle divulgative di Burioni dove offende in modo scomposto, o si rallegra se i bambini non vaccinati non vengono invitati alle feste di compleanno. Con la sua idiozia ed arroganza, ha trasformato un esercito di mamme con dei dubbi in mamme novax inferocite in campagna permanente e gratuita sui social contro il PD. Queste hanno distrutto politicamente la Lorenzin rendendola il nulla cosmico e hanno contribuito in modo determinante a distruggere il Bomba. Ovviamente i Pdioti non lo capiscono e si scagliano contro Corallo che ha avuto il coraggio di dire sostanzialmente la verità e cioè che l’Imam Burioni è un esaltato e che con la sua divulgazione ottusa ottiene l’effetto contrario. E non solo con i vaccini ma anche con la medicina, la scienza in generale e la classe medica (infatti è talmente arguto che non offende solo chi non si vaccina ma anche chi sceglie di curarsi con terapie alternative e meno invasive dei farmaci). Il fatto che la Cattani non capisca e replichi a Serra la dice tutta. Con l’ultramaterialismo e… Leggi il resto »

SOCRATICO
SOCRATICO
23 Novembre 2018 17:31

Dietro il dialogo con l’Europa non c’è altro che la spada di Damocle sospesa a un filo sottilissimo in via di corrosione sulle teste di Francia, Germania e ‘chaperon’ Lussemburgo, pericolosamente vibrante alle note potenti a schiena dritta finalmente dell’Italia.
Il fato compia il suo dovere e così sia!

honhil
honhil
23 Novembre 2018 17:26

La vera notizia scioccante è questa: «Abusi nell’asilo di Bankitalia. A Roma un insegnante di inglese è stato condannato a 8 anni per aver violentato venticinque bambine tra i 3 e i 5 anni: “8 anni per aver violentato venticinque bambine tra i 3 e i 5 anni” sono un premio e non “una pesante condanna”». Come in quel pezzo è stato riportato.