Zuppa di Porro: rassegna stampa del 27 settembre 2019

Il venerdì dei gretini

Condividi questo articolo


00:00 I medici contro l’eutanasia.

01:40 Il venerdì dei cretini. Sul Corriere scopro ricerca super accurata (seee) che ci spiega che l’emergenza clima costerà in Italia 130 miliardi. Incredibile la retorica ambientalista. Questa zuppa dedicata a quegli studenti che vanno a scuola e che da grandi non diventeranno come Fioramanonti e magari neanche ministri.

06:10 Berlusconi voleva secco Costanzo e qualcuno ci crede. La P4 non c’era, ma intanto Papa si è fatto la galera grazie ai suoi colleghi leghisti, piddini e di Casini. Che vergogna!

09:45 Raffaele Marra ex braccio destro della Raggi si è beccato una seconda condanna di primo grado. Ma lui è grillino.

10:33 Più Europa, Tabacci si scinde da Bonino: avvertiti i radical chic che li votarono. Il M5 stelle teme il fuggi fuggi.

10:55 Tremonti oggi sul Sole mette in discussione dati evasione e paragona Conte a Monti. Da leggere!

Greta, quando l’Ego adolescenziale diventa politica

Greta “fulmina” Trump? Ma se non la calcola nemmeno…

I gretini di oggi sono peggio dei cretini di ieri


Condividi questo articolo


14 Commenti

Scrivi un commento
  1. Complimenti sinceri per la trasmissione di ieri sera.

    Ancora una volta dimostra l’intelligenza del ragionamento e del necessario approfondimento tecnico-professionale di chi davvero fa “giornalismo”, fuori dal coro dei colleghi che, invece, cavalcano l’emotività e la speculazione dei catastrofisti in servizio permanente effettivo.
    La ragione di tale catastrofismo, non è solo di maniera, ma è sostenuta da interessi enormi che stanno alle spalle di questa assurda ed incredibile enorme speculazione, su teorie del tutto fuorvianti scientificamente oltrechè rispetto alla STORIA del clima, che anche il giovincello studente delle medie saprebbe leggere ed interpretare, solo che andasse a scuola ed i professori lo aiutassero nell’educazione tecnica-scientifica.

    Vergognosa la superbia e l’arroganza di Fo, che si permette di tacciare di ignoranza tecnica un Prof. come Franco Battaglia che lavora ed approfondisce scientificamente queste materie da oltre 20 anni ed ha il coraggio professionale di non arretrare di fronte alla protervia e aggressività di quei neofiti sostenitori della sindrome di Cassandra.

    Occorre sempre più parlarne ed approfondire attingendo in primis alla STORIA del Clima, anche solo guardando alla sua naturale e ciclica evoluzione degli ultimi 2-3.000 anni!

    L’Accordo di Parigi è una vergognosa truffa, non casualmente portata avanti dalla Francia che produce il 75% dell’elettricità a casa propria dal Nucleare e con questo vuole creare l’ennesimo enorme danno ai suoi concorrenti sullo scenario europeo e mondiale! In Francia l’Eelettricità costa la metà rispetto ad Italia, Germania, ecc. ecc. !

    Sveglia, quindi.

  2. Sono un medico forense e ritengo doveroso precisare alcune cose sull’argomento. Nel caso estremo che un paziente sia mantenuto in vita, mediante cure, che determinino delle sofferenze insopportabili; detto paziente desidera soprattutto di non soffrire e non di morire. Se non vi è alcun mezzo per evitare questa intollerabile sofferenza, accetta di morire, sospendendo le cure. Questo non è un suicidio e solo richiedere che la morte avvenga nel miglior modo possibile.

