Commenti all'articolo E Mattarella divenne l’idolo della sinistra

Torna all'articolo
Avatar
guest
11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
David
David
16 Febbraio 2019 21:32

Nicola, Tutto giusto e ineccepibile ciò che dici. Volevo scriverti qui per un’altra ragione. Anche a costo di subire una tua eventuale ‘incazzattura’. Ascoltando le tue zuppe di Porro mi sembra chiaro che oggi se tu dovessi individuare il partito che ti sta più simpatico o che voteresti, tra tutti i partiti che ci sono, le tue preferenze convergerebbero verso la Lega e Salvini. E questo sembra abbastanza chiaro a tutti. Ed è anche condivisibile. Tuttavia da qui a tenere continuamente fissa la presenza di Salvini, direttamente o indirettamente, a Quarta Repubblica mi sembra un tantino esagerato e fastidioso. Due puntate fa invitasti Salvini in studio a poca distanza dalla sua ultima apparizione come tuo ospite. E la scorsa puntata, nell’impossibilità probabilmente di avere nuovamente il ministro dell’interno seduto di fronte a te, hai mandato una tua inviata a intervistarlo (rigorosamente senza contraddittorio -come Di Maio del resto- altrimenti perderebbero il confronto) direttamente al Viminale. Proprio perché, caro Nicola, apprezzo molto le tue idee e la tua conduzione, riusciamo a fare 3 puntate consecutive senza avere Salvini? Altrimenti si rischia un programma a senso unico (che francamente mi stanca). L’italia ‘vanta’ un vasto agglomerato di partiti politici e un denso numero di presunti leader, pertanto non penso che il problema sia la mancanza di gente da invitare. Forse sono gli… Leggi il resto »

Roberto
Roberto
16 Febbraio 2019 17:17

L’autonomia vuole chiederla anche il presidente Vincenzo de Luca per la Campania, ma la vuole mantenendo i costi storici!
Una siringa deve continuare a costare in Campania in perpetuo 150 volle il suo prezzo !

Mattarella và mandato a casa, ha ragione Leonardo.
Non si è mai visto che la politica estera venga fatta dal Presidente della Repubblica in contrasto con il governo !
Di Maio ha sbagliato, ma il sig. Macron precedentemente ha insultato (“vomitevoli”, “lebbrosi”) e ostacolato ripetutamente il governo e interessi italiani (Libia, Fincantieri-Stx, sconfinamenti della polizia francese, etc. etc.)

Giorgio Mandozzi
Giorgio Mandozzi
16 Febbraio 2019 16:52

Siamo sempre il popolo dei voltagabbana, inaffidabili e mollaccioni. Al primo stormir di fronde tutti con la tremarella. Per me l’ambasciatore poteva rimanere a Parigi vita natural durante. D’altronde il caso l’aveva provocato la Francia (sconfinamenti di gendarmi armati e chiusura della frontiera)continuando con il vomitevoli e lebbrosi e via andare. I nostri “valorosi alla tastiera” si sono messi sulla stessa lunghezza d’onda invece di richiamare, a quel punto, il nostro ambasciatore a Parigi. Le “palle” bisogna averle per mostrarle!

carlottacharlie
carlottacharlie
16 Febbraio 2019 16:07

Personalmente te lo raccomando il Mattarella, è la continuazione dei vecchi arnesi presidenziali d’antan, che non sono mai capaci di pensare con la loro testa ma con quella comunista. La lite con il Macron, che non brilla per intelligenza propria, è scaturita perchè i sinistrati nostri si prostravano (se non peggio) al cospetto francese ed al minus Napoleone che, sentendo Salvini dire: basta al servilismo, diciamoci chiaro e tondo quel che pensiamo uno dell’altro – ha fatto dar fuori di matto il guerrafondaio e vorace francesino, – avendo detto al mondo quali nefandezze il suo paese continua perpetrare in quel d’UA ed EU. Alcune polemiche son il pane degli stolti che ragionano con in mano il Vangelo- uno scritto falsificato e rimaneggiato nei secoli e secoli- invece di mettersi nei panni di chi, con dolore ha aiutato la partenza all’aldilà dei propri cari. La piattaforma Rousseau è nata da menti ottuse ma scaltre per buggerare il popolo; lo lascia votare dandogli a credere che è lui a decidere ed il popolo bue vota in..Casa-leggio. Non ho letto l’attuale “Sodoma” ma ho letto decine e decine di libri sulla chiesa e suoi abitanti, editi sin da metà ‘800 e non mi scandalizza ci siano gay, mi scandalizzo per la continuazione dell’imposizione al celibato. La bagarre Autonomie? Fa una paura barbina a… Leggi il resto »

Leonardo Zangani
Leonardo Zangani
16 Febbraio 2019 15:46

E’ ora di mandare Mozzarella a casa….lui non e’ stato eletto dal popolo italiano ma bensi imposto dai giochi di corridoio.

Lucio
Lucio
16 Febbraio 2019 14:42

Non capisco la sinistra. In Catalunya i fautori, promotori, accaniti sostenitori dell’indipendenza sono proprio i politici di sinistra e di estrema sinistra. Per quanto concerne l’Alitalia: tutta la zavorra clientelare sino ad ora mantenuta con le nostre tasse, arrogante, maleducata, romanesco parlante fur di ball. A casa.