Zuppa di Porro: rassegna stampa del 1 luglio 2020

Il governo vivacchia a furia di emergenze

Condividi questo articolo


00:00 Lo scoop di Quarta Repubblica e del Riformista sugli audio choc del magistrato che si pente della condanna a Berlusconi che i giornali occultano.

02:35 Il portavoce di Conte, Marco Travaglio, dileggia i giornalisti che hanno tirato fuori la notizia su Berlusconi.

04:17 Il condono inserito nel decreto semplificazione che i grillini osteggiano.

04:52 Mario Monti spiega agli italiani che sarebbe un danno presentarsi divisi al prossimo consiglio europeo.

05:55 Il giornale unico del virus (Corriere della Sera) scrive che crescono i contagi mentre a Alzano ci sarebbero state delle polmoniti sospette già a dicembre.

06:55 Zingaretti dice che se ci fosse stata la Lega di Salvini l’Italia sarebbe stata col modello di Trump e Bolsonaro. Ma forse non conosce i dati…

07:45 L’Ue riapre le frontiere alla Cina ma non a Stati Uniti e Brasile. Complimentoni!

09:34 Hong Kong, quella nuova legge liberticida che ignoriamo mentre ci inginocchiamo per George Floyd.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


19 Commenti

Scrivi un commento
  1. Signori scribi , bando alle ciance ; SILVIO BERLUSCONI PRESIDENTE DEGLI ITALIANI
    O SILVIO O Morte !
    Passate parola .

  2. Zingaretti… Con quella faccia da ebete… Ancora parla!! NN SI ricorda più gli apericena suoi, di Gori,SALA abbraccia 1 cinese, le sardine a Trieste ad abbracciare tutti..poi… I soldi delle mascherine.. Spariti..il libera tutti dalle galere, L invasione dei clandestini, la spartizione dei posti migliori, ecc. Ecc. E ancora parla?!?!

  3. Oggi (sempre per riprendere il tema “disinformazione” riguardo al covid-19) ho letto sul Televideo Rai che in America c’è una situazione grave: ci sono stati (mi pare sia il numero citato) 335 morti in un giorno. Noi, con un Paese di 60 mln di persone, abbiamo avuto picchi che sfioravano i 1000 morti in 24 ore, mentre qualcuno (più di qualcuno) afferma che in USA c’è una situazione grave con 335 morti in un giorno!! Un Paese con 300-330 mln di abitanti ha 335 morti in un giorno, cioè: 1 morto ogni MILIONE di persone!! Praticamente è persino più letale una passeggiata al parco, dove si può essere investiti da un monopattino elettrico!! Fantastico.

    La Repubblica quale? Quella delle 10 domande di Giannini, che scassava le balle ad oltranza tutti i giorni con quelle 10 domande sul suo giornalone? Capisco molto bene perché non emette alcun titolo, riguardo la questione Amedeo Franco. Immagino l’imbarazzo. Ma tanto sono sicuro che il contorsionismo di sinistra saprà produrre una delle sue perle. Basterà attendere. Ed infatti anche il silenzio piddino e pentastellato, lasciano presagire esilaranti ghiottonerie per i nostri palati fini.

    Zingaretti purtroppo arriva tardi: già ci aveva pensato Bersani a sparare una “sinistrata.” È gente che dà dello sciacallo all’avversario, quando rispetto a questi uno sciacallo è un “signore.”

    Ribadisco le mie elucubrazioni complottiste (mi sento idiota, mio malgrado): è molto strano il modo in cui Conte venga tollerato da stampa ed opinionismo. Ma forse il motivo è meno complottista di quello che penso: serve arrivare al semestre bianco per poter arrivare all’elezione del Presidente della Repubblica… se Conte cade, è un disastro per le sinistre.

    Riguardo la Cina e gli inginocchiamenti a pugno alzato. Siamo in una società politicamente corretta e benpensante ad oltranza… una società di”anime belle”… ma sempre orientata nello stesso “verso”: USA, Israele, i fascisti, i “sovranisti”… Persino Greta Thumberg aveva le idee chiare su chi fossero i cattivissimi “inquinatori” del Pianeta Terra: USA, Europa… l’occidente industrializzato. Come se i PVS (Paesi in Via di Sviluppo) vivessero di agricoltura e pastorizia o avessero industrie con tecnologia più “green” delle nostre.
    Insomma, sembra che ci siano sì dei benpensanti, ma se avessero un minimo sindacale di conoscenza, penserebbero un po’ meglio. Anche perché la Cina (così come il Venezuela, la Corea del Nord e altri paesi tra Asia, Africa e Sudamerica) è fascista. Sì, di segno opposto, in quanto comunista, ma fascismo e comunismo sono due facce di una stessa medaglia: l’oppressione dell’essere umano. Un po’ come il tumore: può essere un carcinoma o un sarcoma, ma è sempre la stessa *****. Un tumore. Non è che se ti capita un sarcoma sorridi, rispetto ad un carcinoma o viceversa.

    Comunque, riguardo la situazione del potere giurisdizionale, tra CSM di Palamara, Bonafede-Di Matteo e ora il caso Amedeo Franco-Berlusconi, credo che si sia raggiunto l’apice. Abatantuono avrebbe detto “l’apoteosi della schifezza.” Credo che sarebbe il caso di mettere mano a una riforma seria. E prendere seri provvedimenti per fare chiarezza. Come detto anche in un servizio di oggi del TG5 “visto che nel nostro ordinamento c’è l’obbligatorietà dell’azione penale, un processo su questo fatto no?”
    Certa magistratura ha fatto, in Italia, quello che certi narcos hanno fatto in Colombia, Messico e Venezuela: hanno sovvertito l’ordine costituzionale di uno Stato a proprio vantaggio.
    Ma se tutto questo fosse avvenuto contro il centrosinistra, ci sarebbe stato lo stesso silenzio assordante?