  3. A TUTTI I GRETINI CHE SOSTENGONO CHE LE LORO TESI SONO SCIENTIFICHE
    1) l’ONU e l’IPCC NON SONO scienza!!! Sono organismi politici; i vari rapporti dell’IPCC sono confezionati appositamente per sostenere la motivazione fondante di quella organizzazione: dichiarare guerra ad una molecola fgondamentale per la vita, la CO2 è la causa del riscaldamento globale (che globale non è, l’emisfero nord si scalda più di quello sud)
    2) la scienza non è soddisfare i propri pregiudizi, difatti i gretini ed i mass media che sostengono la più grande truffa della storia elencano solo studi che confermano il loro pregiudizio;
    3) la scienza è un metodo e non un oracolo, osservare, teorizzare, verificare ed eventualmente correggere la teoria. Mentre per sostenere l’AGW si cambiano i dati e non la teoria
    4) il metodo scientifico non potrà mai fare previsioni precise neanche con il più potente computer. Qualsiasi sistema dinamico è sensibile allo stato iniziale, qualsiasi mancata conoscenza od approssimazione porterà a risultati abnormi. Si chiama CAOS DETERMINISTICO.
    Un anno fa esciva per la prestigiosa rivista Nature un articolo sul riscaldamento degli oceani.
    Articolo ovviamente catastrofista e pieno di castronerie!
    Infatti, in questi giorni Nature ha eliminato dalla sua pubblicazione questo studio ( “Quantification of ocean heat uptake from changes in atmospheric O2 and CO2 composition” https://www.nature.com/articles/s41586-018-0651-8 ) in quanto zeppo di imprecisioni. Articolo, che è stato anche soggetto a peer review (figuriamoci quanto sia affidabile la revisione paritaria se affidata a scienzxiati pieni di pregiudizio e già convinti dall’ideologia dominante, preso dai complottisti catastrofisti e dai mass media per innescare una ulteriore fobia, ansia e panico con lo scopo di aumentare le tasse.
    Ebbene, secondo la scienza (quella seria che prevede il controllo e la verifica di una teoria o di uno studio prima di confermare un fenomeno naturale) gli oceani NON si stanno riscaldando così come ci stanno truffaldinamente raccontando. E la conferma è il ritiro della pubblicazione su menzionata.
    Ma la strategia ambientalista e truffaldina è proprio questa: sparare una sciocchezza con lo scopo di creare panico e dopo che questa sciocchezza è stata confutata (e può passare anche un anno come nel caso dell’orso affamato di Greta) non ritrattare. E’ più facile parlare alla pancia che all’intelligenza.
    Per chi ha il coraggio (cosa che manca ai gretini tutti in fila a seguire le cretinate ascientifiche della piccola Pippicalzelunghe) consiglio di seguire questo blog di un ragazzo tedesco che si impegna a divulgare tutti quegli studi che non vengono citati dai mass media e dai gretini e che confutano quella stramba, inconsistente, non verificata, congettura chiamata AGW.
    questo è il blog https://notrickszone.com/

    • Grazie per il link… interessantissimo.. anche se chi ragiona con la propria testa aveva già trovato cose interessanti in altri siti come ad esempio questo https://www.naturalnews.com/2019-08-30-nasa-admits-climate-change-not-caused-by-suvs-fossil-fuels.html.

    • Rocco, questo commento si aggiunge ai molti tuoi ed a quelli di altri commentatori del sito ugualmente ben documentati, e basterebbe a far aprire gli occhi a chi fosse scevro da pregiudizi sull’argomento. Che dire ? Che i fanatici seguaci della religione ecocatastrofista hanno, come è regola per ogni setta religiosa, il loro indice dei libri proibiti (aggiornato anche alle pubblicazioni ed ai siti web) stilato dai membri della Nuova Santa Inquisizione Ecocretina (e dico Santa non a caso). Ne è prova la lettura dei commenti che alcuni seguaci della setta fanno su questo sito: restano impermeabili ad ogni evidenza ed incapaci di portare argomenti a sostegno delle loro tesi. Da ottusi fanatici lanciano anatemi e minacciano scomuniche ai “negazionisti”, quando più spesso, in preda all’ isteria puerile di chi intuisce che uscirebbe perdente da un contraddittorio, non si rifugiano nell’insulto gratuito.

      • Esatto, sono impermeabili all’evidenza ed alla logica.
        E parlano di scienza.
        Solo disgusto ed orrore per la nuova santa inquisizione, con la sua chiesa, i suoi profeti, i suoi sacerdoti, i suoi seguaci – inclusi quelli che girano la testa dall’altra parte, magari convinti di guadagnare qualche euro tramite ecoincentivi gretini, ma soprattutto lo stesso atteggiamento.
        Prossimo step: inserire la caccia agli eretici in costituzione.

  4. è la moda del momento, poi passerà quando Greta avrà un figlio e questo figlio lo ritroveremo il venerdì davanti al parlamento svedese con un cartello in mano con scritto: sciopero per la Terra, il venerdi. Il sabato non si va a scuola, domenica è festa… tre giorni di divertimento!
    E questo figlio andrà all’ONU e piangerà davanti ai potenti del mondo (tra cui sua madre, nel frattempo diventata onorevole) chiedendo di far qualcosa contro le batterie al litio, la plastica biodegradabile, le pale eoliche, i pannelli fotovoltaici ormai diventati onnipresenti con paesaggi cancellati, foreste devastate per piantare il mais, montagne sventrate per estrarre il litio, discariche immense di silico policristallino, le acque inquinate dalla lisciva delle buste biodegradabili (a tal proposito già esitono ricerche che mostrano la stessa tossicità per l’ambiente “L’inquinamento da buste biodegradabili provoca anomalie e ritardi nella crescita delle piante” https://www.unipi.it/index.php/news/item/15305-l-inquinamento-da-buste-biodegradabili-provoca-anomalie-e-ritardi-nella-crescita-delle-piante ).. per fermare i cambiamenti climatici che hanno causato un raffreddamento globale tale da aver innescato una nuova era glaciale perchè le politiche della mamma hanno eliminato ogni traccia di CO2 nell’atmosfera.
    Le politiche della Greta hanno anche consentito l’abbattimento delle foreste perchè inquinavano 4 volte oltre il limite di legge ( “Plant Residues as Direct and Indirect Sources of Hydrocarbons in Soils” https://pubs.acs.org/doi/abs/10.1021/acs.estlett.7b00464) e così si è risolto il problema della produzione di CO2 da biomasse alternative, sostenibili, rinnovabili. I nuovi alberi tecnologici avranno le foglie fotovoltaiche e una presa di corrente per ricaricare la batteria che alimenterà l’interfaccia uomo-macchina per mostrare virtualmente le bellezze della natura di 50 anni prima.
    Il figlio piangendo se la prenderà con le politiche dei suoi genitori, della generazione dei grandi che hanno consentito alle multinazionali di accrescere a dismisura le proprie ricchezze a danno dell’ambiente; infatti per inseguire pedissequamente la novità digitale tutta l’energia elettrica prodotta sarà destinato al funzionamento dei server e delle varie intelligenze artificiale, robot, cyborg che popoleranno la terra nel 2050.
    Il figlio arrabbiato viaggerà con l’asino, berrà nella borraccia fatta con una zucca e si alimenterà solo di ecologicissimi insetti bio.
    20 anni fa l’ambientalismo portava in strada giovani per proteggere l’ambiente, ed il tema erano gli alberi (vi ricordate le campagne per la carta riciclata?), oggi se la prendono con le bottiglie di plastica (ma la raccolta differenziata non l’avevano impostata proprio per recuperare quelle famose plastiche riutilizzandole per nuovi prodotti? Ora senza bottiglie di plastica, la materia prima seconda non ritornerà ad essere il derivato puro del petrolio? misteri ambientalisti!!!)
    tra 20 anni protesteranno per qualsiasi altra cosa.
    L’ambientalismo (oltre ad essere una religione, un marketing) è anche un settore economico che muove svariati miliardi e queste manifestazioni hanno solo lo scopo di fare campagne raccolta fondi per ricompensare il lavoro di tanti cosidett “volontari” che, invece, prendono uno stipendio e sono assunti dalle varie associazioni, congreghe, sette.

  5. Cretini, lobotomizzati, decerebrati, scemi, dormienti, sinistri, perditempo, analfabeti ecc ecc
    Meno male che, come dice il profeta”i vostri figli non sono i vostri figli”
    E il futuro appartiene a loro.

  6. Mi piacerebbe poter comprendere bene questo problema ma, fino ad oggi, ho soltanto capito che “salvare la terra” è di sinistra mentre “mangiamoci tutto fintanto che esistiamo” è di destra.

    In ogni caso, ove la situazione fosse così grave da vedere un aumento considerevole delle temperature e conseguente scioglimento di ghiacciai già nei prossimi 4 o 5 decenni, mi chiedo come mai le ville californiane, quelle della Costa Azzurra e pure quelle di Capalbio pubblicizzate con + o – “ad un passo dalla spiaggia, con i piedi nell’oceano, a 200 mt dall’Ultima Spiaggia” aumentino di prezzo del 20% ogni anno considerando che tra 3/40 anni saranno irrimediabilmente inghiottite dai flutti….
    Certo i ricchi sono proprio scemi!

    Naturalmente io, che sono furbo, sto al 7° piano del Tuscolano (alt. 60 mt. slm + 15 metri di palazzo) così sono tranquillo per il prossimo secolo..

  7. Il giorno dei “cretini”. Bene facciamoli ritornare per 1,2 o 3 indietro di 40/45 anni dandogli tutto ciò che i giovani, io compreso, avevano a disposizione a quei tempi (severità scolastica compresa) e poi vedremo se hanno ancora voglia di manifestare.

  8. A tutti gli idioti che pensano che la “scienza” avvalli la bufala della CO2, prego informarsi presso il dott. Patrik Moore ex cofounder di Geenpeace. Qui abbiamo evidentemente a che fare con una massa di lobotomizzati, incapaci di critica e pronti a bersi ogni sciocchezza propalatagli dai loro sacerdoti del nulla. Arridatece il buco dell’ozono (ah, no, l’ha riparato qualche bomboletta in meno di spray deodorante…), la CO2 che è il primo nutrimento di ogni specie vegetale (ah. no, la produciamo noi…si chiama ciclo di Krebs…).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *