Zuppa di Porro: rassegna stampa del 31 agosto 2020

Immigrati, muoiono in mare ma ora nessuno li piange

Condividi questo articolo


 

00:00 Il caos sulla scuola lo troviamo anche sui giornali: per il Corriere a scuola niente mascherine, per Repubblica invece bisogna indossarle.

02:40 Poi leggi intervista a Roberto Fico, quello che doveva aprire il parlamento come una scatoletta di tonno, e ti sembra di leggere Rumor.

04:20 Intanto Mario Giordano ci ricorda che i banchi con le rotelle sarebbero illegali…

04:40 Scontro Sgarbi-Sallusti sulla mascherina

05:10 Belpietro se la prende con Conte…

05:30 Tamponi sulla Roma-Milano? I passeggeri scapperanno da quei voli…

08:15 Il Tempo riprende il tasso di mortalità sul virus…

09:45 Divertente l’intervista a Bonafede, perché la Milella lo incalza, che dice che Conte è un mito per il mondo.

11:30 Referendum giravolta del Cavaliere, che per il Giornale ora vota No.

12:10 Bonus vacanze, Capezzone l’aveva detto e adesso lo riscrive: è stato un flop!

15:10 Fermi tutti: muoiono tre migranti e nessuno li piange, il Corriere manco la notizia in prima e Luigi Manconi parla di Lampedusa e colpe europee. Dove sono le lacrime facili dell’immigrazione?

17:15 Tim-Cdp, tre mesi per la rete unica…

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


34 Commenti

Scrivi un commento
  1. Zingaretti, ieri, ha dichiarato che la situazione in Sicilia è l’evidenza che i decreti sicurezza sono un fallimento.

    Zinga!!! i decreti sicurezza falliscono per il tuo governo NON li applica!
    Sono costantemente disattesi!!!!

    • @art3mide
      Se gli vanno male le elezioni, l’infido democristiano Franceschini e il bonaccione Bonaccini costringeranno Zinga a chiedere aiuto alla Lamorgese e rifugiarsi su una nave attraccata al largo di Lampedusa.
      Chiederà asilo.
      Visto il livello non so se gli concederanno quello politico o quello infantile.

    • Lauretta Boldrina – e Lauretta è donna d’onore – si inginocchierà in Parlamento come segno di solidarietà per l’uomo bianco assassinato a motivo di odio razziale. Lauretta – lo sappiamo – è donna d’onore.

      • Mmmh…dubito che la nostra inginocchiatrice sarà disposta a sgualcire il tailleur per un misero bianco…fa troppo ordinario, lei sacrifica l’impeccabilita’ del pantalone solo per cause eque e solidali, che fa più chic

  2. Mi scuso per i toni. Ho interpretato male il suo post. Solo dopo ho capito che si riferiva a Prodi. Non sono competente in materia, infatti ho preso la notizia su internet.
    Ribadisco che Salvini non doveva essere assolutamente indagato in quanto è stato un atto del governo quindi politico.
    Saluti.
    P. S. sarà mica juventino?

  3. @Andrea
    Hey, Andrea…che fa, prima critica il mio francese, poi non mi risponde? Ce lo dica Lei come si scrive habitué al plurale in francese

    • Mi scusi ma non avevo letto il suo post. Guardi io non conosco il francese, pensavo che fosse una parola italiana e che non avesse il plurale.
      Per quanto riguarda la maestrina dalla penna rossa è chiaro che era una battuta. Ci poteva stare. E comunque mi dispiace se ha pensato che l’avessi detta con disprezzo. In fondo era la maestrina a cui si è ispirato De Amicis nel dio libro Cuore.
      “La maestrina della prima inferiore, giovane e col viso color di rosa, ha due belle pozzette nelle guance, e porta sempre una gran penna rossa sul cappellino ed una crocetta di vetro giallo appesa al collo. È sempre allegra, sorride sempre ecc ecc”
      Senza rancore. La saluto.

      • @Andrea
        Ovvio, Andrea, che molte battute siano fatte senza cattiveria ne’ poco rispetto. Sono un tipo ironico e talvolta mi piace giocare stuzzicando chi, a sua volta, mi stuzzica.
        P.S. per non fare ingiustizie né preferenze, così come ho messo un 4 a Fabio, lo metto pure a Lei! :-)))

  4. @Andrea.
    Ma bravo. Mi ha appena confermato che il governo Prodi, che istituì il blocco navale verso famiglie in fuga dal comunismo albanese in disfacimento e che diede ordine alla Marina di attuarlo, non fu chiamato minimamente in causa e non fu istruito alcun processo di responsabilità verso ministri e governo. “…vi furono controversie sul fatto che fosse stato causato da manovre pericolose e che lo Stato ha l’obbligo di limitare le azioni coercitive sproporzionate rispetto al rischio di intrusione”.
    Poetico questo wikipedia.
    Come ricordavo bene, a Prodi non furono prescritti nemmeno tre pater, ave e gloria. Giusto?
    E Salvini chi ha affondato? E la Lamorgese che tiene detenuti i migranti clandestini da giorni a bordo di navi militari italiane e che ne vuole tenere a bordo tanti altri nei prossimi giorni? Che diversità c’è con il tenere qualcuno, molti meno, a bordo di una nave di bandiera spagnola, alcune decine di persone, dopo aver fatto sbarcare minori e sofferenti, in attesa che Spagna o qualche stato UE si facesse carico di una parte di questi immigrati clandestini?
    La differenza è evidente a tutti: Salvini è un nemico e deve essere incriminato anche se non ha commesso alcun reato, la Lamorgese e Conte figurano tra gli amici politici dei magistrati di parte. Come confermato da Palamara.
    Romano Prodi è invece un santo. A prescindere.
    Provi a rispondere in modo coerente, se ne è capace. Saluti.

        • E invece no!

          1) Perché Prodi, addirittura dopo un affondamento e una strage, ne uscí vergine e innocente come un agnellino?

          2) Salvini, ministro dell’Interno, osò invece dire ai signori migranti: “Mi dispiace, questa non è casa vostra, ma degli italiani. Io sono il ministro e non vi faccio entrare in casa degli italiani”.
          Risultato: imputato per sequestro di persona! È incredibile, pazzesco, surreale: degno della DDR o di un manicomio.
          Se lo raccontiamo all’estero non ci crede nessuno: pensano che gli raccontiamo frottole.

          E voi grullini e pidioti non lo capite? Allora è malafede…

    • Premesso che, come più volte detto in questo sito, per me Salvini non doveva essere assolutamente indagato in quanto è stato un atto del governo quindi politico, cosa c’entro io se il Pm lo ha indagato?
      Lei che fa tanto il “so tutto io” ha detto che non è stato istruito alcun processo.
      Quindi lei ha mentito.
      Ribadisco che la condanna per Namik Xhaferi, al comando della motovedetta albanese, fu inizialmente di quattro anni di carcere, poi ridotti in appello a tre anni e dieci mesi e successivamente ridotta a tre anni e sei mesi in Cassazione; quella per Fabrizio Laudadio, comandante della Sibilla, ammontava inizialmente a tre anni, poi ridotti a due anni e quattro mesi in appello e scesa definitivamente a due anni in Cassazione.
      Adesso mi scusi ma devo uscire perché qui al mare c’è un sacco di gente ed ho paura che nemmeno stasera riesco a mangiare in gelato in quanto i locali sono pieni di gente e soprattutto di giovani mentre lei presumo debba vedere QR. Esca, il lockdown è finito, fuori la vita è tornata normale. Ne approfitti.

      • Hanno fatto il processo all’affondato!!!
        Fantastico.
        Meglio farsi un giro per il gelato.
        Qui piove forte. Non posso uscire. Per la cronaca non guardo QR. Normalmente solo telegiornale, calcio, formula 1 e qualche libro. Poi devo ringraziare lei per la compagnia. Io non ho nemici. Applico lo schema Giorgio Chiellini: si danno, si prendono, senza piagnucolare. Finita la partita finito tutto. Rispetto.
        Saluti.

  5. Una sola considerazione: ma questo governo si rende conto che fa ridere il mondo intero. La tragedia è che noi stiamo per essere ridotti alla fame e alla disintegrazione sociale

      • Maledetto il giorno in cui Trump, prendendo lucciole per lanterne, si è complimentato con Giuseppi davanti al mondo intero! Adesso questo pavone crede di essere apprezzato anche all’estero…chi lo ferma più? Siamo rovinati!

        • La maestrina dalla penna rossa.
          Decida lei chi debba (giusto) intervenire su questo sito.
          P. S. Siamo sicuri che il plurale di habitué sia habitués?

        • Giovanna, ma giuseppi è un pavone, a prescindere dai complimenti..
          Alimenta la sua autostima/presunzione da solo.. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *