in

Dl sostegni, il centrodestra esce (mezzo) sconfitto

Rassegna stampa del 20 marzo 2021

Dimensioni testo


00:00 Battaglia nel governo per le cartelle esattoriali, vince Leu e Pd, perché Draghi la pensa come loro: si tratta di un condono, dice.

03:15 Capezzone spiega cosa è successo ieri: centrodestra esce sconfitto.

05:00 Il premier ammette che i sostegni sono aiuti parziali. Un bar che nel 2020 ha perso 50 mila euro di fatturato si becca 2500 euro di fondo perduto: ditemi voi.

08:10 Vaccini, Draghi farà Astrazeneca e apre a Sputnik

08:50 Salvini fa buon viso a cattivo gioco, anche se insiste su blocco sfratti.

10:47 Lo scandalo di aver prorogato il contratto agli inutili, non per colpa loro, navigator. Proroga anche blocco licenziamenti e proroga deroga all’assurdo decreto dignità.

12:55 Ideona della Carfagna: come facciamo a risolvere gli annosi problemi del sud? Famo una due giorni con Draghi, ma in streaming. Ehhhhh…

13:54 La metto sullo stesso piano di Grillo, che detta il decalogo per le ospitate tv dei suoi. Entrambi vivono sulla luna.

15:08 Ma è niente rispetto agli states dove licenziano la direttrice di Vogue teen (che io bannerei solo per il nome) perché da nera attaccava in due tweet dieci anni fa il prof asiatico. Vabbè!

17:00 La maledizione di Putin: Biden inciampa.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
109 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Giovanni
Giovanni
22 Marzo 2021 23:16

E’ inutile ed utopistico sperare che nel Paese Italia le istituzioni vogliano, riescano o siano capaci di disporre e fare qualcosa che funzioni nell’interesse della nazione Italia e quindi del popolo italiano ! Siamo un popolo di quaquaraquà, dove tutti agiscono in funzione “del tengo famiglia”, soprattutto gli addetti ed i vertici delle istituzioni che sono esattamente come il popolo italiano, anzi peggio, ossia grandi quaquaraquà, pasticcioni, menefreghisti, superficiali, millantatori, retorici, privi di senso dello stato e di onestà intellettuale, con una media di corrotti e corruttori addirittura molto maggiore della media nazionale !

Claudio
Claudio
21 Marzo 2021 11:49

Quanta amarezza oggi ….leggere inermi i commenti di alcune Croste della società mi manda ai pazzi….
Praticamente un Sindacalista,quasi certamente figlio di Sindacalista..quindi parliamo di gente che in vita loro mai avran lavorato, e che di sicuro vivra’ in una appartamento “reggia” Di qualche Cooperativa rossa a costo quasi zero…. Senza vergogna si permette di criticare il condono dicendo che non è giusto verso chi le tasse le paga sempre….
Caro Sinistro, prima di attaccare in maniera generica è sommaria…. Informati bene a quali aliquote è costretto un lavoratore autonomo, uno di quelli abituati a sbarcare il lunario scegliendo di mese in mese se mangiare, pagare debiti e pagare le tasse solo al fine della semplice sopravvivenza…. e poi ne riparliamo bene…….
Questo condono avrebbe avuto senso e portata economica immediata se avesse permesso a tutti coloro che naturalmente dimostrano di non avere SOLDI di chiudere la partita aperta con Agenzia Equitalia attraverso una percentuale del debito…. Si sarebbero portati a casa soldi immediati e garantito il rientro di chi fisicamente non può e non potrà pagare…. Prediligere L’inquisizione, la riscossione forzata, senza capire da dentro le difficoltà di un piccolo o medio imprenditore… Lasciatemi dire è da poveri Comunisti…..

Renato
Renato
21 Marzo 2021 11:47

Ma se lei stesso dice che i Navigator non hanno colpe, per quale motivo non dovevano essere prorogati? Per impedire loro di portare avanti un lavoro difficile e rallentato dal Covid? Per far pagare a loro le falle del sistema o le responsabilità di altri? Per soddisfare gli odiatori seriali sui social network? Lo scandalo sarebbe stato il colpo di spugna indiscriminato sulle cartelle esattoriali, che per fortuna Draghi ha impedito, un segnale sbagliato che avrebbe avuto conseguenze gravissime sulla fedeltà fiscale dei cittadini: fesso tu che hai pagato, bravo tu che non lo hai fatto, eccoti il condono in confezione regalo.

Antonella Carrescia
Antonella Carrescia
21 Marzo 2021 11:19

Equità sarebbe eliminare gli stipendi a statali e politici come hanno tolto il lavoro agli imprenditori .. vedi come cambiano gli umori riguardo a “condoni..”
ma siccome siamo in Italia ci sono sempre due pesi due misure .. perché poi nessuno parla della impossibilità a escutere nelle casse dello Stato chi non ha nulla di intestato e che però viene mantenuto dallo Stato ? Perché chi ha qualcosa in Italia è cazziato da tutto il sistema ? Un Paese di poveracci dove l’origine di tutti i mali e’ da ritrovare nella sinistra al potere .

Paul
Paul
21 Marzo 2021 10:36

La Speranza ha già annunciato che anche dopo il 6 Aprile rimarranno i colori ,presto per questo personaggio Leninista arriverà il bianco e nero ,perché sono convinto che la magistratura prima o dopo andrà a verificare come mai a costui viene permesso di togliere ,annullare, la costituzione, ledere i diritti fondamentali ,so benissimo che questo poveraccio è telecomandato da menti più eccelse ma verrà il giorno….

Luca Testi
Luca Testi
21 Marzo 2021 8:51

“50 mila euro di fatturato si becca 2500 euro ” . Il calcolo è proprio questo alla fine dei conti di questa ulteriore sceneggiata dove dalla bocca del nuovo presidente escono dei 60%, 50%,40%,30%,20% solo per fare colpo dimenticandosi di spiegare bene la “formula magica ” che ti entra nel fondoschiena ….

Marco
Marco
21 Marzo 2021 0:36

Buonasera
Caro Nicola,

marcor
marcor
20 Marzo 2021 22:39

Ancora non è chiaro cosa ci sta a fare Matteo2 in codesto governicchio. Fioriscono le ipotesi.