  4. Ti seguo da poco, ma è diventato un momento di piacevole ascolto. Finalmente. Mi sento meno “solo” in un Paese smarrito, forse perso.

  5. Imbarazzante che si continui a propinare la storia del numero di morti di USA e Brasile. È la prova che viviamo in un’epoca dove regna l’ignoranza, in cui la gente si beve tutto e non è neanche in grado di fare ragionamenti basici che in teoria ti insegnano alle medie, come la percentuale.
    Perché Zingaretti o i giornaloni come il Corriere lo capiscano dobbiamo spiegarlo coi disegnini?
    Beh proviamoci…
    USA Pop 330 Mln Morti 128000 rapporto morti/popolazione 0,038%
    Brasile Pop 210 Mln Morti 60000 rapporto morti/popolazione 0,029%
    Italia Pop 60 Mln Morti 35000 rapporto morti/popolazione 0,060%
    Ebbene, si. Sia USA che Brasile hanno avuto ben meno morti in rapporto alla popolazione rispetto all’Italia del mitico governo piddin-grillino. Ci vorrà un master in statistica per capirlo? Penso che potrebbe arrivarci pure uno come Zingaretti.

    Tra l’altro notare la solita fantastica coerenza: quelli che in Italia esaltano Conte, cioè il governo centrale, per la “fantastica gestione Covid“ e danno la colpa del “disastro” alla Lombardia, cioè il governo regionale, sono gli stessi che in USA danno la colpa del “disastro” a Trump, cioè governo centrale, e difendono a spada tratta ed esaltano NY, cioè il governo regionale. Ah, la logica dei sinistri è sempre imbattibile!

    Notare infine l’ultima gustosa chicca: Zingaretti dice “se al governo ci fosse stata la Lega sarebbe stato il disastro”…forse a questo fenomeno è sfuggito che il Veneto, cioè la regione tra quelle colpite che ha gestito meglio il Covid, è governato da Zaia, cioè dalla Lega…
    Ma questo Zingaretti e gli altri come lui ci sono o ci fanno? E pensare che uno così è Governatore di una delle regioni più importanti ed è il leader del partito che governa l’Italia…Poveri noi.

  6. Chissà se tra qualche tempo verremo a sapere che su qualche conto cifrato di un paradiso fiscale è stato versato qualche milione di euro a fronte della condanna di risarcimento a Berlusconi, chissà… Ah, se la magistratura (quella seria sperando ci sia) lo facesse…

  7. Come si fa ha esternare commenti sugli incapaci al governo compresi gli esperti sull’attuale virus ed in trepidante e paurosa attesa per quelli che arriveranno e ci ammazzeranno. MA CHI CONTINUERA’ A PRODURRE E RIPORTARE IL PIL AL VALORE PRE VIRUS?
    La mummia tace sempre e si appresta alla scelta del successore nella ristretta cerchia della sinistra.
    Le destre mai in piazza sotto il Quirinale con presidio permanente per contestare l’operato della presidenza della Repubblica e del CSM.
    Tutti parolai appecoronati

  8. Zingaretti un cretino? Beh, se esistesse l’antropologia demenziale come disciplina di conoscenza, un novello Lombroso avrebbe gioco facile a dissipare ogni dubbio. Piuttosto, visto che il segretario del PD ultimamente rilascia interviste a ripetizione sui media nazionali, perché nessuno gli chiede più conto degli oltre undici milioni di euro evaporati dalle casse della Regione Lazio per pagare la fornitura di mascherine fantasma? Qualcuno, certamente non cretino, li ha messi in saccoccia insieme al mitico Zinga.

  9. E qual’è lo scopo è lo scoop di Porro su Berlusconi….? La raccolta di firme per la nomina di senatore a vita dell indagato e poi condannato? ahahahahhaha….ma mi faccia il piacere-….che pena ricorrere alle firme…..Senza tener conto delle tante altre malefatte del signor Berlusconi

      • Gigi, perché ti scusi con i pennuti è il suo modo di essere quello di starnazzare….Per quanto riguarda Berlusconi ha un curriculum di malefatte molto ma molto lungo basta andare su YouTube. …Marco Travaglio ……Il Migliore. … ti renderà edotto..

        • Non ho capito se YouTube è Vangelo o Travaglio?
          Tra i moltissimi giornalisti schierati a sinistra proprio Travaglio cita come fonte di verità assoluta? È quasi un comico più che giornalista.
          Travaglio travagliato non sa più a che Santo votarsi per rendere digeribili le assurdità dei suoi padroni pentastellati.

          • Marina, hai equivocato: la Santina parlava di cabaret. E lí Travaglio non teme confronti.

      • Sai cos’è Fabio che la verità ,detta anche in forma cabbarettistica ti fa anche sorridere per non farti ” piangere”. ps scusa ma mi è scappato anche qui l’accento.

        • Purtroppo questi signori tipo giggino e Fabio e tanti altri che commentano in modo illiberale e antidemocratico e soprattutto maleducato, provano l’odio per le cose vere ke non piacciono in quanto tali.

    • Santina, qual è senza apostrofo, please. Tornare a studiare la grammatica italiana, prima di preoccuparsi di Berlusconi, sarebbe un buon inizio.

  10. Hanno interpellato Rousseau lo svizzero.
    Nel questionario due risposte libere:
    1. sì, tutto ok.
    2. sì, tutto a posto.
    Hanno vinto i sì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *