in

Il patetico appello di Rolling Stone e del suo direttore

Zuppa di Porro: rassegna stampa del 6 luglio 2018

Notizie e opinioni rilevanti sui quotidiani.

  • Stretta sul diritto d’asilo. Vedremo
  • Il patetico appello di Rolling Stone e del suo direttore Massimo Coppola
  • Copyright: l’assurda battaglia vinta dalle grandi imprese
  • I soldi della Lega
  • Cristiano Ronaldo alla Juventus: perché è importante
  • Olimpiadi, ma per i grillini non erano un male?
  • Il decreto dignità? Indignitoso. Ecco perché

2 Commenti

Scrivi un commento
  1. La questione sulla norma europea del copyright non può essere semplificata così, è disinformativo. C’erano articoli specifici nella norma che erano censura, non protezione del diritto d’autore, come la tassazione dei link. Si puntava a ridurre la circolazione di notizie, non a proteggere il diritto d’autore. Se su internet, sia un blog, un social network o un motore di ricerca viene fornito un link, diciamo all’articolo scritto dal Sig Porro sul Giornale, tale link mi porta sul Giornale dov’è stato scritto, quindi sulla pagina dell’editore che le paga lo stipendio. Se la notizia la leggo sul Giornale in che modo è stato violato il diritto dell’autore? Quante volte ci si perde una notizia e grazie alla segnalazione di un link che ti riporta a tale notizia la puoi apprendere. Questa non è la sua opinione sulla norma, ma un depistaggio sugli effetti e l’assurdita se non di tutta la norma, di una parte di essa. Oltretutto una cosa delicata come la tutela dell’informazione mette fortemente a disagio che venga regolata dall’UE piuttosto che a livello nazionale in quanto meno democratica a livello rappresentativo e sopratutto decisamente più irreversibile dopo l’applicazione. Molto deludente questa versione che lei cerca di fornire, prima volta che devo contraddirla nonostante la genuina stima e simpatia nei suoi riguardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *