in

E ora Mattarella parla come un ministro giallorosso

Zuppa di Porro: rassegna stampa dell’8 settembre 2019

00:00 Il presidente Mattarella vuole cambiare il patto di stabilità. Ma secondo quale titolo puo’ chiedere di cambiare un trattato internazionale? Parla come un Bagnai qualunque e tutti fanno finta di niente come sul deficit

04:15 Il mondo del business è di chi produce e lavora, non è a Cernobbio

06:30 Berlusconi spiega su Il Giornale la sua opposizione al governo giallorosso

08:00 Il ministro De Micheli preso di mira da grillini e Fatto Quotidiano

09:25 Continua la battaglia ambientalista di Repubblica

La sinistra sfora il deficit? Tutti zitti

Condividi questo articolo

21 Commenti

Scrivi un commento
  1. Molte volte mi mancano le parole giuste ma in aiuto mi vengono delle immagini che mi parlano con estrama chiarezza, Questa volta ho visto uno stuolo di solleciti canerieri che sorridono obbedienti ai loro principale.

  2. A me sembra che Salvini abbia giocato tutto sul tavolo da poker (come si dice All In). Mi spiego qualora questi fenomeni “giallo-rossi” da qui a breve butterranno il Can per l’aia e litigheranno su tutto il padano supererà ampiamente la percentuale del 50% e quindi non avrà bisogno ne della Meloni ne tanto meno dell’innominato. Il rischio che questa banda capeggiata da colui che non si può nemmeno nominare pena il vilipendio il campione dell’imparzialità solo a favore dei suoi amici e “compagni” quello che dice che come da costituzione bisogna trovare in parlamento una possibilità di formare il governo e poi non la da al cdx appena dopo le politiche del 2018 ripeto il rischio è che questi pur essendo contrari a tutto pur avendosi detto le peggiori cose pur di restare al governo faranno fronte comune. Se ci riusciranno sarà un’impresa diversamente io credo che per la prima volta, almeno credo, vedremo un partito che supererà ampiamente il 50% dei consensi elettorali.

  3. Su su, da martedì ne vedremo delle belle.
    Non si lascerà passo ai farabutti, sicuramente no. Tutti, giallorossi e Mattarella fanno finta di nulla, credono di poter far quel che vogliono e si sentono forti per gli accordi sottobanco, da ladri e lasciatemelo scrivere, mafiosi, con la Ue.
    Sono gli stessi che gongolavano già l’8 agosto quando Salvini disse basta, parlavano di vittoria e non pensavano che dovevano fare i conti, poi, coll’oste.
    Domani, e poi martedì in pompa magna arriverà l’oste a far saltare lo schifo giallorroso. Personalmente non mi preoccupo dei conti economici che ci vogliono far credere siano ormai a terra, se lo fossero la Eu ci lascerebbe al nostro destino per la paura li possiamo portare all’annegamento; noi non siamo la Grecia che gli conveniva salvare (??) già che ha confini ad est, noi, anche se tanti fanno finta di non saperlo, abbiamo credito tra gli stati europei, che lo terranno nascosto fino al momento opportuno; se noi ce ne andassimo ci seguirebbero, siamo la bestia da tener buona e non per niente hanno gettato ossi ai cani mattarelli e conti. Hanno cercato di far fuori Salvini, ch’è invece forte più di prima e li sta aspettando al varco assieme a tutta la Lega e leghisti.
    Il guaio degli italiani è d’essere preda della paura, paura indotta dagli scaltri, vi hanno ridotti come siete, vi hanno fatto tutto e di più, vi hanno fregati pochi giorni fa e domani vi sotterreranno sotto il carico da mille della fiducia che con faccia tosta chiedono; dopo tutto questo abisso, cosa credete ci sia? Ci sarà la vostra paura che vi obbligherà a diventare bestie da soma per dei somari criminali traditori del loro paese e genti.
    Ricordate quando nel 1998 Prodi disse: Smonterò il paese pezzo per pezzo ? Ecco, cominciò da lì la svendita del paese e vostra, svendette svendette, e svendette voi, la vostra sicurezza di un lavoro, accettò che ogni legnata della Ue cadesse sui vostri gropponi, vi impoverì come non mai, vi ridusse come siete ora e tutto al suono di:-Ce lo chiede la Ue – Ce lo chiede l’economia – Ce lo chiedono i nostri conti – Ce lo chiede il nostro debito, e così via per anni. Vi hanno fregati santa pazienza, fregati per la vostra paura e, cosa ben peggiore, per il vostro non conoscere e fermarvi ai titoli di un solo articolo che, a ben leggere, è sempre articolo di farabutti rosso sangue, gente schifosa che sempre ingrassa se stessa al grido: Abbiate paura!!
    Non ho dei da adorare, quando ho votato e ben poco lo feci, votai chi aveva idee sane, normali, di buonsenso. Accadde che poi quelli che votai fossero non troppo ligi alle promesse e smisi di votarli immediatamente. Augurandogli d’andare a ramengo e, potenza dell’augurio, accadde.
    Sono passati a decine dopo il ’98, qualcuno si ricorda qualcosa di davvero utile per tutti voi? Credo che la risposta sia: NO, sarà no se non si è stolti che bevono ogni fandonia senza nemmeno sapere cosa gli fanno bere.
    Domani andranno in piazza Fratelli d’Italia e Lega, buona cosa tanto per far sapere che non tutti sono scemi. Fa piuttosto ribrezzo che Forza Italia non vada a far vedere che anche loro non sono stupidi ma preferisce combattere in parlamento.
    Mi piacerebbe sapere con quali forze combatterà, quelle di dare sostegno al governo farabutto come fece altre volte dicendo a voi bischeri che lo facevano per il vostro bene e per la sensatezza dei decreti targati sinistra? Ma per favore!
    Berlusconi dice che non capisce Salvini e non gli viene in mente che è lui a non capire l’aria che tira a sinistra, l’aria che volteggia tutta verso la Ue. Ormai è diventato vecchio come tanti di noi e, purtroppo, è invecchiato male, la mente fa cilecca, oppure l’ha sempre fatta e non ce ne accorgemmo.
    E’ anche lui uno di quelli che grida: Abbiate paura!! E non si da’ pensiero che dovrebbe essere lui ad aver paura di quel moloch uccisore di popoli, a Brussels.
    Vedo servi ad ogni angolo ormai da anni, anni in cui loro ci hanno affossati e si permettono, quasi, di sgridarci perchè non ne vogliamo più sapere di loro al governo. Ci vanno benissimo quelli con cui siamo in comuni, regioni, provincie dove i comandanti in capo sono assenti, quelle con cui stiamo felicemente sono persone sagge, di buonsenso, di capacità innate a far bene.
    Martedì cominceranno le vere danze che saranno condotte dalla Lega e si spera che non tutti gli italiani siano tanto stolti da cominciare dar contro a Salvini parlando con parole di altri, i veri farabutti del paese: i giallorossi.
    Si spera in un ragionamento collettivo del bene e del male, si traggano le somme se fa bene a noi singoli individui, a noi tutti, al paese, Quale delle idee è più consona a farci ritornare persone, e non carne da macello. Capire le mire della sinistra giallorossa, quelle che nascondono come mafiosi.
    A chi nulla sa, ed ha invisi i populisti sovranisti di cui parlano male gli europeisti ad oltranza che gli hanno obnubilate le menti, si spera sappiano almeno un cicinin che ne parlano male perchè ne hanno paura, non paura per la loro incapacità ma quella che viene quando vedi chi ha capito come dev’essere un buon governo, sa fare e lo fa bene con intelligenza e rispetta il proprio popolo e non un’astratta entità che da decenni massacra ad ogni latitudine; consiglio di leggere su ilGiornale di oggi l’articolo riguardante Orban il populista, quello che non possono vedere in Europa descrivendolo come una bestia.
    Leggete e dite almeno a voi stessi se un governante come Orban è da auspicare a tutti i popoli o sia da abbattere come vorrebbero le vere bestie assetate del vostro sangue. Andate a fare un giretto in Ungheria e vi assicuro che non vorrete più tornare in questo cesso di paese in mano da decenni ai comunisti, razza bastarda e criminale.

  4. A proposito di opposizione, dovremo assistere allo “scippo” che farà l’Europa sui nostri soldi per finanziare le aziende francesi e tedesche? Il fondo europeo sullo sviluppo tecnologico non vedrà noi quali contribuenti, e aziende francesi e tedesche beneficiarie? E’ gia andata così una volta quando con i nostri soldi si sono indennizzate le banche (francesi e tedesche) per le perdite/speculazioni subite finanziando la Grecia. Non abbiamo ancora imparato nulla?

  5. A proposito della De Michelis, che con le sue dichiarazioni ha fatto salire le quotazioni di Atlantia, un’ occhiatina ai suoi investimenti e a quelli dei suoi amici si può dare?
    Vorrei un’opposizione meno gridata e più ponderata. Il PD ha tanti scheletri nel suo capace armadio: Montepaschi, CSM, Bibbiano, il post-terremoto, e ora anche Atlantia. E dopo Errani, commissaria alla ricostruzione chi c’era? Toh, la De Michelis,

  6. ma si sono mai chiesti, il pd, che cosa vuole la gente? certo da bravi dittatori pensano loro per gli altri e impongono il bene al popolo…mentre i 5s avevano intercettato gli umori popolari peccato che il loro leader dopo assersi lautamente arricchito li ha mandati tutti affanc….

  7. Un caro amico per dire che si trattava di una vera porcata era solito esclamare “ROBA DA MAIALI!”, dopodiché aggiungeva “QUANDO TUTTO VA MALE SORRIDI, PENSA CHE POTEVI NASCERE COMUNISTA”.

  8. Evitiamo di lasciarci ingannare dal basso profilo e la (solo apparente) mitezza di questo individuo, non unico, ma principale responsabile dell’impasse – per dirla con un felpato eufemismo – in cui si dibatte il Paese. Non pago di aver precluso allora l’opzione del governo di centrodestra per promuovere lo spurio M5S-Lega, è oggi finalmente riuscito nell’agognato incesto politico di unire i grillini all’amato Pd. Alla faccia della volontà popolare recentemente e molto chiaramente emersa. L’art. 1 della Carta sentitamente ringrazia.

  9. Veramente è sembrato il discorso di un presidente del consiglio di cdx. La cosa fantastica è il silenzio tombale su questo argomento che, trattato da un esponente qualsiasi del centro destra avrebbe mobilitato tutte le penne rosse in circolazione. Tutti zitti e, perfino il catastrofista Fubini, mi pare che oggi (a differenze di solo qualche giorno fa) ritiene il deficit cosa accettabile ed anzi quasi “sfondabile”. Davvero i camaleonti impazziscono per questa umana concorrenza alla variazione di colori.

  10. Molto evidente. Chiaro che mirano ad eleggere il prossimo PdR. In ogni caso siamo al classico caso “due pesi e due misure”. Dovremmo indignarci brutalmente, ma gli ITA sembrano un po’ rassegnati. Siamo “sotto padrone”!
    Anche se non potrò sempre esserci fisicamente per motivi logistici, sarò in piazza con Salvini è Meloni. Basta!

  11. Caro Porro, i presidenti di questa ridicola repubblica da scalfaro in poi non sono mai stati super partes come Einaudi, Leone , Pertini. Tutt’altro, sonio stati vergognosamente di parte raggiungendo il massimo con scalfaro, napolitano e il prete mattarella. Con la ue si è aggravata la situazione in quanto hanno sostenuto sempre il più schifoso servilismo e anti-italianismo, spacciando per fascisti chi difende le ragioni dell’Italia. Il bieco traffico di finti profughi con cui i comunisti fanno business e rendono sempre più povera la popolazione italiana ne è la prova. Il popolo che ha a cuore le sorti della Patria, della Libertà e del Benessere dei Cittadini deve unirsi per rovesciare questo infame governo non eletto e messo in piedi con ministri analfabeti e collaborazionisti con i poteri forti e con il biancovestito del vaticano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.