in

Covid e psicopolizia: vietato sapere chi è davvero malato

Zuppa di Porro: rassegna stampa dell’8 ottobre 2020

Dimensioni testo

00:00 Corrono i contagi, ma nessuno ci dice quanti sono gli asintomatici e i malati. Per la Verità è il delirio di Conte, scrive Gandola.

01:20 Il Daily Mail e la sua battaglia contro il lockdown inutile.

01:40 Vittorio Feltri dice che ha esagerato a criticare il governo. 

02:00 Ieri la Palombelli mi ha trattato a pesci in faccia, solo perché facevo una domanda a Massimo Galli. Ma a sbagliare sono stato io: non si accettano questi inviti.

04:15 Vincenzo De Luca, il più chiusurista ha il maggior numero di contagi.

05:20 Regole anti-Covid anche in famiglia ci dice Conte…

06:25 Pierpaolo Sileri, viceministro della Salute, bisticcia, e fa bene, con le pratiche burocratiche del Cts.

07:05 Sallusti parla di libertà controllata, un ossimoro, come lui stesso ammette. Insomma resta solo la Zuppa ad essere controcorrente sul virus.

08:40 Zingaretti ci dice che resterà governatore…

10:20 Adesso Salvini vuole la rivoluzione liberale, quello che ha votato il decreto dignità.

10:35 Muore dopo dieci giorni un ragazzino su una delle navi quarantena e nessuno ne parla. Oggi non c’è più Salvini. Avvenire dove sei?

13:45 Grande Nello Scavo, su Avvenire, e Filippo Facci su Libero, gli unici che si ricordano dei pescatori di Mazara del Vallo sequestrati dai libici.

14:00 Bonora sugli incentivi auto che non ci sono e Mancini sul cda Alitalia su cui litiga il governo. Mentre De Paolini fa il colpaccio e intervista Del Vecchio su Mediobanca.

14:40 Gigantesco Marcello Veneziani, sull’enciclica del Papa: Marx, Lenin e Mao più moderati di Francesco.