in

Disgrazia in mare, le bugie della Ong e le accuse di Saviano

Zuppa di Porro: rassegna stampa del 18 luglio 2018

 

Morti in mare, le bugie della Ong e le accuse di Roberto Saviano che accusa Matteo Salvini di godere nel vedere i bimbi morire. (00:00)

I numeri dei migranti morti prima e dopo il restringimento. (03:30)

Luigi Di Maio contro le banche. E poi il caso del curriculum della sua segretaria che guadagna 6 mila euro al mese pagati da noi: trasparenza, trasparenza Giggino. (04:35)

Guido Bertolaso assolto, lo avevano accusato, anche per il terremoto dell’Aquila, di omicidio colposo. (08:05)

Decreto dignità, ma questi hanno mai lavorato in un’azienda? Secondo voi hanno idea di come fare impresa? (08:50)

Daily Mail sulle pillole omega 3 e Brexit. Boom di occupati nel Regno Unito post Brexit. (09:40)

Tutti contro l’inceneritore di Parma. Tanta ideologia, ma in realtà è un bene. (11:25)

15 Commenti

Scrivi un commento
  1. salvini ci gode a vedere morire i bambini?
    e questo sciacallo quanto ci gode invece a strumentalizzare un bambino morto per soddisfare la sua frustrazione patologica e per dare sfogo ai suoi farneticanti anatemi antirazzisti?
    salvini ministro della malavita?
    sempre meglio di divulgatore mediatico della mafia, la sua vera occupazione, senza la quale adesso questo pseudoscrittore re del copia-incolla starebbe ancora a scaricare mozzarelle a caserta.
    libri, film, serie tv, programmi televisivi, ne ha celebrato le “gesta” in tutti i modi e resa famosa in tutto il mondo, se salvini è il ministro della malavita lui è il pubblicitario, fossi la mafia altro che ammazzarlo, lo assumerei come press agent!
    non capisco perchè salvini perda tempo a rispondere a questa gente, saviano, boldrini asia argento,nullità a cui non bisogna dare importanza e che nessuno cagherebbe se non si inventassero continui nemici contro cui scagliarsi per stare sulla scena e per alimentare il loro delirante vittimismo e la loro insana mania di protagonismo.
    prendete tal asia argento.
    possibile che ancora si dà spazio a questa attricetta fallita e molto frustrata che ancora la mena co sta storia di 17 (diciassette) anni fa, la cui vera vittima non è certo lei ma la meritocrazia? rappresentata da tutte le vere attrici che hanno studiato recitazione sul serio e che meritavano quella parte, loro si offese e umilate nella loro professionalità e dignità di donna dalla asia argento di turno, mediocre attrice (per sua stessa ammissione) che ha ottenuto quel ruolo solo ed esclusivamente per averla data al weinstein di turno. chi viene stuprata ha in cambio lividi e malattie veneree, non certo parti nei film, e mi risulta che dopo le “violenze” la nostra maria goretti a scoppio ritardato godesse di ottima salute, almeno a giudicare dalle decine di foto che la ritraevano allegra e sorridente in compagnia del suo “carnefice” (altra cosa normalissima dopo uno stupro!).
    altro che weinstein, questa recita peggio di un cane ubriaco e per questo non batte un chiodo da anni, e allora cerca solo facile pubblicità nella speranza che qualcuno ci caschi e la chiami almeno per un cinepanettone, che per il suo livello è shackespeare persino quello. weinstein o no, nel cinema alla fine chi è bravo lavora perchè chi è bravo fa venire la gente al cinema e fa incassare i produttori.
    quelle come lei al massimo rimediano un seggio in parlamento con la boldrini la quale,specie in campagna elettorale, quando blatera di antirazzismo, di povertà e di eguaglianza dall’alto dei lussi, dei privilegi e dei lauti stipendi di cui gode da anni da brava professionista della politica di sinistra qual è, recita molto ma molto meglio di lei.
    altro che Salvini, è lei che si deve scusare con le vere struprate! e ovviamente con le vere attrici!
    questi schifosi radical chic del buonismo un tanto al kilo mi fanno vomitare,sono un vero cancro sociale,questi ipocriti arricchiti fancazzisti che blaterano di accoglienza per noia ma poi quando gli dici di accogliere i migranti a casa loro o di trovargli un lavoro ti ridono in faccia, meno male che gli italiani, che di regola non abitano in attici ai parioli o villeggiano a portofino o capalbio come loro dove com’è noto i campi rom e i centri d’accoglienza non li vedi nemmeno col telescopio elettronico, hanno capito fin troppo bene che gentaglia sono, cioè niente altro che i classici teorici, anzi, rigidi praticanti dell’ “armiamoci e partite!”!!

  2. Sinistra solo dolore atroce per i Popoli!
    Ma va là,. è solo sopravvalutato da una Sinistra Semper Fidelis ALL’URSS ed ora all’Obamamania: se avessero ragione perché mai sono hai minimi termini elettorali? Ovvio, che dopo aver conquistato tutti i Poteri ne hanno vitamine contro avversari, anche perché con un Papa così orbo o ignorante come una CAPRA: tu hai torto e Francesco alla guida di un piccolo Stato più ricco del mondo con al seguito miliardi di “Fedeli ” e nonostante fa il Politico SMEmo che il Vaticano non ha dato mai un giudizio, nonostante personale Religioso in Africa e nel Mondo, ma noi vediamo solo massacri di Cristiani e di Scuole in lingua Italiana, Strutture, Aziende di alfabetizzazione e Infrastrutture quando mancano persino i Ponti e visto in Kenya(1980), Ponti controllati a pagamento da Giapponesi? Lasciamo stare il Sud Africa che alcune Nazione UE si sono arricchiti sottraendo giacimenti di Tesori come il Liberia e guerra .

  3. Anche se non ci fosse questo continuo riferimento al Bel Paese e a cose e persone di nessuna trascendeza ebbi una felice associazione mentale con l’Elogio della Follia,

  4. Continua cos’ che alle prossime elezioni il tuo padrone scompare dalla scena perchè più di un 5/7 % non lo prenderà grazie ai giornalisti al suo servizio che non hanno capito un fico secco delle esigenze dei cittadini(moltitudine di essere umani che ogni tanto fanno votare).Qualcuno ti ha chiesto di come è finita la tua querela alla marcegaglia ma a quanto vedo(leggo)non dai nessun segno…Fini docet.

  5. Ma certi commenti sono proprio scemi.
    Io ho sostituito lo slogan “Prima gli Italiani”
    con lo slogan “Gli scemi per ultimi” e vi assicuro che sta avendo un enorme successo.
    Auguri perché con la capoccia che avete non potrete mai superare questo filtro.

  6. Le ONG dicono solo menzogne. La verità è nelle mani dei leccapiedi Porro, Belpietro e Giordano! Porro, mi sai dire quanti migranti muoiono nei lager libici? Quelli non contano? P.S. Berlusconi ha preso decine di ragazzine diversamente esperte (e con 50 anni in meno di lui!). VERGOGNA!

  7. Ti seguo spesso, mi piace buona parte di quello che dici e sempre il come lo dici.
    La vicenda della segretaria di Di Maio, che ti assicuro essere ben distante da me quanto ad opinioni (ne ha?), mi ha incuriosito e così sono andato a curiosare un po’ in giro per la Rete.

    Beh… sono arrivato alla conclusione, magari sbagliata, che siate in errore.
    non ho idea dei rapporti che la legano a Di Maio, e neppure me ne frega niente, ma sembrerebbe proprio una normalissima ragazza un po’ sfigata nella vita precedente che ha trovato un buon lavoro.
    poi magari esistono retroscena che voi conoscete e che a me sono preclusi… in fin dei conti siete più bravi di me.

    Però mi auguro che non stiate distruggendo una ragazzetta che ha semplicemente trovato un buon lavoro con la speranza di far arrivare qualche pallino anche al bersaglio più grande.
    Perchè è chiaro che è lei che state sputtanando, non lui… a lui sta roba fa poco o nulla.

    Federico

  8. La libertà non è libera: la misericordia è pelosa, l’economia è un interesse innanzitutto riservato quando naviga in un mare di leggi e di tasse, l’informazione come la politica hanno diritto alla galera per direttissima quando non hanno prove concrete da mostrare e servono soltanto ad inquinare i pozzi ai quali la società si abbevera.

  9. Riguardo Bertolaso, vorrei spendere tante parole ma temo che lo spazio sia poco. Il personaggio, un tecnico validissimo come un politico scarsissimo, gode di tutta la stima e la considerazione per le sue indiscutibili capacità tecniche. Io sono stato un tecnico e o vissuto di commesse, appalti, cantieri e tecnica impiantistica in generale: di persone capaci come lui veramente poche. Detto questo non mi stupisce che la notizia della sua ennesima scagionatura (brutto termine) da responsabilità a lui attribuite tanto banalmente quanto artificiosamente, sia apparsa solamente qua e la a macchia di leopardo contrariamente a quando si tratto di sputtanarlo alla grande… Ricordo che lo stesso fu in procinto di candidarsi quale sindaco di Roma ma, a causa delle bizzarre fisime di una portinaia che guida un partito politico, la cosa tramontò prima di concretizzarsi. Un capolavoro politico di una donna che a fatto si che in Campidoglio risieda una pari genere pari anche nella incapacità di ricopre i rispettivi ruoli. Onore a Luigi Bertolaso e alle sue capacità di ingoiare il rospo, aspettare i gradi di giudizio e fare quello che correntemente fa. Ossequi.

  10. Porro, quanto sta accadendo nel nostro paese a proposito del problema immigrazione è qualcosa di scandaloso e folle con una sinistra completamente schierata ancora a favore di un’accoglienza scriteriata e senza alcun senso, compresi quelli dell’informazione (?). Non contenta dei disastri voluti a danno degli italiani stanno cercando di screditare l’attuale governo, ho votato FdI quindi non mi si può accusare di essere un loro sostenitore, per farlo cadere poiché prima delle lezioni “si erano imbanditi la tavola” per continuare a gestire il più becero dei poteri: il potere per il potere e non solo. Ciò che mi sta facendo adirare molto è il doppiopesismo di FI con le reti Mediaset inqualificabili, non certamente per colpe dei giornalisti. Ieri sera poi ho assistito rimanendo esterrefatto la sceneggiata di Rossi. A lei la scelta dell’attributo peggiore per non parlare del giornalista di Repubblica, cosa già prevedibile. Evidentemente non basta ancora la lezione Bertolaso che continua ad essere assolto giustamente da tutti i misfatti di cui questa sinistra delinquenziale lo ha accusato con ogni mezzo. Questa Italia è la peggiore dell’intera storia patria degli ultimi 2500 anni.

    • Egregio, ho l’impressione che lei confonda le reti televisive con qualche cosa di non decifrabile… i palinsesti di Mediaset sono criticabilissimi ma non dimentiche la differenza sostanziale con la televisione di stato. Purtroppo a volte non si è d’accordo con quello che ci passa innanzi gli occhi e attraverso le orecchie, ma lei non dimentichi mai di avere un bel telecomando come tutti noi… Lei a votato FDI e io no in quanto ritengo tale partito troppo a sinistra per i miei gusti pensi un po’. Tutto il quadro politico attuale è tale che la tessera elettorale non ha più nessun valore reale. Ma prendersela con le reti, con la carta stampata o con i social è molto infantile e privo di significato. Abbiamo accettato che un bamboccione padano facesse un inciucio magistrale senza battere ciglio per poi andarci a lagnare dei contenuti di questa o di quella rete. Con il dovuto rispetto, non la seguo proprio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *